Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 15/11/2019

Bookcity 2019, ecco gli imperdibili nuovi appuntamenti letterari a Milano

La musica con Massimo Priviero, l'arte con Skira, la fotografia e l'illustrazione. Tutte le discipline protagoniste alle presentazioni di libri nuovi.

L’impegno di Milano nella promozione e divulgazione della lettura è noto a tutti. Dalla città in cui scriviamo, le più grandi case editrici lanciano libri per lettori in tutto il paese. Ma questa edizione di Bookcity 2019, la kermesse milanese dedicata ai libri, ha anche valori simbolici. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, nel corso dell’evento di apertura di BookCity 2019, ha consegnato il Sigillo della Città al romanziere basco Fernando Aramburu, vincitore del Premio Strega Europeo 2018 con il libro “Patria”.

LA BELLEZZA D’ITALIA – BELL’ITALIA – il mensile di Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot presenta “Bell’Italia 400. Il valore della bellezza” all’interno del calendario di Bookcity 2019. L’evento, realizzato in collaborazione con Borsa Italiana, è dedicato ai 400 numeri della rivista Bell’Italia e si tiene nella Sala Big – Borsa Italiana Gallery di Palazzo Mezzanotte in piazza degli Affari a Milano.

La mostra sarà visitabile gratuitamente venerdì 15 dalle ore 16,30 alle 19,30, sabato e domenica dalle 10 alle 19,30, in occasione dell’apertura straordinaria di Palazzo Mezzanotte per gli eventi di Bookcity.

Un video di Andrea Pistolesi introduce al viaggio nel patrimonio artistico e paesaggistico italiano compiuto dalla rivista in 33 anni di pubblicazione (https://bit.ly/34vAVCG). In esposizione, le 400 copertine della rivista, alcune fotografie di Gabriele Croppi tratte dal servizio che Bell’Italia dedica, sul numero di novembre, a Palazzo Mezzanotte, storico edificio degli anni Trenta sede di Borsa Italiana. In rassegna anche due illustrazioni originali di Francesco Corni che ricostruiscono la Milano romana e il suo teatro, i cui resti sono visibili nell’Area Scavi del palazzo.

SMEMORANDA ALLA FONDAZIONE FELTRINELLI – Sabato 16 novembre alle ore 20:00, presso la Fondazione Feltrinelli, in Viale Pasubio 5 a Milano, Smemoranda partecipa a BookCity, la festa milanese dedicata ai libri e alla lettura, con l’evento “L’agenda fatta di storie”. Protagonista della serata, condotta dalla giornalista Marta Perego, sarà “il racconto” come forma narrativa; ci saranno i racconti dell’agenda, letti dalla scrittrice Ester Viola  e dagli attori Walter Leonardi e Marina Rocco, insieme ai direttori di Smemoranda Gino & Michele e Nico Colonna, con la partecipazione straordinaria di Storytel, la prima piattaforma europea di audiolibri e podcast.

Smemoranda 12 mesi è l’agenda letteraria dedicata agli smemorandiani e a tutti quelli che appena hanno un po’ di tempo infilano la testa in una storia. L’edizione 2020 propone i racconti di Guido Catalano, Gioele Dix, Claudia Durastanti, Chiara Gamberale, Helena Janeczek, Marco Malvaldi, Marco Missiroli, Michele Mozzati, Nadia Terranova, Gino Vignali, Ester Viola e un’inedita graphic story del fumettista e musicista Davide Toffolo.
Per festeggiare l’edizione dei 20 anni, ogni settimana Smemo 2020 propone una citazione tratta dal prestigioso archivio dell’agenda letteraria. Colpo di scena: stavolta l’agenda non è solo da scrivere e da leggere, ma anche da ascoltare. Grazie alla collaborazione con Storytel, tutti i racconti dell’agenda 2020 saranno disponibili anche in versione audio nel catalogo Storytel, insieme a 100.000 titoli di audiolibri e podcast in continuo aggiornamento. Solo chi acquista l’agenda, potrà avere un mese gratis di abbonamento alla piattaforma Storytel (i racconti resteranno poi disponibili al prezzo dell’abbonamento). Come sempre, Smemoranda 12 mesi è a Emissioni Zero e realizzata al 100% in Italia.

Alla Fondazione Feltrinelli anche i racconti suonati, quelli degli ospiti musicali dello show: i Siberia, che tra un reading e l’altro si esibiranno in alcuni brani ispirati alle storie dell’agenda. Giovane band livornese, i Siberia si distinguono per una scrittura evocativa, poetica e profonda e il 29 novembre uscirà il loro terzo lavoro «Tutti amiamo senza fine» prodotto da Federico Nardelli e pubblicato da Sugar in collaborazione con Maciste Dischi.

 

Alla serata parteciperà anche Gaudio Onlus, associazione che ha la missione di realizzare progetti concreti in favore di persone autistiche e delle loro famiglie, in occasione della stampa di Blue Diary, l’agenda visiva pensata per ragazzi con bisogni comunicativi speciali sviluppata in sinergia con Smemoranda, Fabula Onlus e Fondazione Fracta Limina.

 

L’evento sarà anche l’occasione per presentare la nuova edizione della Smemoranda 12 mesi, l’agenda letteraria che da vent’anni raccoglie tra le sue pagine un’antologia contemporanea, per un anno da leggere – e da scrivere – in compagnia degli scrittori più amati.

 

GIALLO – Tra i molteplici appuntamenti in programma per Bookcity, viene inaugurata quest’anno la rassegna di incontri letterari “Giallo Milano”, sei appuntamenti di e sul genere noir con dieci autori che, per la prima volta, si terranno nei quartieri di case popolari da domani a domenica.

La rassegna è promossa dall’assessorato alle Politiche sociali e abitative e da MM, che gestisce il patrimonio di case popolari del Comune. “Un’iniziativa a cui teniamo molto – dice l’assessore di competenza Gabriele Rabaiotti – in linea con lo sforzo che stiamo compiendo di apertura dei quartieri popolari alla città e viceversa. È bene che Milano e i milanesi riconoscano questi cortili e questi quartieri come propri, che li vivano cogliendone le opportunità e cerchino di non isolarli dal resto della geografia urbana”.

Doppio appuntamento venerdì 15: alle 18,30 in viale dei Mille 1 incontro con Michele Frisia, alle 19 in via Solari 40 con Stefano Di Marino e con Andrea Carlo Cappi. Sabato 16 il primo incontro è alle 11 in via Maspero con Rosa Teruzzi, il secondo alle 21 presso la Centrale dell’acqua di piazza Diocleziano, con Cecilia Scerbanenco e Alberto Riva. L’ultimo appuntamento è previsto per domenica mattina alle 11 in via Saint Bon 6 con Valeria Montaldi.

DA CHIASSO IL LIBRO SU DUDOVICH – La presentazione pubblica del catalogo SKIRA della mostra dedicata a Marcello Dudovich attualmente a Chiasso (fino al prosimo 16 febbraio), avverrà sabato 16 novembre 2019, alle ore 16.30  presso la Sala Bertarelli del Castello Sforzesco di Milano.

L’esposizione, a cura di Roberto Curci, storico dell’arte, e Nicoletta Ossanna Cavadini, direttrice del m.a.x. museo e dello Spazio Officina, si inserisce nella Biennale dell’immagine di Chiasso (fino a domenica 16 febbraio 2020). martedì – domenica ore 10.00–12.00 e 14.00–18.00 . La mostra su Marcello Dudovich è in parternariato con il Museo Villa Bernasconi di Cernobbio, presso il quale sono esposti diversi manifesti dell’artista. Visitabile fino a domenica 16 febbraio 2020 lunedì – venerdì ore 14.00-18.00 sabato e festivi ore 10.00-18.00
Museo Villa Bernasconi, Largo Campanini 2, Cernobbio.

 

La mostra in corso al m.a.x. museo, sul tema “confine, è dedicata al creativo della cartellonistica Marcello Dudovich. Triestino per nascita e internazionale per vocazione, Dudovich fu un assoluto innovatore ed è considerato uno dei padri della cartellonistica. Nella mostra sono esposte oltre duecento fotografie inedite provenienti da collezioni private e pubbliche, messe in rapporto agli schizzi e ai bozzetti acquarellati che l’artista considerava preparatori ai suoi manifesti, una trentina dei quali visibili in mostra.

L’esposizione, a cura di Roberto Curci, storico dell’arte, e Nicoletta Ossanna Cavadini, direttrice del m.a.x. museo e dello Spazio Officina, si inserisce nella Biennale dell’immagine di Chiasso

PISTOIA PORTA L’AFRICA A MILANOPistoia-Dialoghi sull’uomo partecipa quest’anno a BookCity Milano con il progetto. Una, dieci, cento Afriche. Un continente al plurale, a cura dell’ideatrice e direttrice del festival Giulia Cogoli, con la consulenza scientifica di Marco Aime e Adriano Favole e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

L’appuntamento presso ISPI – Palazzo Clerici – Sala Specchi, dura due giorni (16 e 17 novembre, dal mattino alle 10 fino a oltre le 18) sotto il nome di Una, dieci, cento Afriche. Timbuctù tra mito e realtà: un’antica civiltà del Sahara, tante conferenze con ospiti diversi sullo stesso tema.

Una serie di incontri di taglio antropologico culturale per ampliare la conoscenza di questo vasto continente – a cui BookCity dedica quest’anno un approfondimento – purtroppo ancora fortemente viziata da pregiudizi, luoghi comuni, se non ignoranza. Inoltre, i Dialoghi portano a Milano la mostra del decennale del festival: Triennale Milano presenta dall’8 novembre al 1 dicembre la mostra fotografica Paolo Pellegrin – Confini di umanità, organizzata con BookCity Milano, Pistoia – Dialoghi sull’uomo e Fondazione Caript. L’esposizione è curata da Annalisa D’Angelo.

16-17 novembre, ISPI, Palazzo Clerici, Via Clerici 5. L’antropologo Marco Aime, che ha vissuto e studiato la zona di Timbuctù e del Sahara, racconta quella affascinante regione e la sua storia (foto di Paolo Pellegrin Magnum Photos).

RAFFAELLO 2020 – Venerdì 15 novembre alle ore 12.00, presso il Museo della Permanente di Milano a via Turati 34, il critico d’arte e curatore di Raffaello 2020, professor Vincenzo Farinella e Federico Dalgas Pandolfini, presidente e amministratore delegato di Crossmedia Group, discutono di storytelling immersivo, presentando al pubblico il catalogo ufficiale della mostra multimediale Raffaello2020. 

La pubblicazione, edita da Crossmedia Edizioni, propone una biografia umana e artistica del Sanzio, replicando l’impostazione critica della mostra. Il catalogo potrà essere letto come un normale libro cartaceo ma, allo stesso tempo, sarà anche il vettore di contenuti digitali: infatti, scaricando l’app Gutenberg 3000, il pubblico potrà inquadrare alcune pagine del libro con il proprio smartphone e rivivere la narrazione immersiva della mostra.

La mostra Raffaello 2020 fino al 2 febbraio 2020. MUSEO DELLA PERMANENTE, VIA FILIPPO TURATI, 34, MILANO
Lunedì 14.30 – 19.30
DAL Martedì aLLA domenica 9.30 – 19.30
La mostra sarà aperta con orario normale anche durante tutte le festività.

CONFCOMMERCIOVenerdì 15 novembre, Unione Confcommercio Milano (in Corso Venezia, 47) ospiterà un’intera giornata di riflessione sul ruolo dei libri e il futuro dei librai e delle librerie nell’era della disintermediazione, dei social network e delle dot-com.

Dalle migrazioni dei popoli alle migrazioni delle idee: libri e librai, mediatori culturali” è il titolo dell’appuntamento culturale organizzato dal “Cortile dei Gentili“, dipartimento del Pontificio Consiglio della Cultura per il dialogo tra credenti e non credenti, in collaborazione con ALI Confcommercio – Associazione dei Librai Italiani e UELCI – Unione editori e librai cattolici italiani.

LAF- la(Sky 135), TV di Feltrinelli, è protagonista a BookCity Milano 2019 da venerdì 15 a domenica 17 novembre con quattro esclusivi incontri aperti al pubblico dedicati a documentari e serie tv legati alla grande letteratura internazionale e nazionale.

Il ciclo d’incontri inizia venerdì 15 novembre alle ore 20.00, presso l’Auditorium MST del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, con gli scrittori Marco Malvaldi e Licia Troisi e l’editore Sergio Fanucci che introducono e commentano l’anteprima per il pubblico dei primi due episodi di “La Guerra dei Mondi“, la miniserie-evento BBC tratta dal romanzo pietra miliare della fantascienza di H.G. Wells con protagonisti Eleanor Tomlinson, Rafe Spall, Robert Carlyle e Rupert Graves.

 

A 30 anni dalla scomparsa di Georges Simenon e a 90 anni dalla creazione del leggendario personaggio del Commissario Maigretsabato 16 novembre alle ore 15.30 presso la Sala Carroponte dei Frigoriferi Milanesi sarà proiettato “Maigret al Picratt’s“, episodio tratto dalla serie tv con protagonista Rowan Atkinson; a seguire, un incontro con John Simenon, figlio dello scrittore e produttore esecutivo della serie.

Domenica 17 novembre alle ore 14.00, l’Auditorium MST del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci ospita l’anteprima tv di “Le avventure del Lupo – La storia quasi vera di Stefano Benni“, il documentario in onda il 7 dicembre 2019 alle 21.00 su laF che racconta la vita dello scrittore bolognese con l’aiuto dei compagni e amici Daniel Pennac, Alessandro Baricco e Angela Finocchiaro. Presenti in sala, in occasione anche dell’uscita in dvd per Feltrinelli Real Cinema, lo stesso Stefano Benni ed Enza Negroni, regista del documentario, per approfondire questo straordinario viaggio fra letteratura, musica e teatro.

L’ultimo incontro è dedicato ad Alda Merini, domenica 17 novembre alle ore 16.00 presso la sala Café Rouge del Teatro Franco Parenti, con la proiezione del primo episodio di “Fuoco sacro – Il talento e la vita“, nuova produzione originale lain cui lo scrittore Paolo Di Paolo racconta quattro grandi autori del Novecento italiano interpretati da altrettanti attori. Presenti in sala lo stesso Paolo Di Paolo e l’attrice Federica Fracassi, che interpreta la poetessa milanese nella puntata.

POESIA ILLUSTRATA – Sabato 16 novembre si presenta, nell’ambito di Bookcity, la nuova raccolta di poesia di Stefania Rabuffetti Parole affamate di parole (Manni Editori), nell’incontro Il desiderio indefinibile della Poesia con l’autrice, l’attrice Barbara de Rossi, che leggerà alcuni estratti della raccolta, Renato Minore, autore della prefazione, Josè Molina che ha illustrato il libro. Coordina Massimo Arcangeli. Appuntamento sabato alle 15.30 al Circolo Filologico Milanese (via Clerici 10, Milano).

Il 16 novembre, ‘Parole affamate di Parole’: Un’antologia drammaticamente intima che si sviluppa attraverso 10 sezioni tematiche – anima/corpo, io/tu, amore/odio, luce/buio, ragione/follia, verità/bugia, realtà/sogno, voce/silenzi, male/bene, vita/morte – ciascuna delle quali è introdotta da tavole illustrate dell’artista madrileno José Molina.

EVENTI CONTRASTO – Contrasto, la casa editrice di libri culturali e illustrati, parteciperà all’ottava edizione di BookCity Milano – un’iniziativa voluta dal Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano (Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri), affiancata dall’AIE (Associazione Italiana Editori), in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani) – con tre eventi dedicati ad altrettanti libri di recente pubblicazione. A Palazzo Reale (Sala Conferenze) saranno protagoniste le riflessioni di Telmo Pievani sul futuro del nostro pianeta, accompagnate dalle fotografie di Frans Lanting, (15 novembre, La Terra dopo di noi) e l’analisi della fotografia come strumento scientifico di Edoardo Boncinelli accompagnato da Ferdinando Scianna (17 novembre, Vedere il mondo). A Forma Meravigli, invece, un evento per parlare di Gerda Taro attraverso il linguaggio del graphic novel di Sara Vivan, con Helena Janeczek (16 novembre, Gerda Taro).

Alla Galleria Forma Meravigli il 16 novembre. Gerda Taro, di Sara Vivan racconta la storia della fotografa, i suoi incontri, le sue immagini, la sua tragica fine, sotto forma di graphic novel. Al secolo Gerta Pohorylle, nata in Germania nel 1910, è stata una donna straordinariamente controcorrente, spirito libero e fotografa pionieristica, che ha speso la sua breve e intensissima vita documentando il fronte caldo della guerra civile spagnola con grande capacità visiva. Insieme al compagno di vita Robert Capa, Taro racconta attraverso le immagini il ritmo concitato delle battaglie, l’attesa dietro le trincee, la distruzione e la complessità della guerra, senza mai dimenticare l’umanità offesa e sperduta: la vera vittima di ogni conflitto.

FANTASMI – Per Skira domenica 17 novembre alle ore 11.30 al Teatro Franco Parenti in Sala 3 (via Pier Lombardo 14) incontro con Luca Scarlini per Racconti di fantasmi di un antiquario di Montague Rhodes James. I celebri racconti di fantasmi dello scrittore inglese, piccoli gioielli della letteratura di epoca vittoriana.

Montague Rhodes James (1862-1936), maestro del gotico inglese, nacque a Eton e visse operando come medievista, dimorando a lungo presso Cambridge e Oxford. Antiquario, bibliofilo, collezionista, esperto di antichi codici fu grande nella forma del racconto e spesso prese spunto dalle sue ricerche per le proprie opere. Ha lasciato quarantuno racconti, editi in varie collezioni a partire da Ghost Stories of Antiquary (1904).

Le antiche carte, le lapidi, le iscrizioni sono tutt’altro che un passa­tempo da studioso. Nelle parole dettate da antiche maligne volontà, si cela un ambiguo segreto. Occorre poco perché una passione erudita si trasformi in un incubo, mettendo a nudo le debolezze di coloro che si danno alla ricerca per soddisfare le proprie ambizioni scientifiche. Montague Rhodes James è il maggiore poeta del gotico all’inglese, nutrito di mezze voci, di ambigui baluginii al crepuscolo, di creatu­re che nascono dal vento. Le opere d’arte, in questa visione, si fanno portavoce di un mondo oscuro e misterioso, in cui è facile entrare, ma da cui è difficilissimo allontanarsi. Profondo conoscitore della storia britannica, traeva spunti da fonti remote, linfa per racconti come La mezzatinta, in cui una opera di un ignoto illustratore si anima sinistra­mente, la notte, per rivelare le vicende di un antico quanto efferato delitto. Da un dato di ricerca, si sviluppano le trame del Maligno, sempre in agguato per punire l’eccessiva sicumera dei sapienti, che non vedono, nel loro accanimento, dove si celano trappole e insidie.

 

 

MUSICA IL 16 NOVEMBRE – AMORE E RABBIA Il racconto della mia vita di MASSIMO PRIVIERO Prefazione di Matteo Strukul Sabato 16 Novembre 2019 Ore 22,00 c/o ARCI BELLEZZA’ Via Bellezza 16/a Milano SE NE PARLA CON MASSIMO PRIVIERO Autore e musicista PAOLO VITES Giornalista e critico musicale DURANTE LA SERATA MASSIMO PRIVIERO ESEGUIRA’ IN ACUSTICO ALCUNI BRANI DEL SUO REPERTORIO

Se solo potessi ricordare il mio nome: David Crosby Con Marco Grompi e Luca De Gennaro. In collaborazione con Milano Music Week.

LIBRI ROCK: Massimo Priverio sarà presente sabato 16 novembre 2019 ore 22 al circolo ARCI BELLEZZA Via Bellezza 16/a Milano. David Crosby è protagonista dell’incontro lo stesso giorno alle 16,30 al Caffè Letterario COLIBRI’ in via Laghetto 9 con l’autore Marco Grompi e la music personality Luca De Gennaro.

Marco Grompi, musicista, giornalista, autore del libro e profondo conoscitore della scena musicale west coast, racconta la storia, le avventure e sventure di uno dei più amati cantori della West Coast Music.

Dotato di voce, ego, talento e un amore per la libertà smisurati, David Crosby (classe 1941) ha condotto una vita intensissima, estrema, spesso spericolata. Nel corso degli anni, è stato testimone e protagonista di molti eventi chiave della storia del rock, nonché fondatore di gruppi come i Byrds e CSNY.
Per evidenti motivi anagrafici (peraltro a fronte di un’anamnesi medico-clinica che ha dell’incredibile) David Crosby è uno degli ultimi eroi dell’Era dell’Acquario ancora in circolazione.
In questo libro si racconta David Crosby in maniera globale, includendo non solo la musica ma anche la sua essenza più visionaria e la sua poesia. L’approfondimento della sua visione e idea di musica, vita e politica, si ricava grazie alle diverse interviste rilasciate durante una lunga carriera e riportate in questo volume; alcune inedite e raccolte dall’autore stesso.



Leisure - 20/03/2019

Il bello dell’improvvisazione: a teatro, in musica e nel cabaret

L'improvvisazione teatrale, e poi declinata in varie forme di spettacolo e performance, è un'esperi [...]

Leisure - 08/11/2017

Luce è arte a Como. È Black Light Art

Un'esperienza immersiva e sensoriale nella pittura, che arriva a travalicare il limite bidimensional [...]

Travel - 12/06/2019

CPH Pevero Hotel, luxury experience nella natura della Costa Smeralda

CPH Pevero Hotel non è solo glamour ma è anche un’opportunità per vivere appieno la natura inco [...]

Top