15 Marzo 2022

A Città della Scienza di Napoli la Giornata Internazionale dei Planetari 2022

Le attività di Corporea, Planetario 3D e divulgazione delle corrette abitudini di vita attraverso la conoscenza. Del corpo e dell'universo.

15 Marzo 2022

A Città della Scienza di Napoli la Giornata Internazionale dei Planetari 2022

Le attività di Corporea, Planetario 3D e divulgazione delle corrette abitudini di vita attraverso la conoscenza. Del corpo e dell'universo.

15 Marzo 2022

A Città della Scienza di Napoli la Giornata Internazionale dei Planetari 2022

Le attività di Corporea, Planetario 3D e divulgazione delle corrette abitudini di vita attraverso la conoscenza. Del corpo e dell'universo.

La Giornata Internazionale dei Planetari 2022 è passata anche a Città della Scienza Napoli per affascinare il pubblico con la magnificenza della volta celeste e per celebrare l’importanza dei planetari come strumento educativo. Sono luoghi che ci consentono di apprezzare la grandezza e la bellezza dell’Universo e far capire alle persone che l’astronomia è un’attività divertente e avvincente.
Città della Scienza, dotata del più bel planetario 3D d’Italia, ha organizzato un weekend a tema spaziale con tante attività e laboratori scientifici in programma adatti a grandi e bambini, perché, in fondo, siamo tutti fatti di “polvere di stelle”
.

Il complesso, la cui nascita risale al 1987, nella prima edizione del festival Futuro Remoto di Vittorio Silvestrini, è stato curato da Fondazione IDIS nell’area di Bagnoli anche per favorire la riconversione della zona della ex industria Italsider di Bagnoli.

Città della scienza è stata realizzata dalla stessa Fondazione grazie a un accordo di programma e nel  nel 2001 vi fu inaugurato il Science Centre. Le attività tra il 2013 e 2017 furono sospese per colpa di un incendio devastante. Oggi l’area consta di 5mila metri quadrati per Corporea, posti su tre livelli, 14 isole tematiche, installazioni interattive, esposizioni che integrano il linguaggio tradizionale con esperimenti “hands on”.

Antonio Iannitto, responsabile di turno dello Science Center di Città della Scienza a Napoli. Si tratta del primo museo scientifico interattivo italiano. Un luogo di sperimentazione, apprendimento, divertimento, incontro e dialogo costruttivo con la scienza e la tecnologia. I science centre, molto diffusi in tutto il mondo, sono luoghi di visita, educazione scientifica, turismo culturale, la cui filosofia è basata sull’interattività e la sperimentazione diretta dei fenomeni naturali e delle tecnologie.

Antonio Iannitto, responsabile di turno dello Science Center, racconta:

“Il tema di questa settimana è la giornata internazionale dei Planetari. Dopo l’intuizione e la scoperta di quanto sosteneva nel 1916 Albert Einsten, le ultime verifiche delle onde gravitazionali, in Italia: VIRGO, uno dei centri più all’avanguardia del mondo a Cascina (PI) dove un interferometro con 2 bracci di 3km convince e conferma. Il nostro Scienze un riporta in luce e riconduce agli ultimi anni le importanti scoperte anche circa le onde gravitazionali. Nello Scienze Center, all’interno del museo di Corporea abbiamo un Planetario residente: siamo stati i primi in Italia ad averne uno. Questo “nuovo” è stato voluto ed inaugurato nel 2017 (dopo il rogo del precedente ndr) ha oltre 100 posti, è un sistema molto moderno ed è costantemente aggiornato. Dopo una lunga chiusura causa covid, anche oggi, domenicam registriamo circa 500 presenze; sono per noi numeri significativi, ci riavviciniamo ai numeri del passato nonostante la riduzione a seguito dell’incendio dell’area totale. Normalmente facciamo visite e laboratori per le scuole, ma riserviamo per i fine settimana i weekend tematici. Fondamentalmente qui si tengono attività laboratoriali laboratorio che non si possono fare a distanza e stiamo ripartendo con le dovute cautele. Il ruolo dello Science Center è sociale e culturale. In realtà tutti ricordano quest’area come la “ex Italsider”, ma i manufatti che sono stati ritrovati in fase di costruzione vicino al mare sono ben più datati, di metà Ottocento.  

Storicamente collaboriamo molto anche con la Cina ed anche in questo caso  teniamo eventi annuali. Attività a venire, viviamo sempre con lo storico appuntamento annuale di Futuro Remoto, lo scorso anno fu dedicato alle “Transizioni” il prossimo tema sarà “Equilibri”.

Abbiamo un calendario che si arricchisce ogni settimana e come sempre si potranno effettuare le visite guidate al Museo interattivo del Corpo Umano “Corporea”, alla Mostra Insetti&Co e ai tanti altri nuovi percorsi espositivi ed assistere agli straordinari spettacoli del Planetario”.

CORPOREA – Museo interattivo del corpo umano è il primo museo interattivo in Europa sul corpo umano dedicato alla sua conoscenza. Il Planetario è invece il più grande e avanzato Planetario 3D d’Italia
Un viaggio affascinante alla scoperta dell’universo.

COSA SI FA AL MUSEO DELLA CITTÀ DELLA SCIENZA – Lo spettacolo Hidden Universe è uno straordinario viaggio nello spazio: una grande avventura, documentario, che può far viaggiare anche i più giovani nel nostro universo, filmati, ricostruzioni senza ed immagini reali catturate dai più potenti telescopi del mondo.

Tra video immersivi, esperienze di realtà virtuale, games, multimedia, laboratori e sperimentazioni dirette, i visitatori di Corporea, invece, attraversano la macchina umana in tutta la sua complessità, perdendosi in cavità, riaffiorando su superfici, scorrendo finanche per vie circolatorie e biliari. Un’esperienza totale che coinvolge un pubblico di ogni età, guidandolo alla scoperta del corpo umano.  Obiettivo di Corporea è evidenziare la complessa rete di segnali, di natura elettrica e chimica, che assicurano l’equilibrio dinamico del corpo.

L’avveniristico Planetario 3D è aperto dal 2017 a Napoli. In foto un momento di “Corporea”, spazio interattivo che promuove le conoscenze sul corpo umano e le scienze biomedicali, ma anche luogo attivo nel campo della promozione della salute, di stili salutari di vita oltre che della ricerca scientifica e tecnologica.

Città della Scienza

Via Coroglio, 57/104, 80124 Napoli 

Prevista a breve anche una fermata della metro Napoli linea 6.

Per i prossimi eventi

https://www.cittadellascienza.it

https://www.facebook.com/cittadellascienza

Fotoservizio a cura di Maurizio De Costanzo

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”