Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 08/04/2020

Dal Quirinale alle stazioni, il tricolore trionfa nell’orgoglio nazionale

A 154 anni dall'unità nazionale il bianco, rosso e verde torna a essere una combinazione che offre speranza per il futuro.

Hanno iniziato gli stranieri illuminando piazze e monumenti in tricolore per mostrare sensibilità e sostegno all’Italia nel tempo più buio dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Poi è arrivato Il Torrino del Palazzo del Quirinale illuminato con il Tricolore in occasione della Festa della Repubblica grazie alla collaborazione con Acea.

L’idea è quella di regalare tricolori fino alla fine dell’emergenza Coronavirus. Ed è subito stata imitata da molti enti e anche da iniziative private, specie quelle che hanno maggiore visibilità per posizione geografica.

Suggestivo e visibile da tutta la costiera: vicino Amalfi, a Conca dei Marini, il Monastero Santa Rosa, hotel e spa, è tricolore.

“Si celebra in tutta Italia la giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera. Nel rispetto delle norme di sicurezza per l’emergenza sanitaria la Presidenza della Repubblica ha annullato le previste cerimonie pubbliche. Il clima di difficoltà, di incertezza e di sofferenza che stiamo vivendo rende ancora più stringente la necessità di unità sostanziale di tutti i cittadini attorno ai valori costituzionali e ai simboli repubblicani”.

L’origine del dilagare del tricolore in questa stagione difficile per l’Italia deriva dal 17 marzo: la Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera, istituita nel 2012 nella data della proclamazione a Torino, il 17 marzo del 1861, dell’Unità d’Italia.

L’Italia unita nel 2020 ‘compie’ 154 anni.



Top