8 Marzo 2017

Celebriamo Manet perché ha dipinto la Parigi moderna

Parte oggi a Palazzo Reale a Milano la mostra sul genio francese della pittura. Con lui l'Europa di fine Ottocento diventò culla dell'arte.

8 Marzo 2017

Celebriamo Manet perché ha dipinto la Parigi moderna

Parte oggi a Palazzo Reale a Milano la mostra sul genio francese della pittura. Con lui l'Europa di fine Ottocento diventò culla dell'arte.

8 Marzo 2017

Celebriamo Manet perché ha dipinto la Parigi moderna

Parte oggi a Palazzo Reale a Milano la mostra sul genio francese della pittura. Con lui l'Europa di fine Ottocento diventò culla dell'arte.

Manet è stato il primo pittore moderno a raccontare la Parigi che diventava città contemporea. Quello che oggi si chiamerebbe hub delle culture in realtà è nato a fine Ottocento nella ville lumiere. E oggi a Milano, la mostra “Manet e la Parigi moderna” a Palazzo Reale racconta questo passaggio con i dipinti di Édouard Manet (1832-1883) e il ruolo centrale che ha avuto nella storia dell’arte europea.

Celebriamo Manet perché è stato lui a scoprire la “meravigliosa” modernità in una Parigi in piena trasformazione, sulla scia di Baudelaire, affermandosi come “pittore della vita moderna”: osserva per la strada, al Teatro dell’Opera (a cui è dedicato un’intera sezione di dipinti), nei bar e nei “caffè-concerto”.

Le opere presenti in mostra arrivano dalla prestigiosa collezione del Musée d’Orsay di Parigi: un centinaio di opere, tra cui 54 dipinti – di cui 16 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di grandi maestri coevi, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Fantin-Latour, Gauguin, Monet, Berthe Morisot, Renoir, Signac, Tissot. Alle opere su tela si aggiungono 11 tra disegni e acquarelli di Manet, una ventina di disegni degli altri artisti e sette tra maquettes e sculture.

Curata da Guy Cogeval, storico presidente del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi con le due curatrici del Museo Caroline Mathieu, curatore generale onorario e Isolde Pludermacher, capo-curatrice del dipartimento di pittura, l’esposizione percorre i vari generi del genio francese della pittura: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, le donne, Parigi, rivoluzionata a metà Ottocento dal nuovo assetto urbanistico.

Vivendo sempre nei pressi della Gare Saint-Lazare, nella “nuova Parigi” che si andava costruendo giorno dopo giorno sotto i suoi occhi, Manet documenta gli interventi urbanistici attuati da Napoleone III che renderanno la capitale il “faro” culturale d’Europa. Senza dimenticare i primi dipinti sotto l’influenza dell’arte spagnola, quella fase che è conosciuta come l’heure espagnole.

Il catalogo della mostra, edito da Skira contiene, oltre alle immagini delle opere esposte, i saggi dei curatori Guy Covegal, Caroline Mathieu, Isolde Pludermacher, Leïla Jarbouai e di Akiya Takahashi, Direttore del Mitsubishi Ichigokan Museum di Tokyo.

Read in:

Picture of Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Christian D’Antonio (Salerno,1974) è direttore responsabile della testata online di lifestyle thewaymagazine.it. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha scritto due libri sulla musica pop, partecipato come speaker a eventi e convegni su argomenti di tendenza e luxury. Ha creato con The Way Magazine e il supporto del team di FD Media Group format di incontri pubblici su innovazione e design per la Milano Digital Week e la Milano Design Week. Ha curato per diversi anni eventi pubblici durante la Milano Music Week. È attualmente ospite tv nei talk show di Damiano Gallo di Discovery Italia. Ha curato per il quartiere NoLo a Milano rassegne di moda, arte e spettacolo dal 2017. In qualità di giudice, ha presenziato alle manifestazioni Sannolo Milano, Positive Business Awards, Accademia pizza doc, Cooking is real, Positano fashion day, Milan Legal Week.
Ti potrebbe interessare:

Sculture di Gustavo Velez a Forte dei Marmi

l Comune di Forte dei Marmi, la Fondazione Villa Bertelli e Oblong Contemporary Art Gallery, annunciano l’apertura della mostra ESSERE GEOMETRICO dell’artista colombiano GUSTAVO VELEZ che sarà aperta

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”