Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 18/11/2020

Ripalta Daniello veste la donna tra Africa e Mediterraneo

La stilista che si ispira ai viaggi nelle mete esotiche del sud del mondo lancia una collezione per lui e lei molto colorata e gioiosa. Per gioire dell'unità.

Si può mandare un messaggio culturale potente anche con degli abiti, lo sappiamo. Ma l’estro e l’eleganza presentati in passerella dalla designer Ripalta Daniello all’ultima Milano Fashion Week 2020 si sposano davvero bene con la voglia di unire mondi e mode con naturalezza.

“La mia esperienza nasce da un recente viaggio in Guinea, una suggestiva nazione del continente africano affacciata sull’oceano Atlantico. In quei luoghi l’influenza del gusto francese si fonde con lo stile gioioso africano”, racconta la stilista della genesi dei suoi lavori.

Gli abiti vengono realizzati con tessuti dai colori vivacissimi, resi vistosi dall’aggiunta di monili indossati dalle donne nei giorni di festa. Ho notato donne passeggiare in ambienti molto umili, caotici ed inquinati, sprigionare sensualità ed eleganza.

Di origine della ridente cittadina di Cerignola, in Puglia, Ripalta Daniello si è stabilita a Siena, dove ha aperto il suo atelier e da cui è partita la sua avventura professionale nel mondo della moda.

Le creazioni presentate da questo brand emergente, rappresentano una sintesi delle esperienze che uniscono l’eleganza della donna mediterranea con il fascino dei colori che sempre colpiscono gli occidentali quando visitano l’Africa.

L’ Africa e il Mediterraneo: due mondi opposti che Ripalta ha saputo magistralmente unire e reinterpretare in un’unica collezione, rappresentando un ideale incontro tra due tipi di donna e due culture diverse ma che nelle sue ultime creazioni sono inesorabilmente vicine; entrambe valorizzate da pietre luminose e incastonate nei gioielli tessili che adornano gli abiti, Ripalta Daniello ha dato vita ad un mix di culture e stili diversi il cui il comune denominatore è il gusto del bello.

La creatrice dell’omonimo brand ha così interpretato le sue emozioni, le sue sensazioni di viaggiatrice dando origine ad una donna nuova, elegante e raffinata completandola con la gioiosità del mondo africano.

Gli abiti, realizzati con tessuti dai colori vivacissimi, vengono resi vistosi dall’aggiunta di monili, creando quindi un contrasto tra la semplicità dell’Africa e il mondo sensuale e sofisticato tipicamente europeo.

Tutti gli abiti della collezione sono creati con tessuti stampati rigorosamente con tecniche eco-sostenibili, fibre agroalimentari o in cotone organico nel segno di un reale rispetto dell’ambiente che non sia solo mera propaganda.

Fotografie di Marco De Nigris.



Society - 30/09/2016

A Montecarlo Lia Riva riceve il Positive Business Award

Serata di eccezionale eleganza a Monaco alla Riva Lounge nella giornata inaugurale del XXVI Monaco Y [...]

Fashion - 18/03/2016

Daniele Tamagni ci apre l’orizzonte dell’eleganza globale

Daniele Tamagni è un antropologo che ha usato il suo obiettivo fotografico con intelligenza e in un [...]

Luxury - 06/04/2018

Gli artigiani orologiai al Maxxi con l’arte ai polsi

È dalla passione di Claudio Proietti, grande collezionista di orologi e proprietario-curatore di Ma [...]

Top