1 Ottobre 2020

Casa Mollino a Torino, dentro la sua arte

La dimora storica e la sua genesi. La storia del grande designer Carlo, progettista di interni, scrittore, architetto e fotografo ma anche sciatore, automobilista e pilota di aerei, nato nei primi del Novecento.

1 Ottobre 2020

Casa Mollino a Torino, dentro la sua arte

La dimora storica e la sua genesi. La storia del grande designer Carlo, progettista di interni, scrittore, architetto e fotografo ma anche sciatore, automobilista e pilota di aerei, nato nei primi del Novecento.

1 Ottobre 2020

Casa Mollino a Torino, dentro la sua arte

La dimora storica e la sua genesi. La storia del grande designer Carlo, progettista di interni, scrittore, architetto e fotografo ma anche sciatore, automobilista e pilota di aerei, nato nei primi del Novecento.

Carlo Mollino è stato un architetto fondamentale per lo sviluppo della cultura italiana. A lui si deve per esempio, la costruzione del Teatro Regio a Torino e la realizzazione dell’Auditorium Rai e della Camera di Commercio della città sabauda.

Traendo ispirazione dal tema di Fotografia Europea 2020
“Fantasies: Narratives, Rules, Inventions”, * Collezione Maramotti,
in collaborazione con Museo Casa Mollino, presenta Mollino /Insides, una mostra che raccoglie i dipinti di Enoc Perez e fotografie di Brigitte Schindler e Carlo Mollino.

Dalla fine degli anni ’90, l’artista portoricano di New York Enoc Perez
ha indagato su edifici iconici del ventesimo secolo
e il ruolo che hanno assunto nell’immaginario popolare, come
metafore sociali di fascino e bellezza. Ma allo stesso tempo,
ciò che sembra fluttuare fuori dalla sua pittura è la sostanza spettrale di
immagini: simboli in cui il tempo ha trasfigurato e trasportato
una dimensione più vaga, persino onirica. Collezione Maramotti
detiene già diverse opere di questo artista, tra cui un dittico di
Casa Malaparte, realizzato per una mostra temporanea nel 2008 e
ora in esposizione permanente.


Enoc Perez, “Giovanni Francesco Napione 2 strett”, 2018. Brigitte Schindler, “Japanese ceremony”, 2019. Carlo Mollino, “Untitled”, 1962-73. Courtesy of Collezione Maramotti.


Nel settembre 2019, Perez ha visitato Casa Museo Mollino e ha scattato
foto dei suoi interni, utilizzandole come base per diversi nuovi
dipinti di grandi dimensioni realizzati appositamente per questa mostra.
Lo stesso appartamento è servito da ispirazione per Brigitte Schindler,
la cui avventura fotografica degli ultimi tre anni ha fruttato
immagini evocative e visioni sorprendenti dei suoi interni, pieni di
dettagli significativi. Le fotografie di Schindler – esposte qui per
la prima volta – catturano il mistero sospeso di questi spazi, il
sottili collegamenti tra gli oggetti che Mollino aveva scelto e organizzato. Attraverso un sofisticato equilibrio di specchi, riflessioni, metamorfosi e rivelazioni, le sue visioni guidano l’osservatore attento lungo un percorso estetico e concettuale alla scoperta del complesso mondo di Carlo.

Enoc Perez, Brigitte Schindler, Carlo Mollino
Mollino/Insides
4 ottobre 2020 – 16 maggio 2021

Collezione Maramotti sede di Reggio Emilia

collezionemaramotti – via fratelli cervi 66 – reggio emilia – italia +39 0522 382484 – info@collezionemaramotti.org

Per Casa Mollino:

cm@carlomollino.org

In foto d’apertura: Carlo Mollino, “Untitled”, 1962-73. Courtesy of Collezione Maramotti

Read in:

English English Italian Italian
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Silenzio, c’è Urbanista

Con la ANC, Active Noise Cancellation, le cuffie Urbanista sono il miglior alleato di chi vuole godersi il panorama metropolitano

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”