Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 14/09/2016

Cinema e moda, Cristiana Capotondi ci invita a donare con stile

Per FuoriCinema alla Stecca degli artisti di Milano tanti prodotti di moda e design in vendita per beneficenza. Un cartellone culturale unico.

Il cinema e la moda si uniscono per beneficenza a Milano. L’attrice Cristiana Capotondi e Cristiana Mainardi della casa cinematografica Lumièere & Co. hanno ideato, Fuoricinema, un happening all’aperto per parlare di sogni e vita. Attraverso la collaborazione con il mondo della moda, del food e del design, un market place e un’asta Charity Stars, verranno raccolti fondi per tre associazioni milanesi che si occupano di infanzia.

Le associazioni beneficiarie dell’iniziativa organizzata col sostegno di Anteo Spazio Cinema e Corriere della Sera sono: Fondazione Arché, Missione Sogni e l’Associazione Bianca Garavaglia. Fuoricinema si svilupperà nell’area che si affaccia su via Gaetano De Castillia, ai piedi del Bosco Verticale, ormai il grattacielo più famoso d’Italia, coinvolgendo la Stecca degli Artigiani, la Casa della Memoria, la Fondazione Riccardo Catella fino a estendersi nell’ex campo di grano.

cristiana capotondi cristiana mainardi

Cristiana Capotondi in posa per The Way Magazine.

Al market place sarà possibile acquistare prodotti delle case di moda milanesi (Prada, Gucci, Miu Miu) e di design per un fine benefico.

Ci saranno anche le creazioni di Filodamore, marchio meneghino di Rubinia Gioielli che da 30 anni crea gioielli sartoriali con le tematiche del sogno e solidarietà  attraverso la creazione di gioielli che interpretano i desideri più intimi di chi li indossa.

Filodamore omaggerà tutte le celebrities che interverranno con una collana in argento della collezione “Numeri e Parole”, sul cui sigillo da 25mm sarà
incisa, da un lato, una frase sul sogno, mentre, l’altro lato, sarà personalizzato con il nome dell’artista.

Per gli spettatori, invece, lo spettacolo avrà centralità con un programma di incontri con le star aperti a tutti: il giorno della partenza, venerdì 16 settembre con Aldo, Giovanni e Giacomo che festeggiano i 25 anni di carriera, con la chiusura del cartellone domenica 18 con la presenza di Ligabue.

Di sera, lo spazio all’aperto verrà usato per la proiezione di film. Fuoricinema, con il programma di cinema all’aperto, è totalmente gratuito per il pubblico e si finanzierà con gli acquisti di moda. Durante la cena di gala prevista per venerdì 16, e ospitata nell’avveniristico Unicredit Pavilion, organizzata con Ferrarelle, acqua ufficiale di Fuoricinema, i sostenitori dell’iniziativa potranno degustare un menù firmato dalla chef Enrico Bartolini a ispirazione cinematografica.

Nell’area antistante la Stecca degli Artigiani – sul prato – verranno allestiti un grande palco e un grande schermo: verranno accolti artisti provenienti dal mondo del cinema, della musica, della letteratura, per incontrare il pubblico, raccontarsi, scambiarsi opinioni. Divertirsi, riflettere e soprattutto condividere con il grande pubblico senza barriere, in un gioco confidenziale e intimo di racconto, all’aperto, gratuito e accessibile a tutti. Dalle 21 di sera, dopo un dj set per un aperitivo in allegria che vedrà sul palco dj e video perfomer, si susseguiranno fino a notte fonda le proiezioni dei film.

La conduttrice che sul palco saluterà gli ospiti e li presenterà al pubblico sarà Teresa Mannino.

Quando abbiamo iniziato a cullare l’idea di Fuoricinema, abbiamo innanzitutto immaginato qualcosa cui avremmo voluto partecipare da spettatori” spiega Cristiana Capotondi ideatrice con Cristiana Mainardi e la loro società Artisti Insieme di Fuoricinema. “Ci sembrava interessante – dice Cristina Mainardi – mettere al centro le persone ancor prima del prodotto, approfondire una relazione e svilupparne un racconto, e farne godere il pubblico, che a Milano è importante. Così come di Milano sono importanti altri elementi, che speriamo di valorizzare: crediamo in una città dove le diversità possano essere sempre meno discriminanti, e il cinema ha il potere di aprire e formare le menti, oltre che di far sognare”.

E proprio come il cinema, anche Fuoricinema è un’opera collettiva, che si è potuta concretizzare e potrà crescere solo grazie alle intuizioni e al lavoro di molte persone” chiude Capotondi.

Per info http://www.lastecca.org/

Il programma delle proiezioni



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 24/04/2018

True Design, novità e collaborazioni per ambienti polifunzionali

Doppio esordio per True Design alla Milano Design Week. La giovane azienda di mobili e complementi d [...]

Leisure - 15/01/2018

Numa contamina Parigi con la Tropical House

Se siete stati a Parigi di recente qualche amico più in gamba vi avrà parlato del club Le Baron . [...]

Society - 21/06/2018

A Torino nel bistrot di Cannavacciuolo

Nel cuore di Torino, alle spalle della celebre Chiesa della Grande Madre di Dio, il Cannavacciuolo B [...]

Top