27 Marzo 2020

Underwear maschile: come orientarsi nella scelta dell’intimo

La scelta è una sfida. Meglio puntare su gusto personale adattato al proprio fisico. Ricordando sempre che ciò che non si vede ha uguale importanza.

27 Marzo 2020

Underwear maschile: come orientarsi nella scelta dell’intimo

La scelta è una sfida. Meglio puntare su gusto personale adattato al proprio fisico. Ricordando sempre che ciò che non si vede ha uguale importanza.

27 Marzo 2020

Underwear maschile: come orientarsi nella scelta dell’intimo

La scelta è una sfida. Meglio puntare su gusto personale adattato al proprio fisico. Ricordando sempre che ciò che non si vede ha uguale importanza.

Più volte ci interroghiamo sulle tendenze in quanto ad abbigliamento e moda maschile, cercando i capi e gli abbinamenti perfetti per essere sempre al passo con le mode del momento. Troppe volte, però, capita di trascurare la scelta dell’intimo, che è invece ugualmente importante: l’underwear, infatti, può diventare una vera e propria espressione del nostro Io, al pari dei capi “a vista”. Vediamo tutto ciò che bisogna considerare in fase di scelta.

Slip o boxer: cosa scegliere?

È quasi sempre una questione di fisico, oltre che di gusti personali, perché oggettivamente alcuni modelli si adattano meglio a certe fisionomie rispetto ad altri. I classici e pratici slip, ad esempio, sono più indicati per chi ha un fisico atletico e ben definito, in quanto mettono in evidenza la corporatura, soprattutto la fascia addominale e i quadricipiti. Chi non ha un corpo particolarmente muscoloso e non è molto alto, invece, dovrebbe optare per un paio di boxer, che slanciano la figura e sono più adatti ai fisici meno muscolosi, in particolare per quanto riguarda le gambe. Naturalmente ci sono sempre le vie di mezzo, come i boxer elasticizzati, che rappresentano un giusto compromesso.

Le dritte su materiali, colori e fantasie

Quando si parla di abbigliamento, l’importanza della qualità dei tessuti è cruciale, e i capi intimi ovviamente non fanno eccezione. Questi dovrebbero essere sempre di ottima qualità, e in fase di acquisto è bene prediligere dei tessuti traspiranti e delicati sulla pelle, evitando prodotti esteticamente apprezzabili ma di scarsa qualità. Quali materiali scegliere? Considerato il continuo contatto con le parti intime, il più consigliato è senza ombra di dubbio il cotone, che è anche quello generalmente più utilizzato; per fare un esempio concreto, tra i vari marchi italiani di underwear maschile più affidabili troviamo Cotonella, che propone numerosi modelli di boxer da uomo in cotone. Tra le altre fibre naturali, anche la seta è un’ottima scelta per l’intimo, così come il filo di Scozia, una tipologia di cotone molto pregiata.

Per quanto riguarda i colori, è sempre il caso di preferire capi intimi a tinta unita, evitando dunque motivi troppo eccentrici, vintage (come quelli a quadri e a pois) o tonalità particolarmente vistose; da evitare anche il bianco, prediligendo invece colori come il blu, il grigio e il nero.

Read in:

Picture of admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”