Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 09/05/2017

Dialogo d’artista, la storia dell’arte a confronto con i contemporanei

La mostra collettiva alla Permanente di Milano è una grande ispirazione: per chi è creativo oggi e pensa a quelli che l'hanno preceduto.

Dialogo d’artista è un esperimento esaltante. Angela Maria Capozzi è raggiante al Museo della Permanente di Milano. Lei, che da anni crea con la ceramica, è tra le protagoniste di questa nuova mostra (titolo completo Dialogo d’artista – Gli artisti contemporanei della Permanente e le opere storiche della collezione), un’esposizione che apre oggi al pubblico nel museo di via Turati e che mette a confronto i contemporanei con i loro ispiratori.

Per questo importante appuntamento ha scelto di omaggiare Nanni Valentini, il ceramista di Pesaro morto a Vimercate nel 1985. Valentini per chi è nel campo è un mito: si era formato all’Istituto d’Arte Ceramica di Faenza, da allievo di Angelo Biancini, e poi era partito per Parigi. Tornato in Italia, a Milano frequentava lo studio  di Carlo Zauli e con lui sperimentava le tecniche di cottura alle alta temperatura.

Angela Capozzi vive a Milano e lavora abitualmente la ceramica. Si è ispirata a Nanni Valentini.

Angela Maria Capozzi vive a Milano e lavora abitualmente la ceramica. Si è ispirata a Nanni Valentini.

Amico degli scultori Giò e Arnaldo Pomodoro e di Lucio Fontana (ma anche di Ettore Sottsass) aveva vinto negli anni Cinquanta il premio Faenza con la maiolica policroma Fantasie.

Per Angela Maria è un’occasione anche di grande trasporto personale. Aveva conosciuto il grande maestro e aveva fatto in tempo ad ascoltarlo e vederlo, prima della sua scomparsa.

Storie di artisti viventi che si ispirano a chi non c’è più, se ne sentono tante in queste sale allestite dalla Società per le Belle Arti, con l’Esposizione Permanente di Milano, hanno allestito fino al 21 maggio una ricca mostra di pezzi da collezione, manufatti, opere tridimensionali, a cura della Commissione Artistica Annuale 2016-2017.

La mostra è organizzata dalla commissione artistica composta da Antonia Campanella, Laura Di Fazio e Sara Montani  e coinvolge oltre 120 soci artisti,  tra scultori e pittori, diversi per disciplina, linguaggio, tecnica ed età. In occasione del 130° anniversario della nascita della Permanente, e per la prima volta nella storia delle mostre sociali, gli artisti si trovano a dialogare con oltre quaranta opere storiche della collezione, in una sorta di intimo gemellaggio. La mostra è accompagnata da un catalogo edito da La Serigrafica (Buccinasco, MI).

Orari per i visitatori:

dal lunedì alla domenica, 10-19.30 via Filippo Turati, 34 – 20121 – Milano – ingresso libero

Sito del museo.



Society - 15/07/2019

Il Bagno Elena incontra le stelle Igles Corelli, Alessia Ciccone, Mario Morra

La sorprendente cucina circolare di Igles Corelli ha affascinato gli ospiti che hanno cenato sul pon [...]

Leisure - 29/11/2018

“Natale in casa Marx”, l’impossibile a teatro

Già il titolo, "Natale in casa Marx" fa ridere perché è l'impossibile che convive nella stessa fr [...]

Design of desire - 01/04/2020

Design Resistenza, un progetto per dare voce all’Italia del fare

Il bello del fare (del produrre) e del raccontare. Prima ancora che il Salone del Mobile 2020 veniss [...]

Top