Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 21/01/2021

Donne e Africa, binomio in musica

Carlo Mey Famularo con "Donna Nera" e Shabel con "On My Way" riportano a vario titolo il tema etnico nella loro musica.

Donne e Africa, il mondo del pop riscopre un binomio che non è mai passato di moda. Tutta la musica ritmata ha origini vicine o lontane in Africa. E tenendo questo bene in mente, Carlo Mey Famularo, in arte Carlo Mey, ha iniziato la sua carriera musicale nel 1991, suonando con Billy Preston e Sam Moore in una data della loro tournee Italiana. Napoletano d’origine, incide il suo primo disco in Inglese nel 1992 per la Flying Records. La multietnicità è stata sempre alla base della sua musica e negli ultimi mesi con l’operazione legata a ‘Donna Nera‘ suo ultimo singolo, ha ribadito la posizione.

Donna nera’ parla della bellezza della terra africana, di un popolo meraviglioso: è un inno all’integrazione – ci ha detto – E con gli introiti derivati dall’utilizzo del video, che ho personalmente curato, voglio portare la musica a scopo benefico in Africa. La prima città che ho individuato per portare strumenti musicali che comprerò con i ricavati sarà Luanda, in Angola, con patrocinio dall’Ambasciata Italiana.”

“Donna Nera” è stata scritta da Carlo Mey Famularo e Max Marcolini, il celebre produttore di Zucchero. La regia del video, girato interamente in lockdown con immagini da più fonti, è stata curata dallo stesso Famularo e da John Appleton che hanno stabilito un mix equilibrato di scene naturali arrivate dal Brasile e dall’Africa, da innestare sul cantato di Carlo Mey Famularo girato in metropolitana a Milano. Le riprese interne sono state effettuate allo studio Gem di Milano. La grazia della ‘donna nera’ si amalgama a perfezione con l’energica interpretazione di Famularo, che con questo brano trascinante stabilirà di certo un buon legame col pubblico quando si potrà tornare a cantare dal vivo.


Chiaraginevra Gariboldi, in arte Shabel, è una cantautrice milanese classe 2000. Ha iniziato la sua carriera artistica da giovanissima, partecipando come ballerina al programma televisivo “Io Canto”.

Deve il suo nome alla lingua africana dello swahili Chiaraginevra Gariboldi, in arte Shabel, cantautrice milanese classe 2000. Ha iniziato la sua carriera artistica da giovanissima, partecipando come ballerina al programma televisivo “Io Canto”, e ora è in rotazione video e audio con “On My Way”, suo singolo d’esordio. Il pezzo, lanciato anche in una speciale versione remix, prodotta da Paolo Sandrini (Gigi D’Agostino, Prezioso, Gabry Ponte, DJ Ross, Fargetta), ha un respiro internazionale.

«Inizio questo viaggio con la prima canzone in cui mi sono realmente sentita Shabel – afferma Shabel –  Questo nome, a cui sono profondamente affezionata, ha le sue radici in una delle terre che amo di più, l’Africa, che all’età di 8 anni ho avuto la fortuna di visitare insieme alla mia famiglia. Secondo la cultura sciamanica ognuno di noi possiede un proprio animale guida: il mio è Shabel, che in lingua Swahili significa “tigre”»

«Il mio rapporto con “On my way” è come quello di una madre con il proprio figlio, è stata la mia prima vera creazione artistica e rappresenta per me un grande cambiamento, una metamorfosi tra la ragazza e l’artista – aggiunge Shabel a proposito del singolo – È un brano che parla di una ragazza che è stata delusa tante volte ma che ora è più forte, determinata a intraprendere la propria strada senza guardarsi indietro. È una canzone di rivincita, dedicata a tutte le persone che almeno una volta nella vita hanno preso in mano una situazione difficile e ne hanno fatto il loro punto di forza, che hanno avuto il coraggio di uscire dalla loro comfort zone per cercare qualcosa di migliore, è dedicata allo spirito libero che è nascosto dentro ognuno di noi».



Leisure - 26/02/2017

Maurizio Galimberti scompone in Polaroid Lady Gaga e Johnny Depp

Per chi ama Lady Gaga e Johnny Depp, ma anche George Clooney, Sting, Monica Bellucci, Salma Hayek e [...]

Leisure - 09/04/2019

La Fondazione Pini apre alla città per la design week

Dopo il successo di pubblico registrato durante la Milano Art Week, la Fondazione Adolfo  Pini prop [...]

Leisure - 05/05/2019

Annalisa ancora nella scienza, ed è un bene (anche per l’arte)

Chissà se tra 10 anni ci ricorderemo di Annalisa, la giovane artista ligure uscita da un talent sho [...]

Top