Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 13/01/2021

Cinzia Pellin, icone a olio per i locali del mondo

Le figure femminili che popolano l'immaginario pop su tela dipinte a mano. Un'artista di Latina che porta su grandi dimensioni la sensualità di Madonna e Sophia Loren.

Da Madonna a Sophia Loren, da Marilyn Monroe a Rachel Welch. Cinzia Pellin, originaria di Latina, ha fatto dei ritratti femminili su grandi dimensioni la sua cifra e sta avendo successo anche all’estero. Siamo soliti ammirare riproduzioni pop abbastanza seriali di questi soggetti. Ma i dipinti a mano con uno stile che attraversa l’idea di pin-up vintage e ritorna in forma contemporanea, è abbastanza inusuale.

L’artista ci racconta: “Ho iniziato a dipingere a olio a soli 7 anni, seguita da mia madre, anche lei pittrice. Ho continuato il mio percorso al Liceo Artistico di Latina e nel 1998 mi sono diplomata in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma. Dopo l’Accademia mi sono dedicata esclusivamente alla pittura e per mantenermi ho iniziato a realizzare ritratti su commissione, parallelamente però già portavo avanti un percorso teso alla ricerca di uno stile riconoscibile. I miei studi in scenografia riecheggiano  nella mia pittura, soprattutto si riflettono nella scelta dei soggetti dipinti a volte estrapolati dal mondo dello spettacolo, ma anche nei particolari tagli conferiti ai miei volti, molto simili ai primi piani delle inquadrature cinematografiche, anche quando non si tratta di personaggi noti”.

La cinematografia di queste inquadrature dipinte è accattivante. La sensualità e ammiccante bellezza che i soggetti di Cinzia Pellin comunicano sembrano fatte apposta per essere ammirate in grandi spazi: “Spesso sono io stessa a scegliere e fotografare le modelle che appaiono nei miei quadri che poco o nulla hanno a che fare con le pagine patinate e il mondo dello spettacolo. La scenografia ha influito anche nella scelta dei formati delle mie tele quasi sempre molto grandi, i miei dipinti appaiono come quinte teatrali. L’universo femminile unito al mondo dello spettacolo sono al centro della mia ricerca”.

La collaborazione con il Red Door, un’insegna di ristoranti nel Kansas, Stati Uniti, è nata nel 2016 anno in cui Cinzia Pellin è stata contattata dai titolari della catena per realizzare delle opere su commissione in occasione dell’apertura del loro nuovo locale a Leawood, Kansas.
Cinzia ricorda: “Ovviamente ne sono stata felicissima e ho iniziato a lavorare sui primi due personaggi richiesti : Marilyn e Penelope Cruz. Da qui sono nate due opere ad olio su tela che misurano 200 x 120 cm
e si intitolano “Homage to Marilyn” e “Sensuality””.


Felici di questi primi due dipinti integrati perfettamente nel loro ristorante, i proprietari ne hanno commissionati altri tre di cui uno è stato poi esposto in un nuovo locale Red Door e si intitola “Kansas City Bomber”. Come si evince dal titolo, l’opera è ispirata al celebre film degli anni 70 la
cui protagonista è l’attrice Rachel Welch rappresentata nel dipinto. “Nelle altre due opere mi sono state richieste Sophia Loren e Audrey Hepburn. Per cui ho dipinto “Tribute to Sophia” e “Breakfast at the Red Door” con Audrey Hepburn entrambe di 200 x 120 cm ad olio su tela. In quest’ultima ho deciso di inserire il bellissimo bancone del loro nuovo locale come sfondo a
Audrey Hepburn che fa colazione nel Red Door”.

Ma nel 2019, la storia continua e con grande soddisfazione all’artista laziale assegnano un’altra grande commissione per il nuovo ed elegantissimo Red Door ad Overland Park, da poco inaugurato.
La bellezza di tre opere di grandi dimensioni destinate ad allestite la parete centrale del locale entusiasma l’artista. I soggetti richiesti sono altre tre bellissime Star americane : Madonna, Halle Berry e Eva Mendes.
Nascono quindi “Tribute to Madonna” , “ Sweet Sensuality” e “Strong woman”.


Cinzia Pellin conclude: “Queste sono quelle situazioni frizzanti che riaccendono la passione per il mio lavoro e mi fanno sentire importante perchè per me è fondamentale dare il massimo. E soprattutto dare un’abitazione di rilievo alle grandi opere su tela, che ora allietano i clienti di questi luoghi lontani”.

Foto di Cinzia Pellin di Giangiacomo Montemurro.



Design of desire - 07/04/2020

Una villa sul Garda la villa tra natura e tecnologia

A Malcesine, sulle sponde veronesi del Lago di Garda, laddove le montagne incontrano le lacustri acq [...]

Leisure - 12/03/2018

L’illusionismo di Gaetano Triggiano è arte da vedere a teatro

Con 22mila biglietti venduti i n Russia del suo ultimo tour da illusionista, Gaetano Triggiano è da [...]

Travel - 16/11/2019

Natura e spiritualità: on the road in Israele

A svegliarmi è il richiamo alla preghiera islamica, di mattina presto. Guardo fuori e, in una gio [...]

Top