9 Marzo 2017

Il variegato bosco magico di Martino Midali

La collezione del prossimo inverno raccontata da un'inviata speciale: il mood naturale, il vestito onda di jersey, la magia della creatività di un grande del made in Italy.

9 Marzo 2017

Il variegato bosco magico di Martino Midali

La collezione del prossimo inverno raccontata da un'inviata speciale: il mood naturale, il vestito onda di jersey, la magia della creatività di un grande del made in Italy.

9 Marzo 2017

Il variegato bosco magico di Martino Midali

La collezione del prossimo inverno raccontata da un'inviata speciale: il mood naturale, il vestito onda di jersey, la magia della creatività di un grande del made in Italy.

Ho chiuso gli occhi e immaginato di essere in un bosco odoroso, con montagne profilate in lontananza, rivestito da un cielo bianco come di ghiaccio, abitato da creature di pezza fatte di stoffe di tutti i tipi. Poi li ho riaperti e davanti a me si sono svelati gli abiti della collezione Martino Midali “fall/winter ’17-’18”.

Ecco allora un sorprendente panorama sartoriale multitasking: il cappotto sportchic in neoprene con le clips abbinato al pantalone da smoking bordato di raso, per una tosta guerriera celtica; la giacca camouflage che sembra corteccia intagliata da uno gnomo simpatico; il tecno eschimo di stoffa lucida con pelliccia ecologica abbinato al pantalone, che appare come un punto luce brillante tra le ombre lunghe della vegetazione; i completi in velluto soavemente morbido e riflettente che nel colore verde bosco cattura addosso pannelli di frondosa vegetazione; la cappa svasata tinta terra che somiglia a una tortora leggera che svolazza sul terreno in un quadro animato; il cappotto nero tridimensionale, con un disegno in rilievo operato che evoca un soffice muschio disteso sopra le rocce; il vestito onda di jersey che diventa una fata ammaliante che danza con lo chiffon intersecato nella sua stoffa, come fosse un principe che la invita al ballo. In mezzo, figure mistiche e dorate vestono di broccato luccicante su fantasie orientali, arrivate da un mondo lontano e misterioso, per posare su giacche raffinate la serigrafia animalier alternata a rose regali, oppure gli scacchi di diversa tessitura e cubatura, intrecciati come vimini decisi. Intorno, dondolano come liane sciarpe dalle infinite fantasie, assemblate a guisa di petali attorno a corolle; e ancora grani di tessuto tondo come rugiada sul prato, si trasformano in collane dai mille colori che si rincorrono bottone su bottone, tornando a vivere grazie ai ritagli di pezza incollati per donare una perfetta carezza sul petto delle donne.

A chiudere, gioielli a forma di cuore, pezzi d’artigianato unici che pulsano il battito di un mistero svelato. Ecco servita la collezione Midali autunno/inverno ’17-’18, dove con un colpo di bacchetta magica basta indossare una di queste creazioni e … oplà! La donna danza da ninfa leggera sulle note protagoniste della sinfonia del vestire Midali.

Read in:

Picture of Cinzia Alibrandi

Cinzia Alibrandi

Autrice messinese ma milanese di adozione, laureata in Lettere presso l'università "La Sapienza" e diplomata all'"Accademia di arti drammatiche" di Roma. Ha un passato di attrice, specialmente teatrale, con qualche incursione nel cinema. Oggi insegna italiano e storia nel triennio di Architettura del liceo artistico milanese "Boccioni", dove ha ideato, organizzato e curato i "giovedì letterari", aperti sul territorio, per la biblioteca, intervistando autori italiani di spicco nel panorama nazionale. È sei volte edita con 'Anna e i suoi miracoli' - Armando Siciliano editore, 'Petali di Marta' - Ensemble e con 'Torna a casa lettera' - Ensemble, Collana Pongo (di cui è stata inventrice e direttrice editoriale), 'Storie di amori e disamori- dalla A alla Z e ritorno’ - Giulio Perrone Editore, 'La vita é così' - Mondadori/Piemme, scritto con la famosa attrice Dalila Di Lazzaro, e sua biografia, e la biografia scritta con il noto stilista lombardo Martino Midali pubblicata da Cairo ‘La stoffa della mia vita-un intreccio di trama e ordito’, presentata a Milano da Jo Squillo, a Roma da Stefania Sandrelli, a Napoli da Marisa Laurito. Cinzia Alibrandi ha promosso e ha girato in Italia e all'estero (Dublino e Londra) con degli happening legati al lancio dei suoi libri, stabilendo un ponte culturale con noti stilisti (Chiara Boni, Maria Grazia Severi, Martino Midali, Cettina Bucca, Josè Lombardi, Gerardo Orlando, e le siciliane Tina Arena, Milena Bonaccorso, Miluna) ed orafi raffinati (Stroili, Stellina Fabbri, Francois Larnè, Pippo Alvaro). I suoi romanzi hanno la prefazione prestigiosa dell’autore internazionale Andrea G. Pinketts; "Petali di Marta" si avvale della copertina a opera della fotografa di moda Agnes Spaak, sorella dell'attrice Catherine. Ha vinto il 'Premio Sicilia'- sezione Letteratura nel 2014; il Premio 'Orgoglio siciliano' nel 2015 - sezione Letteratura; il Premio Speciale alla Carrera al T.A.R.C. Pagliara 8^ Edizione nel 2019. Ha ideato e ha curato per "Assodigitale"per un biennio una rubrica settimanale molto seguita, "tacco & stacco". È giornalista professionista e collabora in modo fisso con i settimanali ORA, VOI, TUTTO, dove intervista le star, e ha una rubrica fissa in cui scrive di amore e tematiche di coppia nel mensile “LEI STYLE”, e intervista i più grandi pensatori italiani.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”