30 Gennaio 2022

Cinque nuove voci in musica per il 2022

Nocta, Phil Bianchi, Daniele Coletta, Fabio De Vincente, Rhove. Storia e successi di ragazzi emergenti che fanno numeri da record.

30 Gennaio 2022

Cinque nuove voci in musica per il 2022

Nocta, Phil Bianchi, Daniele Coletta, Fabio De Vincente, Rhove. Storia e successi di ragazzi emergenti che fanno numeri da record.

30 Gennaio 2022

Cinque nuove voci in musica per il 2022

Nocta, Phil Bianchi, Daniele Coletta, Fabio De Vincente, Rhove. Storia e successi di ragazzi emergenti che fanno numeri da record.

Volti e voci nuove si affacciano sul panorama musicale italiano. Alla vigilia della tormenta-Sanremo, qui presentiamo cinque giovani su cui puntare al di fuori delle novità che arriveranno dal Festival della Canzone italiana.

Nocta, nome d’arte di Giulio Felicissimo, è un giovane artista di Sorrento (NA). Classe 2003, il suo nome d’arte deriva dal fatto che la sua composizione artistica è prevalentemente notturna. La musica ha sempre fatto parte della sua vita e col tempo si è avvicinato da autodidatta alla scrittura e alla composizione dei suoi pezzi. Nocta e Giulio convivono artisticamente e sono entrambi pezzi di un puzzle di emozioni e sentimenti, che vengono raccontati nella sua musica viscerale e intensa. Partito dal freestyle e dalla strada, Nocta racconta nei suoi brani le sue origini, l’amore, la famiglia e le amicizie; ma anche le ferite e le sofferenze. Esordisce nel dicembre 2021 con “Pelle”, un brano che ha registrato migliaia di ascolti sulle piattaforme digitali e conquistato importanti playlist editoriali, come sanguegiovane di Spotify. 

“Ti sogno da un po’” è il nuovo singolo del cantautore e rapper NOCTA, che dopo l’ottimo esordio con il brano “Pelle”, si conferma tra le voci nuove italiane più promettenti.

“Ti sogno da un po’” è stato scritto dallo stesso Nocta, composto da Davide Gobello e Leonardo Catani e prodotto da Davide Gobello e DDR. Il brano rivela già nuove sfumature e sfaccettature del giovane artista, dimostrandone l’abile scrittura, intima e profonda, e la capacità di raccontarsi in maniera schietta e diretta.


«Questo è un pezzo diverso per me rispetto a quanto abbia fatto finora; c’è un’introspezione che viaggia in sincronia con “Pelle” senza però imitarne il modello. Il brano è un vero e proprio sfogo che racconta di quando una storia ci segna nel profondo e rimane viva dentro noi stessi nonostante la fine – racconta Nocta – “Ti sogno da un po’” per me rappresenta una vittoria personale: ho messo da parte l’orgoglio e ho ammesso i miei sentimenti. Per stare bene con se stessi bisogna provare prima a stare bene con le nuvole in sospeso nel proprio cielo, e trovare il modo di comprendersi è la soluzione per poter guardare avanti».

Phil Bianchi, il nuovo singolo è un incontro tra sogno e realtà. Il cantautore, produttore e influencer, dopo anni di esperienza all’interno di band, ha esordito con il suo primo singolo “Il Passato Non Sa Perdere” nel 2014.

La musica ancora una volta protagonista. Sempre e comunque. Adesso, però, si tratta di un’artista giovanissimo che ha debuttato l’11 gennaio su tutte le piattaforme streaming. Il suo singolo s’intitola “Colazione calda” (Universal Music Italia) ed è il nuovo brano di Phil Bianchi: ha già superato i 30 mila ascolti solo su Spotify. Phil Bianchi, cantautore, produttore e influencer è tra le voci nuove più interessanti. Arriva da band, ha pubblicato il suo primo singolo “Il Passato Non Sa Perdere” nel 2014 con la partecipazione di Bruno Mariani, che ha arrangiato e prodotto per grandi artisti come Lucio Dalla e Luca Carboni.

Dalla data di pubblicazione del singolo è partito un tour che ha portato l’artista a esibirsi in locali, teatri e radio in tutta Italia. Negli anni successivi lavora per jingle radiofonici e pubblicità. Nel 2018 pubblica il singolo “E Poi Ritornerò” scrive insieme a Marco Ciappelli (autore per Mina, PaCy Pravo, Fiorella Mannoia) superando il mezzo milione di visualizzazioni su YouTube. Tutto questo porta l’artista in trasmissioni televisive a presentare la sua musica e a commentare il Festival di Sanremo 2019. I suoi video dove reinterpreta le hit del momento con i commenti dei suoi fan, hanno totalizzato milioni di visualizzazioni permeCendogli di ricreare il format in radio e TV.

Nel 2020 produce il brano allegato al libro “Alberto Sordi Segreto” edito per i 100 anni dalla scomparsa dell’aCore e dà vita alla sua prima linea d’abbigliamento in collaborazione con il brand streetwear italiano Bivama. Nel 2021 per festeggiare il raggiungimento dei 100.000 iscri\ sia su YouTube che su TikTok (dove l’hashtag #colazionecalda sta per tagliare i due milioni di visualizzazioni grazie all’uDlizzo della canzone da parte dei ragazzi sulla piaCaforma) decide di pubblicare l’inedito “Colazione calda” scritto e prodotto da lui e distribuito da Universal Music Italia, accompagnato da un video girato a Los Angeles.

“Colazione calda” è un gioiellino pop che racconta il modo di vivere dell’artista, l’amore e i rapporti in generale. In un’atmosfera rilassata e onirica, l’autore ripercorre momento e stagioni della vita, in cui trova in ognuna di esse qualcosa di magico, tutte attraversate dalla presenza di quella persona speciale. Praticamente un vivi e lascia vivere, conscio di qualcosa di più profondo che non ha bisogno di conferme per esistere. Phil sussurra con intensità, in bilico tra musica suonata e sintetizzatori, utilizzando strumenti all’avanguardia e allo stesso tempo suoni retrò. “Ho sempre ricercato la leggerezza nella vita e nella musica, più che mai nel periodo che stamo vivendo, leggerezza che non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore come diceva Italo Calvino. Sono fiero di pubblicare una canzone del genere, fuori dagli schemi di oggi…Una canzone rilassante. Sento tanta musica figlia del dolore dei nostri tempi, io voglio invece che la mia sia un 3 minuti di bellezza, un viaggio sensoriale, un’elisir che ti rimanda al mondo con il giusto sguardo sulle cose”, spiega l’artista.

 Il videoclip, che ha già superato mezzo milione di visualizzazioni, è stato girato a Los Angeles nel periodo delle vacanze di Natale e del Capodanno per riassumere lo spirito della canzone, infatti Los Angeles, la città dei sogni per antonomasia ci catapulta in un’ estate infinita nonostante le festività invernali. Malibu, Topanga Canyon, Venice beach, Santa Monica Pier, Beverly Hills, Hollywood Boulevard tra le locaDon che si possono riconoscere, contribuiscono a creare un’atmosfera ideal. Un incontro tra sogno e realtà.

Dopo il successo riscosso la scorsa estate, vincendo il contest “Deejay On Stage” con il brano “Trastevere” premiato da Linus, Daniele Coletta inaugura l’anno nuovo pubblicando il singolo “Piove Sulla Luna”, una ballad profonda e intima che esplora le emozioni contrastanti di una storia giunta al capolinea.

Daniele Coletta inaugura l’anno nuovo pubblicando il singolo “Piove Sulla Luna”, una ballad profonda e intima che esplora le emozioni contrastanti di una storia giunta al capolinea. L’artista, che grazie alla forza di questa storia d’amore è riuscito a sentirsi libero con se stesso, con gli amici e la famiglia e dopo tanti anni a fare coming out, racconta la sensazione di vivere una storia disequilibrata e a senso unico e descrive la sensazione di perenne vulnerabilità di chi è disposto a farsi sempre calpestare per amore dell’altra persona.

«“Piove Sulla Luna” è stato cronologicamente il primo brano scritto dopo la fine della relazione con il mio compagno, la mia prima vera storia d’amore – racconta Daniele – Quando è finita non è stato per nulla facile: ero disposto a tutto per questa storia, ho combattuto con ogni parte di me per non mostrare la mia vulnerabilità. Ma chi è disposto a farlo, in fondo? Ho iniziato un percorso di conoscenza e connessione con le mie emozioni, che auguro ad ognuno di intraprendere prima o poi nella vita, e poi mi sono circondato di amici e professionisti che, grazie ad un intenso supporto e ad una conversazione molto aperta e profonda, mi hanno insegnato a tradurre in musica il groviglio di emozioni che viveva in me».

L’arte di Fabio De Vincente, definito “l’aristocratico di strada”, racchiude quello che è stato ed è il suo stile di vita. Il carattere ribelle, il desiderio di evasione, lo spirito libero, contro le regole, lo si nota sin da piccolo. A chi gli chiede cosa volesse fare da grande risponde: “il musicista”, e a 10 anni sceglie il pianoforte come compagno di vita.

Sopra un ring” di Fabio De Vincente è un brano che mette a nudo tutte le difficoltà di un cantautore che lotta fino alla fine contro tutto e tutti per rimanere in piedi. Da sempre non c’è distacco tra la sua vita, da cui prende ispirazione e la sua musica ed è per questo che figura tra le voci nuove più personali che ci siano in circolazione.

Spiega l’artista a proposito del brano: “Quando nella vita ti trovi all’angolo non bisogna mostrarsi mai vulnerabili perchè è proprio lì che vieni colpito ancora più forte. Sono qui a combattere come tante persone e non mollo per nessuna ragione al mondo inseguendo sogni e obiettivi con la stessa determinazione e ambizione di sempre. Si può perdere qualche ripresa, si può anche andare al tappeto ma rialzarsi e finire l’incontro dà un senso alla nostra esistenza che si spera sia sempre vincente.” . De Vincente è conosciuto già nell’ambiente: ha partecipato a Sanremo Giovani nel 2019 e a The Voice of Italy nel 2016 esordendo al pianoforte con “Say Something” entrando nel team Dolcenera.

Rhove entra nei video-tendenza di YouTube con le sue canzoni ed è dato come una delle grandi scoperte per l’anno 2022 nel panorama rap italiano. “La mia musica è fatta di energia, scrivo per dare motivazioni ai ragazzi. La definirei grintosa ed energica” – racconta Rhove che nel brano “Jungle£ fonde ritmi tribali e sonorità hip-hop, mescolando italiano e parole in francese.

Tra le voci nuove, Rhove ha iniziato ad emergere nella scena rap italiana negli ultimi mesi ma conta già oltre 58 milioni di stream globali sulle piattaforme, dopo la pubblicazione di soli 7 brani e un freestyle. Stiamo portando una nuova wave, no armi, no droga, solo sport, adrenalina e flessioni scrive l’artista sulla sua pagina Twitter. Un nuovo movimento culturale, uno “scossone” per come eravamo abituati a sentire (e vedere) la musica rap, che per Rhove è legata a concetti come “umiltà”, “gavetta”, “passione” e “dedizione”.

Rhove è stato scelto da Spotify fra i protagonisti della seconda edizione di RADAR ITALIA, il programma di Spotify nato per supportare i talenti emergenti nei vari paesi.

Il suo secondo freestyle, intitolato “LAPROVINCE1” fa il boom di visualizzazioni su YouTube e raggiunge la top10 della classifica italiana su Spotify, piazzandosi fra i brani più ascoltati del momento. Un vero successo anche per il singolo “Shakerando”: top30 nella classifica Spotify e questa settimana nella classifica dei brani più virali sulla piattaforma TikTok.

È nato un nuovo fenomeno della scena rap e trap e tutto è accaduto nell’arco di pochi mesi.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?