Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 30/11/2016

I Am Bolt, giovani promesse dell’atletica alla première di Milano

Grande successo a Milano, per la première italiana di I AM BOLT, il documentario realizzato sulla leggenda dello sporto, il giamaicano Usain Bolt.

A Milano sono accorsi fan ed emuli del protagonista, in particolare molti volti giovani delle discipline in cui il nostro Paese si è distinto alle ultime Olimpiadi.

La proiezione si è svolta in contemporanea con i cinema di tutto il mondo presso il cinema Arcobaleno di Milano. L’evento, promosso da Universal Pictures Home Entertainment Italia (con Fastweb che ha Bolt anche come tesimonial) da Jamaica Tourist Board, è organizzato in collaborazione con Appleton Estate Jamaica Rum (sponsor tecnico), Nexo Digital ed ha avuto inoltre il sostegno della FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera).

Il documentario I AM BOLT, co-diretto da Gabe Turner e Ben Turner, accompagna il pubblico verso un’approfondita conoscenza della vita di una leggenda vivente dello sport e della storia delle Olimpiadi, il giamaicano Usain Bolt, e sarà disponibile in DVD dal 6 Dicembre 2016 con Universal Pictures Home Entertainment Italia.

Alla serata hanno preso parte, tra gli altri, alcune delle giovani promesse dell’atletica italiana:

–  Filippo Tortu, vice-campione mondiale under 20 dei 100 metri piani a Bydgoszcz 2016;

–   Francesco Puppi, medaglia di bronzo ai Mondiali 2015 di corsa in montagna a Zermat;

–   Matteo Giupponi, ha partecipato ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016, piazzandosi ottavo nella marcia 20 km;

–    Mario Lambrughi, record personale di 49.35 nei 400 a ostacoli a Lignano Sabbiadoro;

–    Eleonora Anna Giorgi, ha vinto 3 titoli italiani assoluti, altrettanti nazionali universitari, 7 italiani giovanili e detiene il record mondiale sui 5000 m di marcia;

–    Elena Bonfanti, tre medaglie internazionali e record italiano assoluto della staffetta 4×400 indoor stabilito nel 2014 in Polonia durante i Mondiali indoor.



Top