26 Maggio 2023

Aperitivo Festival, la città in un bicchiere

la manifestazione curata da MWW Group, nata come estensione del World Aperitivo Day di cui oggi si celebra la ricorrenza. Tanti appuntamenti a Milano.

26 Maggio 2023

Aperitivo Festival, la città in un bicchiere

la manifestazione curata da MWW Group, nata come estensione del World Aperitivo Day di cui oggi si celebra la ricorrenza. Tanti appuntamenti a Milano.

26 Maggio 2023

Aperitivo Festival, la città in un bicchiere

la manifestazione curata da MWW Group, nata come estensione del World Aperitivo Day di cui oggi si celebra la ricorrenza. Tanti appuntamenti a Milano.

Parte la seconda edizione di Aperitivo Festival, che si svolgerà a Milano dal 26 al 28 maggio principalmente in Via Tortona 35, dove c’è l’hotel nHow.

Fino a domenica 28 maggio – spiega Federico Gordini, presidente dell’Associazione Tortona Savona – una tre-giorni di iniziative nella città che ha reso l’aperitivo un momento-simbolo”.

CON IL WORLD APERITIVO DAY SI INAUGURA L’APERITIVO FESTIVAL Il Nhow Hotel di via Tortona si prepara ad accogliere il rito più amato dagli italiani con un ricco calendario di eventi, masterclass e degustazioni. Federico Gordini: “Siamo lieti di ufficializzare la partnership con Cibus e Tuttofood”.

“È passato un anno dalla prima edizione del World Aperitivo Day in cui abbiamo presentato il nostro Manifesto dell’Aperitivo. Avevamo promesso di dare vita a un’occasione a livello nazionale e lo è diventata grazie al coinvolgimento di centinaia di locali in tutta Italia, dei mercati Coldiretti e dei tanti supermercati Carrefour che permettono a milioni di italiani di celebrare questa giornata. Con questa seconda edizione celebriamo anche la nascita di Aperitivo Festival, che diventa il momento centrale per valorizzare questo rito dandogli l’importanza che merita dal punto di vista esperienziale e culturale.” – dichiara Federico Gordini, presidente di MWW Group.

La tre giorni di manifestazione si è aperta con gli interventi delle Istituzioni e dei consorzi Partner che hanno sostenuto l’iniziativa, moderati da Francesca Romana Barberini. Sono intervenuti: Federico Gordini, Presidente MWW Group; Daniela Cardaciotto, referente CGA by NielsenIQ; Aldo Cursano, Vice Presidente Vicario FIPE-Confcommercio, Federazione Italiana Pubblici Esercizi; Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti; Paolo Carra, Vicepresidente Coldiretti Lombardia; Christophe Rabatel, CEO Carrefour Italia; Carlo Mangini, Direttore Marketing Parmigiano Reggiano; Michela Petti, referente dell’Ufficio Agroalimentare e Vini ICE; Antonio Cellie, CEO di Fiere di Parma e gli Chef Ambassador Carlo Cracco, Andrea Berton e Daniel Canzian.

Nel corso della conferenza ha avuto luogo, in collaborazione con Fipe-Confcommercio, la premiazione dello storico Bar Basso, nella figura di Maurizio Stocchetto. Il riconoscimento ha dato ufficialmente il via alla prima edizione del World Aperitivo Award, che ogni anno attribuirà un riconoscimento ai bar che hanno fatto la storia dell’aperitivo italiano.

“L’aperitivo si conferma un momento a cui gli Italiani di tutte le età sono molto affezionati, infatti per il 75% di loro è una tradizione irrinunciabile. La ricerca di CGA by NIQ illustrata nel corso di Aperitivo Festival evidenzia come i consumatori del Bel Paese siano dei veri e propri “Aperitivo Lovers” e le bevande che preferiscono spaziano da drink e cocktail, ai vini. Il bar è il luogo d’incontro prediletto per questo rito e i bartender sono figure chiave nel consigliare i clienti. Tutti questi aspetti confermano l’esperienza dell’aperitivo come momento privilegiato di consumo e allo stesso tempo ne sottolineano l’importanza per le strategie di business degli operatori del settore” – commenta Daniela Cardaciotto, On Premise Sales Leader Italia di CGA by NIQ.

“Dopo un periodo difficile segnato dalla pandemia, l’importanza del momento dell’aperitivo e il ritorno alla convivialità hanno acquisito un significato ancora più profondo” – ha dichiarato Aldo Cursano, Vice Presidente Vicario FIPE-Confcommercio -. “L’aperitivo, infatti, è un momento speciale, un’occasione in cui possiamo stare insieme e godere della reciproca compagnia. È un’opportunità per staccare la spina dalla frenesia della vita quotidiana, per dimenticare i problemi e immergersi in conversazioni piacevoli”.
“Inoltre – ha continuato Cursano – credo che l’aperitivo rappresenti una promessa di normalità, di un futuro in cui possiamo ancora riunirci e vivere la vita pienamente. Come FIPE ci impegniamo con determinazione per supportare e tutelare bar e ristoranti, luoghi che, soprattutto nel post-pandemia, hanno dimostrato la loro importanza, offrendo un ambiente sicuro e accogliente per riaccendere il senso di comunità che tanto desideravamo rivivere”.

“Il rito dell’aperitivo – afferma Paolo Carra, Vice Presidente di Coldiretti Lombardia – non rappresenta solo un momento di aggregazione e convivialità, ma è anche un’opportunità per promuovere la conoscenza del patrimonio enogastronomico italiano, valorizzando i prodotti tipici dei nostri territori, in un Paese come l’Italia che può contare su un tesoro fatto di 319 specialità Dop/Igp/Stg riconosciute, 526 vini Dop/Igp e oltre 5mila prodotti alimentari tradizionali”.

“La partecipazione di Carrefour Italia ad Aperitivo Festival risponde alla volontà di combinare la nostra esperienza internazionale e la nostra conoscenza del territorio italiano con la dinamicità e la freschezza che caratterizzano l’evento che celebra l’Aperitivo, un momento di consumo nato in Italia e indissolubilmente legato alle eccellenze di questo Paese.” – ha dichiarato Christophe Rabatel, CEO di Carrefour Italia -. “Come Carrefour, infatti, ci impegniamo quotidianamente per accompagnare i nostri consumatori alla scoperta delle eccellenze italiane. Ed è proprio per questo motivo che quest’anno, tra le nostre iniziative, abbiamo deciso di lanciare anche uno speciale “AperiBook”, uno strumento digitale e di facile fruizione, per guidare consumatori ed appassionati alla scoperta del perfetto aperitivo fatto in casa.”

“C’è un Parmigiano Reggiano per tutti i gusti e per tutte le occasioni. E non parliamo solo di stagionature, ma anche di razze: ci sono la vacca bianca modenese, la rossa reggiana, la bruna e la frisona italiana. Così come esistono prodotti ‘certificati’ che vanno incontro alle esigenze più diverse: dal prodotto di Montagna, al biologico, dal Kosher all’Halal. Il Parmigiano è un formaggio che non dovrebbe mai mancare nel classico aperitivo italiano. Le stagionature più giovani (12-19 mesi) si caratterizzano per sentori delicati di latte fresco, yogurt, burro e sono ottime per un pairing con le bollicine o con vini fermi non troppo corposi. Si abbinano perfettamente anche a cocktail non troppo alcolici. Quelle più importanti, anche oltre i 36 mesi, possono accompagnare vini e distillati da meditazione” – afferma Carlo Mangini, direttore marketing del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano.

“Per il secondo anno ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, abbraccia il progetto”, afferma Michela Petti, Ufficio Agroalimentare e Vini ICE. “L’aperitivo è un rituale importante che prevede un abbinamento tra eccellenze food & beverage, un racconto della storia del nostro territorio. Con questa iniziativa vogliamo far scoprire ai nostri ospiti, 15 esperti mixologist selezionati dalla rete internazionale di ICE-Agenzia, il vero aperitivo italiano e tutto ciò che racchiude questa importante tradizione. Ci auguriamo che quando faranno rientro a casa possano diventare ambasciatori dell’italianità”.

 Tra le proposte

Carico offrirà Carico Signature Cocktail abbinato alle creazioni del giorno dello chef Leonardo Dingeo.

Les Gitanes proporrà Garby Fizz accompagnato da Cacioriccio e Ariccia Bocadillo con salsa gitana.

Da Basara 4 pezzi di Uramaki, edamame e patatine saranno abbinati con un calice di vino o Spritz.

Presso Fiore si potrà trovare Gin Tonic e Vino Bianco e Rosso con Aperitivo Sardo 

Da Morna, Morna Spritz (Aperol, gin, soda al Pompelmo) con Mortadella e pane Carasau.

Cacau con aperisushi servito al tavolo 

Diamante del Mare proporrà sashimi di spigola selvatica, stracciatella, guacamole, uova di salmone e gocce di mango fermentato abbinato a Metodo Classico Tenuta Quvestra, Zephiro Oltrepò Pavese, Rosé DOCG. 48 MSL, Brut. 100% Pinot Nero Santa Maria della Versa (PV). Metodo Charmat-Martinotti.

In alternativa tonno rosso vitellato: cubi di tonno rosso scottato, jus di vitello, maionese al fiore di cappero e katsuobushi con La Grè, Prosecco Rose DOC. Extra dry. 85% glera, 15% Pinot nero. Pasiano di Pordenone (PN)

Da Panino 900 vino al Calice dell’Oltrepò Pavese o calice di Birra IPA Don Byron di Clusone con tagliere di salumi misti.

Savona 18 Suites sarà possibile sorseggiare Negroni + Mini Sandwich.

L’aperitivo olfattivo – E domani venerdì 26 maggio alle ore 18, all’hotel Magna Pars, è previsto anche un “percorso olfattivo”: esperienza volta a scoprire il mondo LabSolue e le sue uniche fragranze.

L’aperitivo olfattivo – spiega Gordinisi caratterizza per l’interpretazione di famosi cocktail milanesi e internazionali, riprendendo alcune delle fragranze presenti nel laboratorio di profumi ‘LabSolue’ e viene servito con dry snack e stuzzichini italiani”.

Aperitivo Festival Tortona Savona District venerdì 26 – domenica 28 maggio. I locali aderenti

•         Basara – via Tortona 12

•         Beer Gallery – via Stendhal 30

•         Botanical club – via Tortona 33

•         Cacau – via Stendhal 30

•         Carico – via Savona 1

•         Cocciuto – via Bergognone 24

•         Da Noi In presso Magna Pars – via Forcella 6

•         Diamante del Mare – via Tortona 19

•         Esse Romagnola – via Tortona 26

•         Fiore – via Savona 59

•         God Save The Food – via Tortona 34

•         La Bottega 12 – via Savona 12

•         Millino – via Savona 11

•         Morna – via Tortona 21

•         Ofelè – via Savona 2

•         Osteria dei Binari – via Tortona 1

•         Panino Lab – via Montevideo 8

•         Panino 900 – via Savona 2

•         Pasticceria Giorgia – piazza del Rosario 1

•         Phyd – via Tortona 31

•         Gino Sorbillo – via Savona angolo Montevideo 4

•         Slow Sud – via Tortona 20 •         142 Restaurant – corso Cristoforo Colombo, 6

Per informazioni: sito della manifestazione

La manifestazione apre oggi al pubblico a partire dalle 17:00, i biglietti sono acquistabili tramite la piattaforma di ticketing Fever al costo di 35 euro: http://bitly.ws/ErkJ. Parte del ricavato dei biglietti sarà devoluto a sostegno della Protezione Civile dell’Emilia Romagna, impegnata ad arginare l’emergenza sanitaria che ha colpito negli ultimi giorni la regione. Un segnale tangibile per contribuire ad aiutare le tante famiglie e imprese del territorio tragicamente colpite dall’alluvione.

Main Sponsor: Carrefour

Top Sponsor: Parmigiano Reggiano

Partner istituzionali: ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane; Coldiretti; FIPE – Confcommercio; Tuttofood/Cibus; Epam

Sponsor: Malfy; Lurisia; Partesa; Zonin; Sant’Orsola; Corona; Flamigni

Partner: Slow Wine; Consorzio del Prosciutto di Parma; Amaro Camatti; Poretti; Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana; NIO Cocktails; Terre d’Italia; Renzini; Vinhood; Antica Forneria di Recco; Caseificio La Cilentana

Official Water: Lurisia

Media Partner: Vendemmie.com; Spirito Autoctono

Mobility Partner: Uber

Technical Partner: Samurai

Patrocinio: FIC – Federazione Italiana Cuochi

Read in:

Ti potrebbe interessare:

L’albero di luce di Paolo Bini

È ritornata, post pandemia, l’arte contemporanea presso gli spazi di Grafica Metelliana nella sede di Mercato San Severino (Salerno). Un

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”