Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 14/07/2021

Una storia di tempi intensi per la moda 2021 di Antonio Marras

"Solitamente cerco di portare la Sardegna nel mondo - dice loi stilista - e invece con questa collezione ho voluto portare il mondo in Sardegna".

Per presentare la nuova collezione 2021 Antonio Marras punta una volta di più sulla territorialità e questa volta non solo attingendo la sua ispirazione dalla tradizione sarda, ma puntando i riflettori su un sito che tutto il mondo dovrebbe conoscere, unico, maestoso, preistorico, affascinante e dal valore incommensurabile: parliamo di Barumini. Il messaggio è semplice ma potente, quello di una Sardegna unica e irrepetibile. Una Sardegna come l’Isola di Pasqua, come il Machu Picchu, Stone Age e Angkor Wat.


Una sfilata, uno short-movie, un video con un cast e una crew quasi interamente Sardi (fatta eccezione per pochi professionisti e grandi amici che però masticano l’isola da tempo immemore oramai), con l’intento di dimostrare che in Sardegna si è in grado di realizzare eventi con risorse locali degne dei grandi show di Milano, Parigi e New-York.

“Dopo il primo Covid – dice il creativo ho riscoperto le cose che ho sempre avuto sotto gli occhi e non avevo apprezzato. Volevo riprotare tutto a casa e cercare di fare un progetto che toccasse le discipline attorno alla moda“. Lo stilista è grande appassionato della Sardegna e nella sua moda inserisce sempre elementi iconici ed eleganti che attingono anche dall’arte e design.

Un sogno che si realizza, la sfilate che è un film e far vedere “che la Sardegna è un continente che riempie il mondo con squarci immensi. La terra ricca di storia ed esistenza è la reggia complesso nuragico di Barumini. Siamo la fusione e l’amalgama di culture che erutta in cose straordinaria, dall’oreficeria ai tappeti. Tutto in Sardegna brulica di storia“.

Per la prima volta Marras ha lavorato in casa: “Con gli indigeni e gli autoctoni. C’è una parte romantica con stampe e ricami che vengono ricavati dai rifiuti e impreziositi. Poi c’è una parte punk che spezza questo romanticismo e gli accostamenti e proporzioni sono sempre in contrasto”.

Nanni Rocca, orafo prediletto di Marras, ha reinterpretato i monili antichi sardi per attualizzarli nel racconto magico che lo stilista ha fatto della sua terra. “Solitamente cerco di portare la Sardegna nel mondo – dice – e invece con questa collezione ho voluto portare il mondo in Sardegna”.



Leisure - 05/10/2018

Anche Totò avrà un libro multimediale con 5 poesie inedite

"IL PRINCIPE POETA - Tutte le poesie le liriche di Totò" [Colonnese Editore, 2018], primo volume ch [...]

Leisure - 10/10/2019

Niccolò Fabi: “In musica è meglio convincere sussurrando che urlando al megafono”

"Non scrivo musica, non suono e non canto in maniera speciale ma quando entro in una stanza per crea [...]

Travel - 23/06/2020

Sardegna 2020: dove andare, cosa vedere, cosa ascoltare

Con la ripresa delle attività in tempo per i svagati giorni estivi, proviamo a mettere in fila tutt [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!