13 Giugno 2023

A Brescia ha aperto il “corridoio Unesco”

In occasione della Capitale della Cultura, un chilometro di archeologia, arte e cultura, lungo 2500 anni di storia.

13 Giugno 2023

A Brescia ha aperto il “corridoio Unesco”

In occasione della Capitale della Cultura, un chilometro di archeologia, arte e cultura, lungo 2500 anni di storia.

13 Giugno 2023

A Brescia ha aperto il “corridoio Unesco”

In occasione della Capitale della Cultura, un chilometro di archeologia, arte e cultura, lungo 2500 anni di storia.

A Brescia ha aperto al pubblico il “Corridoio Unesco”, in occasione dell’anno della Capitale della Cultura italiana: si tratta di una passeggiata nel sito patrimonio dell’umanità, che unisce il sito archeologico romano dell’antica Brixia e il polo museale di Santa Giulia.

Un chilometro di archeologia, arte e cultura, lungo 2500 anni di storia, un percorso pedonale, aperto liberamente e gratuitamente al pubblico, che collega l’area del Capitolium al complesso monumentale di Santa Giulia, realizzando un nuovo dominio pedonale in grado di rilanciare l’intera città.

Fabrizio Plessi il pioniere della videoarte e delle videoinstallazioni in Italia presenta, dal 9 giugno 2023 al 7 gennaio 2024, PLESSI SPOSA BRIXIA, un progetto inedito, un percorso immersivo composto da installazioni, videoproiezioni e ambienti digitali monumentali, appositamente pensato per il Parco Archeologico di Brescia romana e per il Museo di Santa Giulia. Un viaggio che mette in evidenza le vestigia e il patrimonio della città, reinterpretandoli attraverso il caratteristico alfabeto tecnologico e multimediale di Plessi, ovvero con la luce, il suono e le immagini in movimento e che si completa con una esposizione di disegni, tavole e schizzi originali di progetto.

Il legame tra archeologia e arte contemporanea, uno dei topos di Brescia Musei, è sancito da Fabrizio Plessi, il pioniere della videoarte e delle videoinstallazioni in Italia che, dal 9 giugno 2023 al 7 gennaio 2024, presenta PLESSI SPOSA BRIXIA, un progetto inedito, un percorso immersivo composto da installazioni, videoproiezioni e ambienti digitali monumentali.

Fabrizio Plessi intraprende un viaggio che mette in evidenza le vestigia della città, reinterpretandole attraverso il suo caratteristico alfabeto tecnologico e multimediale, ovvero con la luce, il suono e le immagini in movimento e che si completa con una esposizione di disegni, tavole e schizzi originali di progetto.

L’iniziativa, curata da Ilaria Bignotti, promossa da Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei è il nuovo capitolo del format Palcoscenici archeologici, inaugurato con le monografiche su Francesco Vezzoli (2021) ed Emilio Isgrò (2022), e s’inserisce nel calendario di eventi di Bergamo Brescia Capitale italiana della cultura 2023.

Dopo 3 anni di progettazioni e lavori il Corridoio UNESCO, una passeggiata monumentale di quasi un chilometro attraverso 2500 anni di storia, che collega in un unico percorso pedonale, aperto liberamente e gratuitamente al pubblico, l’area del Capitolium al complesso monumentale di Santa Giulia, sino ad ora fruibili solo separatamente.

Il progetto è promosso da Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei, con la collaborazione e il supporto di Camera di Commercio di Brescia e Fondazione CAB, d’intesa con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Provincie di Bergamo e Brescia e con il supporto di Regione Lombardia: il grande traguardo culturale ed urbanistico venne presentato in occasione della celebrazione per i dieci anni dall’iscrizione del complesso monumentale di Santa Giulia e del parco archeologico del Capitolium nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, all’interno del sito seriale I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d. C.).

Il percorso abbraccia diversi ambienti del complesso museale di Brescia romana e si apre nell’aula occidentale del Tempio Capitolino che accoglie Capita Aurea, tre grandi opere multimediali, dove le teste di bronzo di imperatori romani si disciolgono lentamente finendo come oro liquido a terra. Una sorta di vanitas contemporanea, in cui il prezioso metallo diventa metafora del tempo che scorre, della gloria terrena che passa e del potere che si discioglie.
La manifestazione Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede Intesa Sanpaolo e A2A nel ruolo di Main Partner, Brembo nel ruolo di Partner di Sistema, Ferrovie dello Stato Italiane e SACBO quali Partner di Area. Il Ministero della Cultura e Regione Lombardia sono partner istituzionali insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Fondazione della Comunità Bergamasca.

Il Corridoio Unesco garantisce, per la prima volta in assoluto, a tutti i visitatori di rimanere immersi, visivamente e fisicamente, nelle architetture monumentali storiche, dall’età romana – raccontata attraverso il nuovo allestimento della Sezione romana, improntata ai più moderni standard di accessibilità e installazioni artistiche multimediali – per poi viaggiare nell’alto Medioevo e nel Rinascimento, senza alcuna interferenza tra la città attuale e l’aura di quegli antichi luoghi. Il progetto, che genera indirettamente l’apertura di 2 nuove piazze pubbliche ricavate in altrettanti chiostri sino ad ora inibiti alla visita se non dei visitatori del Museo di Santa Giulia, è stato curato dall’architetto Camillo Botticini per ARW Associates.

Per info Bresciamusei.com

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Hovering, a Venezia collettiva “in bilico”

La collettiva Hovering (letteralmente in bilico) presenta a Venezia 13 artisti internazionali che si esprimono attraverso il linguaggio della pittura, dell’installazione, del video, della fotografia,

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”