Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 04/03/2020

Cocktail e cucine stellate, gli indirizzi di classe sul Lago di Como

C'è il Fresco Cocktail Shop, il bar del Mandarin, Hilton Lake Como, Villa del Grumello, Sereno Hotel, Vista. Ma soprattutto tanti panorami e ingegni umani che si incontrano.

Si sta bene sul Lago di Como, soprattuto si vive immersi in una sostenibile e godibile dimensione di rispetto per la natura. Complice l’affluenza di turisti ed estimatori da ogni parte del mondo, questo lago offre dei punti di ristoro, soste gourmet, cocktail bar di primissimo livello.

E anche di iniziative lodevoli. Como – The Electric Lake, ideata e realizzata da Grandi Giardini Italiani, il network dei giardini visitabili più belli in Italia, con il supporto di 27 curatori di Beni culturali, proprietari di alberghi e Comuni del territorio, è una di queste. Grazie ai 17 punti di ricarica del circuito Como- The Electric Lake, l’obiettivo è rendere tutto il Lago di Como la destinazione ideale per chi è in possesso di una macchina, di una bici o di una barca elettrica, rendendo possibile un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, abbattendo l’inquinamento.

Dall’alto, il comune di Tremezzina, sul Lago di Como, è uno dei più pittoreschi.

 

FRESCO – Una volta caricata la vettura elettrica, siamo pronti per esplorare le gemme della ristorazione e del mondo dei bar tender che qui fanno a gara per conquistare i più esigenti visitatori. Cocktail e drink originali in un locale attuale con foto alle pareti e ingredienti scritti su una lavagna. Siamo al Fresco Cocktail Shop, che usa solo ingredienti creati nei laboratori e materie prime di altissimo livello.

Il cocktail bar già dieci anni fa ha aperto le porte della città all’arte della mixology innovativa con altissimo grado di qualità e creatività. Iel titolare, Andrea Attanasio, abile mixologist alla ricerca di innovazione accompagnato dai bartender Simone e Davide Maci (quest’ultimo chef rinomato del suo The Market Place) è diventato negli anni un punto di riferimento del bere miscelato nel panorama comasco. Il menù è in continua evoluzione, accompagna le stagioni, seleziona ingredienti del territorio e celebra la lentezza del bere ragionato.

Contesto straordinario per un bar di alto livello: il CO.MO Bar & Bistrot del Mandarin Oriental Lake Como.

MANDARIN ORIENTAL – Un altro luogo di ristoro con vista mozzafiato e spaziosa terrazza sul lago è il CO.MO Bar & Bistrot. Si tratta del presigioso bar del Mandarin Oriental Lake Como ed è ideale per un drink, per pranzi leggeri o per cene informali. All’interno della storica Villa Roccabruna circondato dal giardino botanico, il bistrot ha introdotto nel menù giornaliero le pizze d’autore di Chef Guarino, che con le sue radici napoletane propone così l’eccellenza della vera pizza partenopea al Resort.

Novità per il dopocena sono le serate speciali dedicate all’arte della mixology, con drink originali accompagnati da musica live e tramonti indimenticabili.

“L’arrivo della prima stella Michelin è una grande conquista per me e la mia brigata, e premia il grande lavoro e la grande passione che ogni giorno portiamo avanti. Il nostro più grande desiderio è quello di raccontare ai nostri ospiti la varietà di gusti e colori della tradizione italiana, esaltandone allo stesso tempo le infinite potenzialità. Siamo immensamente grati a tutti coloro che credono nel nostro impegno, stimolandoci a fare sempre meglio ogni giorno”, ha commentato l’Executive Chef Vincenzo Guarino.

STELLATO SUL LAGO – Se si cerca un’esperienza gourmet, invece, l’elegante ristorante L˜Aria del Mandarin Oriental, Lago di Como ha avuto da poco la prima stella Michelin a pochi mesi dall’apertura, posizionandosi come punto di riferimento per il fine dining d’eccellenza sul Lago di Como.

 

La guida, che ogni hanno raccoglie la selezionata lista delle eccellenze gastronomiche internazionali, ha incoronato lo staff del ristorante L˜Aria e dello Chef Vincenzo Guarino con l’ambita Stella Michelin, riconoscendo il talento, la creatività e il lavoro constante di ricerca e perfezionamento per offrire agli ospiti un’eccezionale esperienza gastronomica.

 

Immerso nel raffinato e rigoglioso parco botanico del Mandarin Oriental, Lago di Como,  il ristorante L˜Aria accoglie gli ospiti con un design moderno e un panorama mozzafiato. La cucina a vista permette ai commensali di osservare gli chef all’opera, mentre nella terrazza del ristorante si possono gustare pasti con una meravigliosa vista sul lago.

Immerso nel lussureggiante parco botanico del resort, con un’ampia terrazza sul lago, il ristorante L˜ARIA serve un’autentica cucina mediterranea, basata sulla rivisitazione creativa di piatti tradizionali. La cucina del ristorante si affaccia direttamente sulla sala affinché gli ospiti possano osservare Chef Guarino e il suo team mentre creano la loro magia. Novità esclusiva è l’introduzione dello Chef’s table per quattro persone, situato proprio a ridosso della cucina.

La cucina dell’Executive Chef Vincenzo Guarino testimonia un perfetto connubio di tradizione mediterranea e modernità, sviluppata grazie a fondamentali esperienze formative al fianco di famosi chef come Gualtiero Marchesi a Capri, Peter Wyss a Gstaad e Fredy Girardet a Crissier. Guarino non è nuovo ai giudici della Guida Michelin: sotto la sua guida altri ristoranti hanno conquistato la Stella, tra cui il ristorante L’Accanto, presso il Grand Hotel Angiolieri e il Ristorante Il Pievano nel Castello di Spaltenna. Ad oggi, Chef Guarino è l’Executive Chef del Mandarin Oriental, Lago di Como, dove racconta quotidianamente la sua idea di cucina creativa mediterránea sia al ristorante L˜ARIA, sia al CO.MO Bar & Bistrot, supportato da una brigata di talento sia in sala che in cucina.

Vincenzo Sulmona (Bar Manager Hilton Lake Como), al centro con Elisa Puleo e Noel de Munk, F&B Continental Europe.

HILTON LAKE COMO – Terrazza 241 è il cocktail & dining bar di Hilton Lake Como. Affacciato sul bellissimo Lago di Como, fa da contorno alla meravigliosa infinity pool, è la location perfetta dove poter sognare, riflettere e lasciarsi ispirare. Uno spazio moderno dove socializzare e rilassarsi in ogni momento della giornata. La fine dell’inverno ha segnato un enorme successo per Hilton Lake Como, grazie alla vittoria da parte del Bar Manager Vincenzo Sulmona del premio “Bar Manager of the Year“. Il titolo viene assegnato ogni anno, scegliendo tra i responsabili di quelli che vengono definiti da Hilton “Destination Bar“, le eccellenze del panorama europeo.

Hilton Lake Como, la più grande struttura alberghiera sul lago di Como, è aperto tutto l’anno soddisfacendo così sia una domanda leisure, ma anche business e MICE. A soli 50 minuti da Milano, garantisce ai propri ospiti un soggiorno piacevole e rilassante per godere di tutta la tranquillità e bellezza che il Lago di Como sa offrire. Situato a pochi passi da Villa Olmo e dal lungolago, è possibile raggiungere il centro cittadino e l’imbarcadero passeggiando in riva al lago e tra le ville del diciottesimo secolo.

Vincenzo Sulmona ha conquistato il titolo, vincendo su 32 partecipanti, grazie alla sua capacità di ideare concept innovativi ed alla sua illimitata creatività e fantasia. La sua fervida immaginazione lo ha infatti condotto alla realizzazione di cocktail classici rivisitati in chiave contemporanea, serviti con stile ed originalità. Grazie all’utilizzo di erbe aromatiche, quali timo e rosmarino, accuratamente coltivati in un piccolo orto pensile direttamente sulla terrazza di Hilton Lake Como, Vincenzo ha dato vita ad uno dei cocktail che gli hanno garantito la fama ed il successo che merita: The Smoked Negroni.

Hilton Lake Como: cibo anche per la vista. All’Hilton Lake Como e alla Terrazza 241 la primavera ha portato una ventata di ricette appetitose, che sapranno accontentare anche i palati più sofisticati.

La drink list vede confermati i signature cocktail più amati, il Terrazza Spritzer, il Pyrat Old Fashionade, il Mojito Mediterraneo. Il Pyrat Old Fashionade, si allinea con il tema scelto quest’anno per le festività, il cioccolato, dando vita a un cocktail intrigante, dal gusto intenso ed aromatico: essenze alla vaniglia, all’arancia si uniscono al sapore deciso del cioccolato. Infine, 8 nuovi cocktail sapranno davvero stupire ospiti dell’hotel ed esterni, tracciando un percorso ideato dal Bar Manager, Vincenzo Sulmona. Che scegliate di sorseggiare Denim, Seta, Jacquard, Tweed, Velluto, Pizzo, Broccato o Cashmere, verrete trasportati in un viaggio sensoriale, sulle vie che guidarono Marco Polo alla scoperta delle sete più preziose. Botanici, ingredienti, sapori e sensazioni, arrivano dal mondo dell’Oriente. Una selezione di the abbinati con sapienza a spirit capaci di esaltarne il sapore. Velluto, ad esempio, è un cocktail innovativo, che saprà riscaldare le giornate più fredde. Servito caldo, si presenta in un vibrante colore rosa: un’esperienza tra i profumi del Sol Levante grazie a ciliegie, frutti rossi e mandorle. È un drink da meditazione, da sorseggiare con calma, rivivendo l’affascinante rituale del the.

Vincenzo Sulmona studia anche cocktail autunnali ed invernali, in un percorso sviluppato sul tema dei tessuti e della seta. La via della seta, ha infatti sempre occupato un posto speciale nel concept dell’hotel, che non solo nasce dalla riqualificazione dell’edificio che ospitava, in precedenza, una tintoria tessile, ma si inserisce in un contesto, quello di Como, in cui il tessile rappresenta da sempre un elemento cruciale.

Questo legame  con le origini dell’hotel e con il contesto in cui è inserito, si riflette anche nella denominazione delle sue facilities ristorative e, grazie all’approccio creativo di Vincenzo, ha trovato una nuova espressione, particolarmente apprezzata anche dagli ospiti.

Vincenzo Sulmona, ha commentato: “È un onore ricevere questo premio, che si aggiunge ai successi raggiunti nel 2019 da Terrazza 241, sia in termini di guest rating, sia in termini di revenue. Ringrazio e condivido questa vittoria con il mio team, 22 professionisti dedicati. Un traguardo che è solo la base per costruire un nuovo percorso ricco di contenuti, innovazione e… nuovi cocktail!”

L’incantevole terrazza dell’Hilton Lake Como è fruibile anche nei mesi più freddi dell’anno grazie all’area racchiusa dalle ampie vetrate vista lago, che ospita il punto di ristoro del rooftop. Presso Terrazza 241 è possibile ammirare il lago e il panorama circostante in tutte le stagioni, sorseggiando un bicchiere di vino o un delizioso cocktail.

Alessio Colavecchio, General Manager Hilton Lake Como, ha concluso: “È una grande soddisfazione vedere il nostro Bar Manager raggiungere un obiettivo così ambizioso, che fa onore a tutti. Oltre che essere un esempio, questo è anche una ragione per tutti per essere orgogliosi e motivati”.

 

Ristorante Sottovoce con vista lago di Como. Alla guida del ristorante gastronomico del Vista,Stefano Mattara. Classe 1982 talento della cucina italiana, lo chef comasco nel suo percorso ha affiancato chef stellati di fama internazionale.

VISTA – Vista I Palazzo I Lago di Como, uno sguardo verso l’Incanto. Il primo hotel 5 stelle lusso della città di Como accoglie il Ristorante Sottovoce e l’Infinity Bar. Vista|Palazzo|Lago di Como è l’ultimo progetto del gruppo Lario Hotels, uno dei protagonisti del panorama dell’accoglienza sul Lago di Como, che da più di 90 anni si è dato la missione di ridefinire il concetto di Lake Como Experience, per portarlo a standard sempre più elevati.

Alla guida del ristorante gastronomico del Vista,Stefano Mattara. Classe 1982 talento della cucina italiana, lo chef comasco nel suo percorso ha affiancato chef stellati di fama internazionale.
La proposta gastronomica dello chef Mattara si racconta attraverso piatti caratterizzati da un perfetto intreccio di tradizione e sperimentazione. Lui stesso si definisce “Tradizionalista e al contempo Sperimentatore”.

Ideale punto di ritrovo e socialità nel cuore della città è infine l’Infinity bar, che con la sua terrazza offre una vista mozzafiato ed un’atmosfera effervescente.
L’esperienza Infinity comincia già dalla lettura del suo menu, che propone attraverso i propri drink un viaggio nella storia e nella cultura e nella bellezza dei nostri luoghi, un’esperienza che inebrierà gli ospiti ancora prima di iniziare a degustare questi straordinari cocktail a tema, insieme ad alcune delle migliori etichette italiane e internazionali di vini e altri alcolici.

Il Sereno Lago di Como è un piccolo hotel di ultra-lusso sulle rive del lago di Como. In completa armonia con il paesaggio circostante, l’hotel fa il suo ingresso nella ristretta cerchia di proprietà illustri di questa destinazione esclusiva.

SERENOIl Sereno propone una nuova concezione del lusso alberghiero nella caratteristica località del Lago di Como. Brand creato dalla famiglia Contreras con il 5 stelle lusso Le Sereno, St. Barths, Sereno Hotels è il Gruppo specializzato in boutique hotel di altissima qualità.

Per un’esperienza gastronomica ricercata, gli ospiti sono invitati a gustare l’eccellenza culinaria del Ristorante Berton Al Lago insignito di una stella Michelin.
Caratteristiche principali delle strutture del brand sono un ambiente intimo garantito dal numero limitato delle camere – tutte di dimensioni generose – la ricerca di destinazioni attraenti per i più esigenti ospiti internazionali, l’attenzione al design e ai dettagli, l’idea di un lusso mai ostentato, il servizio impeccabile e un’offerta F&B di primo livello.
Dieci anni dopo l’apertura di Le Sereno, St Barths, il Gruppo ha scelto la riva orientale del Lago di Como per un doppio investimento in Italia: Villa Pliniana e Il Sereno, lago di Como.
Progettato da Patricia Urquiola e affiliato a The Leading Hotels of the World e Virtuoso, Il Sereno ha aperto nell’agosto 2016 ed è stato disegnato per garantire quella privacy e quell’eleganza che sono da anni il successo del brand ai Caraibi.

Il polo culturale della Villa del Grumello, sul lungolago di Como, organizza e ospita eventi.

VILLA DEL GRUMELLO –  Grumello è un luogo di condivisione, di partecipazione e di progettualità, permeabile a contributi esterni, contaminazioni disciplinari e alle iniziative di rete.

Oltre a essere parte integrante e primaria del “chilometro della conoscenza”, il percorso tra arte e natura sulla riva ovest del Lago di Como, durante le giornate di apertura del Parco al pubblico, presso la Serra è allestito un punto di ristoro. Il bar attivo dalle ore 10 alle ore 18 è un ritrovo immerso nella natura dove rilassarsi e socializzare degustando prodotti di qualità, nel 2018 a cura dei ragazzi di Anagramma.

È possibile prenotare picnic, aperitivi ed eventi per gruppi organizzati, scrivendo a: parco@villadelgrumello.it.

 



Design of desire - 09/04/2017

Top 7 installazioni della Milano Design Week 2017: il nostro Fuorisalone preferito

Centinaia di eventi per il Fuorisalone non ci hanno scoraggiato. Per tutta la settimana siamo stati [...]

Travel - 23/06/2018

La grandeur coloniale sulle tracce di “Save a Prayer”

Chi ha intorno ai 40 anni in Italia sicuramente avrà scolpite nella mente le immagini di uno dei vi [...]

Travel - 11/06/2018

Estate in Alto Adige il 2018 è green (e lusso)

Green e lusso sono le due declinazioni della vacanza perfetta in Alto Adige per questo 2018. Si p [...]

Top