Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 13/02/2021

Anteprima Sanremo 2021: voci ed eventi di un’edizione speciale

Il festival della tradizione canora fa i conti con la pandemia. Una lunga lista di big (26) e piccole iniziative collaterali senza folle.

Sanremo 2021 è alle porte. Vediamo chi partecipa al Festival della canzone italiana con idee innovative.

Irama ritratto in foto da Nicolò Parsenziani. Con il testo scritto da Irama e la musica composta dallo stesso Irama con Dardust e Giulio Nenna, “La genesi del tuo Colore” uscirà nelle radio, su tutte le piattaforme digitali e su youtube dopo l’esibizione sul palco dell’Ariston a inizio marzo.

Irama torna sul palco dell’Ariston per la terza volta dopo aver partecipato nel 2016 con “Cosa Resterà” nella sezione nuove proposte e nel 2019 con il brano “La Ragazza Con Il Cuore Di Latta” (Doppio disco di Platino).

Dopo un 2019 travolgente in cui ha battuto record di vendite e classifiche, un tour che ha registrato il tutto esaurito e si è chiuso con un concerto sold out al Forum di Assago, Irama ha pubblicato nell’estate 2020 l’EP “Crepe” (Warner Music),  un lavoro che rispecchia appieno la sua ecletticità.  L’Ep, certificato oro, contiene “Mediterranea” il singolo pubblicato a maggio e salito subito in cima a tutte le classifiche di vendita, Spotify, Tik tok, Earone. Certificato quadruplo disco di platino, “Mediterranea” è stato incoronato da Spotify  come brano più ascoltato dell’estate e, a dicembre, come la canzone più ascoltata nel 2020 sulla piattaforma. Il brano è inoltre entrato nella top 10 della playlist delle 100 migliori canzoni di Apple Music per il 2020 e nella top 10 dei brani più passati in radio secondo Earone.

Irama porterà a Sanremo il brano “La genesi del tuo Colore”.“Sono orgoglioso di tornare sul palco dell’Ariston con La genesi del tuo colore un brano che  rappresenta, per me,  un inno alla vita” racconta Irama“La vita ha, secondo me, un legame molto forte con la sofferenza. A volte, nei momenti di sofferenza, quando rischiamo di perdere tutto, nasce qualcosa dentro di noi che fa scoppiare il colore e fa tornare a scorrere la vita. Il colore per me rappresenta la vita, con le sue tante e diverse sfumature che scorrono dentro di noi come il sangue nelle vene.

Random in gara col brano “Torno a te”. Foto di Antonio Ragni.

Dopo l’album di debutto “Il ballo della vita”, doppio disco di platino, il gruppo italiano più irriverente della scena presenta “Teatro d’ira – Vol.I”, il primo volume di un nuovo progetto più ampio che si svilupperà nel corso dell’anno e che racconterà in tempo quasi reale gli sviluppi creativi della band insieme alle prossime importanti esperienze. Un percorso ambizioso e in continuo divenire, partito dai singoli “Vent’anni” (disco di platino) e dall’inedito “Zitti e buoni”, che porteranno in gara nella categoria Campioni alla 71ª edizione del Festival di Sanremo.

In “Teatro d’ira – Vol.I” i Måneskin trovano una nuova connotazione sonora per esprimere il loro messaggio. Al centro della scala dei valori della band campeggia la libertà dalle sovrastrutture e dai filtri inutili, unita al desiderio di essere autentici. Un appello che si rivolge fin dal primo singolo “Vent’anni” (certificato platino) alla Generazione Z, ma che si allarga a tutto il pubblico: un invito a scrollarsi di dosso etichette preconfezionate per vivere appieno ed essere se stessi, senza paura del giudizio.

TURISTI è il nuovo disco di AVINCOLA per Leave Music in distribuzione fisica e digitale Believe. Oltre ai singoli Un riderTra poco e Miami a Fregene, conterrà anche GOAL! Il brano in gara tra le Nuove Proposte di Sanremo 2021.

AVINCOLA con TURISTI ci trasporta per le vie di una città. Ascoltarlo d’un fiato è come guardare un lungo piano sequenza, le immagini scorrono rapide: la quotidianità, le difficoltà e l’amore vivono in un perfetto alternarsi di luci e sentimenti.

GHEMON parteciperà alla 71° edizione del Festival di Sanremo a marzo 2021, dove gareggerà nella categoria CAMPIONI con il brano “Momento Perfetto”.

L’artista ha già calcato il palco del Teatro Ariston due volte, nel 2019, gareggiando con l’inedito “Rose Viola”, certificato disco d’oro, e l’anno precedente, nel 2018, quando, ospite della serata dei duetti, si è unito a Diodato e Roy Paci nel brano “Adesso”. 

Con 6 dischi all’attivo, “Scritto nelle stelle” è l’ultimo progetto discografico di Ghemon, pubblicato il 24 aprile 2020, che ha debuttato alla #2 della classifica FIMI degli album più venduti e alla #1 di quella dei vinili. Il 6 novembre 2020 è stato estratto dall’album il singolo “Inguaribile e romantico”, rivisitato in forma di duetto insieme a Malika Ayane. 

Annalisa, già protagonista al Festival di Sanremo per cinque volte, ci ritorna nel 2021 con il brano “Dieci”. Qui in foto è con Alfa, un emergente ligure con cui ha duettato a dicembre 2020.

Annalisa è pronta per tornare sul palco dell’Ariston con un brano inedito, dopo il duetto invernale con un altro cantante ligure. Andrea De Filippi, in arte ALFA, è un cantautore genovese, classe 2000 che l’ha voluta nel clip e nel brano “San Lorenzo”.

La cantante di Savona nel 2018 è stata l’unica donna ad avere 3 singoli, Bye Bye, Un Domani e Il Mondo prima di te, nella top 100 dei brani più trasmessi dalle radio italiane. Con alle spalle un doppio Disco di Platino, cinque Dischi Platino e sei Dischi d’oro, ha pubblicato nel 2020 “Nuda”, il suo settimo album di inediti, entrato al 2° posto della classifica di vendita, con un lato A e un lato B che caratterizzano due stili e due mondi della cantautrice. All’interno il racconto di sé stessa senza risparmiarsi, senza orpelli, senza filtri: dentro c’è tutto: la forza e la fragilità, la profondità e la leggerezza. Annalisa sarà in gara al 71° Festival di Sanremo da sola con il brano “Dieci”.

Folcast canta “Scopriti”. Per le nuove proposte di Sanremo 2021. “Scopriti” è anche un videoclip, girato da Giacomo Citro, presso l’ex città del rugby di Spinaceto, a Roma, ormai diventata una piccola città fantasma dedicata allo sport, che avrebbe visto la costruzione di due campi da rugby, piscine e altre attività.

Folcast racconta del suo brano “Scopriti” per Sanremo nella categorie Nuove Proposte: «Scopriti è il racconto di una condizione comune e a volte disarmante. Il disagio di chi si è perso nell’immobilità delle stanze vuote interiori e si trova a fare i conti con una solitudine imposta e in parte voluta. Nonostante questo, la volontà è quella di rialzarsi, di uscire e di trovare dentro se stessi la motivazione, con rabbia e consapevolezza. Scopriti è un brano che sfida la stasi e che sprona a sentire tutto nel profondo per poi rinascere, sempre. Concepito al pianoforte, vuole essere prima di tutto crudo, quindi “Scoperto”. Vicino a un ambiente soul che dà spazio a tutti i movimenti dell’anima, si evolve fino a trasformarsi, proponendo un messaggio di forza e rigenerazione».

Dellai è un progetto che parte dalla passione di due fratelli per la musica. Già in adolescenza i due si divertivano nello scrivere canzoni ma con il passare del tempo le due strade si divisero, mantenendo la composizione e la scrittura musicale come unico collante. Luca, dopo aver frequentato il liceo musicale ha proseguito gli studi presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, parallelamente ad un percorso di laurea in economia, Matteo, invece, interessato al mondo dell’architettura, ha continuato gli studi presso l’Università di Ferrara. Nonostante la distanza i due hanno sempre coltivato l’interesse per la musica, la scrittura e la composizione.
Negli ultimi anni si sono ritrovati in un nuovo progetto “Dellai”, dal quale è già nato un singolo disponibile su tutte le piattaforme digitali, dal titolo: “Non passano gli aerei”.
Il nuovo brano dei Dellai – già disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 4 dicembre scorso – sarà in gara al prossimo Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte – si intitola “Io sono Luca” (Virgin Records).

Malika Ayane in una foto di Cosimo Buccolieri. Torna al Festival di Sanremo dopo cinque volte già in gara, con la canzone “Ti piaci così”.

Il rapper e cantautore torinese WILLIE PEYOTE (alias Guglielmo Bruno) è tra i 26 big che saliranno sul palco della prossima edizione del Festival della canzone italiana e presenterà il brano “Mai dire mai (la locura)”.

Con 5 album all’attivo, Willie Peyote negli anni ha ottenuto sempre più consensi da parte del pubblico ma anche della critica, che loda la sua capacità di fondere l’energia e la padronanza tecnica della musica rap con testi che guardano alla canzone d’autore per come affrontano le tematiche sociali e attuali, il tutto con un’ironia tagliente e divertente. 

WILLIE PEYOTE, per la prima volta in gara al Festival, arriva dopo un anno di grandi soddisfazioni. Dopo la firma con Virgin Records/Universal Music Italia e la pubblicazione del suo ultimo disco “Iodegradabile”, che ha debuttato nella Top5 dei dischi più venduti e ascoltati in Italia (album da cui sono stati estratti i singoli “LA TUA FUTURA EX MOGLIE” certificato disco d’oro con ottimi risultati sia in digitale – oltre 10 milioni di stream – che in radio, “QUANDO NESSUNO TI VEDE” e “SEMAFORO”) e del singolo collaborativo con la star internazionale del reggae Shaggy.


Come il glicine, pianta rampicante dalla fioritura delicata, ma in grado di piegare nel tempo il ferro, e dalle radici robuste, così la donna cantata da Noemi scopre dentro di sè la forza di rinnovarsi nel momento fragile della fine di un amore. Una forza molto simile a quella che ha trovato la Noemi di oggi. “Glicine” anticipa il nuovo album di inediti in uscita a marzo.

Noemi sarà in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Glicine” scritto da Ginevra Lubrano, Francesco Fugazza, Tattroli e Dario Faini che ne ha curato anche la produzione con il suo team di producer chiamato Dorado Inc. e i Muut.

L’artista torna sul palco dell’Ariston forte di un rinnovamento profondo che l’ha portata a esplorare sonorità diverse, colori inediti della sua voce. Ha voluto cercare e collaborare con nuovi autori come Ginevra, produttori d’avanguardia come i Muut e l’esperto team di Dario Faini. 

Classe 1993, Ginevra è una delle cantautrici più promettenti della nuova scena, un connubio unico di raffinatezza, sensibilità e freschezza che ha saputo tradurre in canzoni le emozioni e le esperienze che Noemi ha condiviso.

Pierfrancesco Nannoni suonerà a “Casa Sanremo” 2021. Punto d’incontro per addetti ai lavori e artisti che partecipano al Festival, Casa Sanremo è anche, soprattutto, una vetrina importante per nuovi artisti.

Per il cantautore fiorentino Pierfrancesco un 2020 segnato dal successo del brano “Stella marina” – 1,5 milioni di views sui canali social – e un 2021 che parte da Casa Sanremo, l’area hospitality del Festival della Canzone Italiana.


Pierfrancesco – all’anagrafe Pierfrancesco Nannoni – è stato contattato dagli organizzatori ed ha accettato con entusiasmo questa straordinaria opportunità. Nei giorni del Festival di Sanremo 2021, Pierfrancesco salirà sul palco di Casa Sanremo per presentare, in anteprima, alcuni brani del nuovo album “Stella marina”.

Un riconoscimento importante e un’occasione da prendere al volo, visto che per questa edizione 2021 Casa Sanremo si trasformerà in un vero digital hub.

Intanto è in uscita il nuovo singolo “L’anima del vento” – che anticipa l’album – disponibile dal 23 gennaio su Itunes, Apple Music, Youtube Music, oltre che sui canali Spotify e Deezer dell’artista.
“Il brano è nato in un momento di relax, a contatto con la natura – spiega l’artista – foglie e rami sembravano muoversi come in una danza, sospinti dal vento. In quella dimensione ho ritrovato il significato dell’appartenenza, della fiducia nella vita e soprattutto del ‘lasciare andare’ che è il messaggio principale della canzone”.

Nelle canzoni di Pierfrancesco elettronica e strumenti della tradizione popolare si combinano in un sound sospeso tra musica contemporanea e reminiscenze classiche, influenze pop-rock e ricerca sonora.

PIERFRANCESCO – Compositore, autore e arrangiatore fiorentino, Pierfrancesco Nannoni si è imposto con il singolo “Stella marina”: il video del brano ha superato 1,5 milioni di views sui canali social dell’artista.
Nel 2019 è uscito l’album “Pierfrancesco”, accolto da ottimi riscontri di critica e di ascolti.  
In precedenza Nannoni ha prodotto colonne sonore per documentari e spettacoli – tra cui le musiche originali dello spettacolo dei Fuochi di San Giovanni, santo patrono di Firenze, e per la celebrazione del Giubileo – arricchendosi al contempo di collaborazioni con il mondo della danza (Lilia Bertelli e Maria Fux).

«Nel 2021 rinunceremo probabilmente al grande pubblico degli anni scorsi, ma il nostro desiderio è esserci, raccontare gli attimi che precedono la gara, le curiosità, le emozioni a chi non potrà raggiungere la Città dei Fiori, magari ritrovando insieme il sorriso – dichiara Vincenzo Russolillo, Presidente Consorzio Gruppo Eventi e patron di Casa Sanremo

Casa Sanremo, creata da Vincenzo Russolillo, dal 2008 è la Casa del Festival, il luogo in cui artisti, produzioni, giornalisti e pubblico hanno vissuto eventi, showcase, cooking show e tantissime occasioni di intrattenimento; nel 2021, dal 28 febbraio al 6 marzo, si propone in una nuova versione. Diventa un Digital Hub, dove uno studio televisivo, lo Smart Studio, allestitoal centro del Palafiori, sarà in collegamento costante  con le diverse “stanze della casa”, in cui si alterneranno interviste, talk show, conferenze stampa, show-case, presentazioni di libri, premiazioni, cooking-show e tanti altri appuntamenti. 

Il rispetto delle norme anti-Covid ha necessariamente cambiato la galassia degli eventi collaterali al festival in questo 2021.

«Nel 2021 rinunceremo probabilmente al grande pubblico degli anni scorsi, ma il nostro desiderio è esserci, raccontare gli attimi che precedono la gara, le curiosità, le emozioni a chi non potrà raggiungere la Città dei Fiori, magari ritrovando insieme il sorriso – dichiara Vincenzo Russolillo, Presidente Consorzio Gruppo Eventi e patron di Casa Sanremo –. Casa Sanremo sarà una sfida ancora più impegnativa, abbiamo tantissime sorprese in serbo: nuovi contenuti e scenari, un modo diverso di vivere il nostro spazio, innovazione nella comunicazione e visibilità trasversale per i nostri partner. Casa Sanremo riconquisterà il ruolo con cui è nata: uno spazio in cui vengono offerti servizi agli addetti ai lavori, garantendo qualità dei contenuti e professionalità. Continueremo ad essere una finestra del nostro Belpaese, che dopo il 2020, ha bisogno di rinascere e ci concentreremo nel dare spazio e visibilità ai “territori” e a tutti coloro che voglio amplificare – in occasione dell’evento più importante dell’anno – la loro notorietà. Prendo in prestito le parole di Lucio Dalla: “L’anno che sta arrivando tra un anno passerà” ma con un finale diverso “Noi ci siamo preparati, è questa non è certo una novità!”».

Accanto ai consueti luoghi di accoglienza, la Lounge e il Roof Restaurant, sono stati progettati, insieme allo Smart Studio, due nuovi spazi. Club House, uno spazio esclusivo in cui, in un’atmosfera intima, confortevole e curata nei minimi dettagli, sono stati concepiti un ristorante gourmet, un american bar, una living spa, ed ulteriori servizi di cortesia (smart office, trucco, parrucco) per gli addetti ai lavori. Questo spazio sarà realizzato intorno a un palco dove si alterneranno gli artisti in gara, tanti ospiti della kermesse per parlare di musica, e non solo. E la Terrazza 21, adiacente alla Lounge che, nell’ottica di ampliare gli spazi all’aperto, con l’Aperitipico, vedrà in prima linea i sapori italiani, connubio di semplicità, qualità e genuinità, proponendo un’esperienza di gusto straordinaria.




Luxury - 05/11/2018

A Fort Lauderdale Silver Arrows, Sanlorenzo e CCN debuttano gioielli del mare

La carica degli italiani al 59esimo Fort Lauderdale Boat Show in Florida ha certamente destato inter [...]

Fashion - 23/02/2018

Antonelli Firenze, un inverno con l’estate nel cuore

La maglieria preziosa e i ricami opulenti ci ricordano che questa di Antonelli Firenze è una collec [...]

Society - 05/05/2017

Virgilio Sieni democratizza il corpo con il Cammino Popolare

Se l’ultima frontiera del corpo è diventata la perfezione, la cura costante e maniacale fino all [...]

Top