13 Febbraio 2024

Donne ai fornelli e al timone: La Bursch in Piemonte

Particolare sistemazione ai piedi delle Alpi vicino Biella: non è presente una sola sala principale, ma diversi tavoli disposti nelle vare aree della dimora.

13 Febbraio 2024

Donne ai fornelli e al timone: La Bursch in Piemonte

Particolare sistemazione ai piedi delle Alpi vicino Biella: non è presente una sola sala principale, ma diversi tavoli disposti nelle vare aree della dimora.

13 Febbraio 2024

Donne ai fornelli e al timone: La Bursch in Piemonte

Particolare sistemazione ai piedi delle Alpi vicino Biella: non è presente una sola sala principale, ma diversi tavoli disposti nelle vare aree della dimora.

L’imprenditrice milanese Barbara Varese guida il progetto La Bursch insieme alle figlie Eleonora e Giorgia. Immersa in un bosco in Alta Valle Cervo, a Orettoin provincia di Biella, a solo un’ora di macchina da Milano e Torino. Qui è possibile prenotare il tavolo dell’antica cucina storica o il tavolo comune che si trova in uno dei salotti o nella sala dell’arte. Una vera Country House accoglie gli ospiti, sotto la denominazione unica La Bursch di Barbara Varese (ristorante e hotel) ed è luogo autentico dove natura e cultura si incontrano nel tema del viaggio. La struttura è caratterizzata da piccole abitazioni in pietra collegate tra loro in un susseguirsi di ambienti, stanze e angoli nascosti, ognuna con una propria identità e atmosfera.

“La casa” in dialetto Walser, La Bursch è una splendida Country House che si trova a Oretto, una frazione situata a ottocento metri, nel cuore pulsante della Valle Cervo, meta ricca di storia e natura ai piedi delle Alpi piemontesi.

Barbara Varese, imprenditrice milanese, si fa promotrice di un restauro conservativo della storica dimora di famiglia, attraverso un efficientamento energetico e un’importante riqualificazione dell’intero borgo. In questo contesto magico e incontaminato è possibile vivere un soggiorno unico e dalle atmosfere antiche, in un ambiente caldo e familiare, ricco di fascino e mistero.

Per San Valentino la Chef Erika Gotta propone vere e proprie coccole culinarie. Si comincia con una polpettina di brandade di baccalà con mayo al vermouth, ostrica con tartare di manzo e sorbetto al sedano per continuare con i tortelli al capunet con fondo di topinambur e maialino cbt con fondente di patate e salsa ai frutti rossi. A chiudere la serata due suggestivi dessert: gelato al topinambur, frutto della passione e liquirizia; tegoline al cioccolato, torta di nocciola, alkermes e crema pasticcera. 

La regia in cucina è affidata alla giovane chef under 30 di origini piemontesi Erika Gotta che, con la brigata di cucina e di sala guida sapientemente il ristorante con eleganza ed equilibrio. Il menù segue la stagionalità ed è sempre in divenire, con proposte sempre nuove, secondo la reperibilità degli ingredienti, offrendo percorsi degustazione e à la carte. Le undici camere a disposizione della struttura sono curate nei minimi dettagli e si inseriscono come parte integrante di un viaggio che attraversa ed esplora mondi lontani e patrimoni culturali antichissimi. Gli ospiti possono abbandonarsi ad un lusso discreto e affascinante, in cui la pace e la comodità non rinunciano alla ricerca dello stupore.

Ristorante e hotel LA BURSCH

Frazione Oretto 22, Campiglia Cervo (Biella)

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Barbie arriva in casa

Da settimane non si parla d’altro che del film Barbie, pellicola di Greta Gerwig che sta riscuotendo successo nelle sale

Aigner ripesca la stampa Pansy

Nappa, animalier e lurex. Per Aigner questi sono i materiali con colori caldi che danno idea di conoscenza, libertà e

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”