Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 07/12/2020

40 anni con John Lennon, eppure non c’è più

Michelangelo Iossa e Christian D'Antonio, firme di questo magazine, presentano un parterre di interventi che ricordano il grande Beatle. Che oggi vive sempre più nella cultura contemporanea.

La presenza che sconfigge l’assenza. Merito dell’arte che rende immortali, verrebbe da dire, che nel caso di John Lennon è davvero un marchio indelebile nelle coscienze di tutte le generazioni di creativi che l’hanno succeduto. Il biografo dei Beatles Michelangelo Iossa e il direttore di The Way Magazine Christian D’Antonio proprio con questo spirito presentano “40 anni con John Lennon”, lo special web-tv che andrà in onda on-line in prima visione assoluta il giorno 8 dicembre 2020 alle ore 21.00 (su www.facebook.com/TheWayMagazine.it e sul canale YouTube di The Way Magazine). La data non è casuale: la sera dell’8 dicembre 1980 veniva assassinato a New York John Lennon, il musicista di Liverpool che – fino a dieci anni prima della morte – aveva fatto parte dei Beatles, la band di maggior successo della storia del rock.

“Abbiamo voluto dare un segnale positivo con questo titolo – raccontano i due promotori dello special, della durata di un’ora – John Lennon è più che mai presente nelle nostre vite e nell’immaginario delle generazioni che lo hanno succeduto. Con questo special abbiamo raccolto testimonianze e racconti di autorevoli giornalisti e biografi italiani, nonché tributi di performer eccellenti. Tutti influenzati dalla presenza dell’icona Lennon, più che dalla sua assenza”.

Le date che segnano la cavalcata del racconto di “40 anni con John Lennon” sono precise: 1940 la nascita del musicista, 1970 lo scioglimento dei Beatles, 1980 l’assassinio di Lennon, 2020 l’anno in cui avrebbe compiuto 80 anni, metà dei quali trascorsi nella memoria collettiva.

Oltre alla presenza in studio del giornalista e scrittore Michelangelo Iossa, sono previsti collegamenti con Christian D’Antonio, che su TheWayMagazine.it ha dedicato quest’anno ampio spazio alle iniziative culturali celebrative in onore di Lennon.

Protagonisti autorevoli di interviste e di approfondimenti sono alcuni dei più autorevoli giornalisti e divulgatori musicali italiani: Carmine Aymone (critico musicale, direttore del magazine “Neròk” e oragnizzatore della mostra ROCK! con memorabilia di stelle del pop-rock internazionale), Ezio Guaitamacchi (direttore del music magazine “Jam” e curatore di molti libri di successo sulla storia del rock) e Donato Zoppo (giornalista musicale, conduttore radiofonico per RCB – RadioCittà e autore di riferimento di biografie di musicisti degli anni Sessanta e Settanta).

Un collegamento con il Beatles Museum di Brescia avrà come protagonista Rolando Giambelli, presidente di Beatlesiani d’Italia Associati: grazie alle telecamere di The Way Magazine, Giambelli racconterà e illustrerà i tanti cimeli conservati nel museo bresciano, al momento chiuso al pubblico.

Davide Verazzani, in collegamento da Milano, racconterà invece la sua attività di divulgatore della musica dei Beatles in teatro e nei suoi molteplici libri.

La testata-web “Stramp.it”, diretta dal giornalista Ferruccio Fabrizio, presenterà un video celebrativo di John Lennon, dedicato al rapporto del musicista con il numero 9, suo segno-portafortuna.

Nel corso dello special, diretto dalla regista di Canale 9 Giada De Gregorio, verranno presentate le più recenti biografie dedicate a John Lennon nonché alcune fotografie firmate da Francesca Capriati e saranno previste due diverse performance: Fabrizio Fedele, chitarrista e compositore di fama internazionale, riproporrà una versione di “She Loves You” dei Beatles, pubblicata anche sul suo DVD “On Air: Live Session”, mentre Mariù Adamo, conduttrice del morning show “Mattina 9” di Canale 9, leggerà nel finale una intensa traduzione italiana di “Imagine”, canzone-simbolo di John Lennon.

Lo speciale verrà replicato in tv su Canale 9 (circuito televisivo 7 Gold) nel mese di dicembre 2020.



Fashion - 23/01/2019

Timberland x Christopher Raeburn, da Londra a Pitti Uomo

Il fashion designer Christopher Raeburn, il cui brand è sinonimo di un fashion design intelligente [...]

Design of desire - 18/05/2018

Talenti, l’outdoor ha uno stile nuovo

Un concetto di outdoor living improntato alla socialità e allo stile innovativo. Tra le novità del [...]

Design of desire - 29/12/2016

Paolo De Francesco, da bassista a più grande cover artist della musica italiana

Paolo De Francesco è il creativo più ricercato dei big della musica italiana in questo momento. Su [...]

Top