8 Luglio 2022

Pierre Baldelli alla guida di Chez Pierre a Monte-Carlo

Atmosfere retrò all'interno della location celebrata nel mondo Metropole nel cuore della destinazione lussuosa monegasca.

8 Luglio 2022

Pierre Baldelli alla guida di Chez Pierre a Monte-Carlo

Atmosfere retrò all'interno della location celebrata nel mondo Metropole nel cuore della destinazione lussuosa monegasca.

8 Luglio 2022

Pierre Baldelli alla guida di Chez Pierre a Monte-Carlo

Atmosfere retrò all'interno della location celebrata nel mondo Metropole nel cuore della destinazione lussuosa monegasca.

Chez Pierre a Monte-Carlo è il nuovo ristorante guidato da Pierre Baldelli. Una carriera da Maitre D’da oltre 40 anni iniziata in un bistrot di Parigi e un’esperienza profonda nel mondo della cucina stellata tra Inghilterra, Francia e Principato di Monaco: Pierre Baldelli apre nella destinazione monegasca il suo primo ristorante, dove l’Head Chef Stéphane Goudé propone una cucina francese e piatti internazionali. 

Situato all’interno dello shopping centre Metropole, Chez Pierre è uno spazio avvolgente. Dal concept alla realizzazione, lo studio di architettura Vudafieri-Saverino Partners ha ideato un progetto che interpreta la storia e la passione di Pierre Baldelli, portandogli ospiti in un viaggio tra Montecarlo, Parigi e Londra, città in cui si è formato

Chez Pierre
Metropole shopping Monte-Carlo, Monaco
Progetto: Vudafieri-Saverino Partners, Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino
Design team: Roberta La Vena, Alessandra Bottiroli
Superficie totale di intervento: 190mq
Arredi su misura: Mattec Interiors
Direzione lavori: Myriam Carvalho (notari-architectes)
Graphic designer: Letizia Maria Fraschini
Sgabelli: Pedrali
Tessuto panche: Dedar Sansone/ Mp Leather
Illuminazione decorativa: Hatton 1 (original BTC)
Materiali: impiallacciatura Tabu, ottone, marmo, vetro rigato rosso (bancone), tessuto Dedar Alter Ego pannelli verticali, specchi anticati con immagine su misura.
Pesce spada di qualità e home-made hamburger: Pierre Baldelli è un punto di riferimento nella gastronomia monegasca e ha voluto al suo fianco i figli Luca e Marco.

Lo spazio conta 50 copertie 6 sgabelli bar ed è caratterizzato da un’atmosfera dal fascino retrò: ilpavimento a losanghe in marmo bianco e nero, cifra stilistica tipica degli anni‘60, imprime un segno grafico incisivo creando un filo conduttore tra gliarredi, le texture e gli accostamenti preziosi. La tonalità del rosso rubino intenso ha un ruolo di spicco riflettendo la personalità di questa nuova meta gourmet. Il contrasto con il tono neutro del tessuto materico e cangiante, che riveste i pannelli a parete, rendelo stile degli interni ancora più ricercato. Sperimentazione e innovazione,linee e forme sinuose, colori accesi e pattern geometrici diventano portavoce di idee ed emozioni: del racconto di un’esperienza gastronomica memorabile. Il bancone è il fulcro del ristorante: il vetro righettato rosso retroilluminato e gli inserti verticali in ottone, enfatizzati sulle curve, ne scandiscono il ritmo, mentre una parete specchiata occupa il fondo e amplifica lo spazio. Specchi anticati su cui si susseguono immagini delle città di Parigi, Londra e Montecarlo accompagnano il tessuto sovrastante che smorza il riflesso dello specchio. 

Materiali come legno, ottone, vetro e superfici morbide come il velluto e la pelle, donano un tocco sofisticato alla scenografia dell’ambiente coniugando forme e superfici con dettagli decò. Completano il ristorante, una luce calda e suggestiva.  

Fotoservizio di Santi Caleca

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?