Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 11/06/2018

Napoli Pizza Village, oltre un milione di persone in 10 giorni

I pizzaioli e la radio Rtl 102-5 hanno vinto la scommessa: portare sul lungomare tanta gente di ogni estrazione e interesse. Successo coi cantanti e con il cibo.

Oltre un milione di persone per 10 giorni di kermesse. La prima decade di giugno per il golfo partenopeo è stata tutta targata Napoli Pizza Village, che in questa edizione 2018 ha attirato pubblico in aumento (circa un milione e 50mila persone in tutto).

La gente è arrivata, da ogni dove e da ogni ceto sociale attratta da molteplici attività che polarizzavano gli interessi. Rtl 102.5, la radio ufficiale dell’evento, ha organizzato un lungo festival musicale che grazie alle scelte dei cantanti che coprivano le varie fasce di pubblico ha accontentato sia i fan del rap che va di moda ora, che gli appassionati di pop italiano.

Il Campione del Mondo 2018 del Trofeo Caputo è Antonio Mezzero, pizzaiolo di 36 anni  di origine casertana, che vive e lavora in Portogallo. Mezzero si è imposto su centinaia di concorrenti, conquistando il XVII Trofeo Caputo. Secondo posto per Antonio Esposito e terzo per Takumi Nakamura.

Le due torte finali con il logo della radio media partner, Rtl 102.5 e Il Napoli Pizza Village 2018. (foto Maurizio De Costanzo per The Way Magazine)

“pizza Freestyle”

1. Giorgio Nazir Lewis
2. Umberto Costanzo
3. Pedro Almeida

 categoria “pizza più larga”

1. Saverio Labate
2. Yo Suo Gomi
3. Massimo Volo

 categoria “velocità”

1. Vidal Said
2. Fabio Strazzella
3. Giovanni Lisa

categoria “juniores”

1. Carmine Argenziano (2240 punti)

categoria “pizza al metro/in pala”

1. Claudio Bono (2150 punti)
2. Maurizio Negri (2000 punti)
3. Maurizio Iannicelli (1955 punti)

 categoria “pizza in teglia”

1. Denis Job (2230 punti)
2. Vincenzo Gagliardi (2195 punti)
3. Maria Tofani (2130 punti)

categoria “pizza senza glutine”

1. Attilio Albachiara (2402 punti)
2. Vincenzo Fotia (2268 punti)
3. Salvatore Lioniello (2259 punti)

 categoria “pizza fritta”

1. Raffaele Giustiniani (2129 punti)
2. Vincenzo Angillotti (1850 punti)
3. Know Chang Bon (1750 punti)

categoria “pizza di stagione”

1. Ciro Magnetti (2240 punti)
2. ntonio Della Volpe (2195 punti)
3. Davide Amabile (2130 punti)

categoria “pizza classica”

1. Crescenzo Capuozzo (2050 punti)
2. Gino Zheng (2040 punti)
3. Mario Kim (2010 punti)

Fotoservizio: da Napoli, Maurizio De Costanzo per The Way Magazine



Top