Magazine - Fine Living People
23/01/2020 - A Milano torna 4Ecom, l’evento di riferimento del mondo eCommerce
Leisure

Leisure - 14/11/2019

Agenda Brasil va online e promuove 8 film inediti

Dal 21 novembre la mostra online con emergenti di qualità. Tra i selezionati, i premiati “​O beijo no asfalto​”, di Murilo Benício, e “​Aurora 1964​”, di Diego Di Niglio.

Dopo il successo dell’ottava edizione di ​Agenda Brasil​​  – Festival Internazionale di Cinema Brasiliano​ presso le sale a Milano, Roma e Torino, l’​Associazione Vagaluna e​​Maf Media​ promuovono, dal 21 novembre al 21 dicembre, un’imperdibile edizione digitale dell’omonimo festival. Gli appassionati dell’intenso e poliedrico cinema del paese sudamericano avranno l’opportunità di apprezzare una selezione di otto opere d’autore tramite la piattaforma di ​video on demand​ sul sito ​https://promo.cinemaf.net/agendabrasil​

I film si pagano proprio come al cinema (costano meno, 3,99 euro ciascuno) e si vedono al computer o su smart tv.

“​Aurora 1964”​ (Brasile, 2017, 106’), di Diego Di Niglio. Un paese in piena crisi democratica, segnato da conflitti politicie sociali, è lo sfondo del racconto dei personaggi la cui vita è stata segnata dal regime militare instaurato dopo il colpo distato del 1964. Un esercizio di memoria che getta ponti nella storia brasiliana dei secoli XX e XXI. Premio per la miglioresceneggiatura alla 2° edizione della Mostra Nazionale Sesc di Cinema. Miglior documentario secondo la giuria di AgendaBrasil 2019.

“​O beijo no asfalto”​ (Brasile, 2018, 98’), esordio alla regia dell’attore Murilo Benício, molto famoso in Brasile, il film èbasato sull’omonima opera dell’importante drammaturgo Nelson Rodrigues. Un giovane impiegato di banca appenasposato soccorre un uomo investito da un autobus il quale chiede, come ultimo desiderio, un bacio. Un film dal caststellare con Fernanda Montenegro, Lázaro Ramos, Débora Falabella, Otávio Müller, Stênio Garcia, tra gli altri. Premiogiuria e pubblico come miglior fiction ad Agenda Brasil 2019.

“​Sem descanso”​ (Brasile, 2018, 78’), di Bernard Attal. Agosto 2014. Geovane, un giovane della periferia di Salvador,Bahia, viene fermato dalla Polizia Militare in pieno giorno e scompare. Il padre, con l’aiuto del giornale locale, non siarrenderà finché non ritroverà suo figlio. Vincitore del Premio OAB di Giornalismo.

Le opere sono state proiettate durante l’ultima edizione della più importante rassegna sul cinema brasiliano in Italia, ma non sono ancora arrivate al circuito tradizionale di distribuzione.
E’ il caso di “​O beijo no asfalto​”, di Murilo Benício, e “​Aurora 1964​”, di Diego Di Niglio, che hanno vinto i riconoscimenti della giuria specializzata di ​Agenda Brasil Milano​, a luglio, rispettivamente nelle categorie fiction e documentario. La prima opera è stata scelta anche dal pubblico come la miglior fiction assieme ad “​Alguma coisaassim​”, di Esmir Filho e Mariana Bastos, che ugualmente farà parte della mostra on-line. Gli altri titoli selezionati sono:“ “Yonlu”, ​regia di Hique Montanari; “​Ayahuasca, expansão da consciência”, ​di Fausto Noro; “​Clementina”,​ di AnaRieper; “​Tungstênio”, ​di Heitor Dhalia; “​Sem descanso”,​ di Bernard Attal. Tutte le opere sono in portoghese consottotitolo in italiano.

Come racconta ​Regina Marques, direttrice del festival e dell’Associazione Vagaluna, ​nel 2018, è stato attivatoper 15 giorni un progetto pilota con quattro film, per misurare l’interesse del pubblico italiano ad una proposta delgenere. ​Fabio Giarrusso, CEO di Maf Media​, spiega che il risultato positivo ha spinto l’iniziativa ad un ulteriore livello: “Visto il successo dell’anno scorso, abbiamo messo un numero maggiore di film a disposizione. La nostra intenzione è cheAgenda Brasil – Festival Internazionale di Cinema Brasiliano​ diventi una piattaforma stabile di divulgazione del cinema verdeoro in Italia, un canale on-line preferenziale per accedere al meglio della proficua produzione d’autore brasiliana”.

 



Trends - 27/03/2017

Back To Nature, da La Tenda è di scena il filato prezioso di SottoMettimi

Back To Nature è un progetto pionieristico di una boutique fashion di Milano, La Tenda di via Solfe [...]

Design of desire - 20/11/2019

Arkeda, a Napoli il salone del design contagia la città

Arkeda Open House fuorisalone, anteprima di Arkeda (mostra convegno dell'architettura, edilizia, des [...]

Leisure - 12/12/2018

No Curves è il primo artista a esporre a Mercabot, in mezzo al mercato a Milano

L’artista No Curves si è fatto conoscere per la tape art, portata a Milano come forma d'arte più [...]

Top