29 Gennaio 2018

Al Palazzo Reale di Milano, i banchetti più famosi del cinema

La mostra "Conviviando" apre ufficialmente i battenti. Il percorso ripercorre l'evoluzione dell'arte della tavola, dal barocco agli anni moderni.

29 Gennaio 2018

Al Palazzo Reale di Milano, i banchetti più famosi del cinema

La mostra "Conviviando" apre ufficialmente i battenti. Il percorso ripercorre l'evoluzione dell'arte della tavola, dal barocco agli anni moderni.

29 Gennaio 2018

Al Palazzo Reale di Milano, i banchetti più famosi del cinema

La mostra "Conviviando" apre ufficialmente i battenti. Il percorso ripercorre l'evoluzione dell'arte della tavola, dal barocco agli anni moderni.

Dal 25 gennaio al 15 febbraio 2018 le sale di Palazzo Reale ospitano la mostra “CONVIVIANDO-L’arte della tavola tra passato e futuro”, promossa e prodotta da Comune di Milano|Cultura, Palazzo Reale, HOMl, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano e curata da Cinzia Felicetti, direttrice responsabile di Marie Claire Maison Italia.

Ambientata nelle splendide stanze dell’Appartamento del Principe, l’esposizione propone un racconto scenografico sulla storia dell’arte della tavola. Rivoluzionaria o legata ai riti del potere, essenziale o sfarzosa, l’apparecchiatura delle grandi occasioni è il tema ispiratore di questa mostra, esplorato attraverso oltre tre secoli e una serie di film che hanno segnato il nostro immaginario.

Si parte dal periodo barocco, passando per Rococò dove si impongono le sfumature pastello e la porcellana finemente lavorata e dall’Ottocento, fino ad arrivare alla policromia delle forme Art Déco del Novecento.

L’allestimento si snoda proponendo dieci differenti stage che prendono spunto da altrettanti film, a scandire i momenti di questa evoluzione: dai trionfi barocchi di “Vatel” alle glaciali atmosfere di “Ex Machina”, passando per la deliziosa “Marie Antoinette” di Sofia Coppola, il black and white in versione couture di “Coco Chanel & Igor Stravinsky”, l’etichetta Regency (firmata Jane Austen) di “Emma”; senza dimenticare il candore assoluto di “Morte a Venezia” e il fasto decadente de “Il Gattopardo”, capolavori di Luchino Visconti. L’Art Déco palpita nelle scenografie de “Il grande Gatsby”; l’orientalismo di ispirazione Sixties si fa puro glamour in “A Single Man”; fino alla mitizzazione della figura dello chef, espressa compiutamente in Io sono l’amore.

Con questa mostra, Fiera Milano porta per la terza volta il mondo di HOMI a Palazzo Reale e dopo due mostre dedicate al gioiello promuove in questa occasione un percorso sul tema della mise en place.

Read in:

English English Italian Italian
Francesco D'Agostino

Francesco D'Agostino

Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”