Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 12/06/2019

Galleria Bellucci, l’ex tipografia fra arte e vintage

A NoLo, Milano, un luogo di cultura vicino agli archi della ferrovia. Gli arredi di modernariato e le mostre di talenti da tutto il mondo.

Per il Fuorisalone 2019 Hannes Peer Architecture e Galleria Bellucci hanno reso omaggio all’opera di Jean Prouvé, architetto e designer autodidatta, con decine di pannelli recuperati dalla produzione degli anni 60. In questi giorni la galleria di Federico Bellucci nel cuore di NoLo, quartiere milanese vivacissimo a nord di piazzale Loreto, ha invece inaugurato la mostra di Giuseppe Cocorocchia tutta incentrata su scatti fotografici di strada realizzati proprio a NoLo. L’esposizione si chiama approrpiatamente “Non in posa” ed è allestita assieme alla prima esposizione d’antiquariato della galleria, visibile fino all’11 luglio al 18 di via Merano, Milano.

L’artista con il suo Huawei P20 Pro ha “rubato” dalla strada, in particolare di via Padova, zona che conosce bene, le maglie della quotidianità più viva e autentica.

Ci sono gioie e dolori, emarginazioni e ironia, “Esistenze vive temperate dal dolore – dice Cocorocchia – che però ricordano che la vita è un’avventura grave ma non seria”.

La suggestione è aumentata dal fatto che le foto sembrano far parte dell’arredamento antico di questo spazio vicino agli archi della ferrovia di Milano. Ci sono mobili antichi, modernariato e soprattutto, nella parte dell’enorme spazio dedicato alla mostra fotografica, elementi d’arredo d’antiquariato che vanno dal 1500 al 1800.

Milano, Galleria Bellucci – Via Merano 18 galleriabellucci@gmail.com

 



Fashion - 05/03/2018

Massimo Crivelli, stilista sensibile

Massimo Crivelli è uno stilista sensibile e dalla genialità creativa. Sostiene la Fondazione Verti [...]

Society - 17/08/2019

A Campus Party 2019 si è imparato a creare un web più sostenibile

Campus Party ha chiuso la terza edizione italiana con 10.000 presenze e oltre 3.000 campuseros, più [...]

Trends - 29/10/2019

Prospettive di design: dal possesso all’accesso, ecco come arriva la fine del “più”

Il design, come attività e cultura del progetto, è un’attitudine mentale e uno schema interpreta [...]

Top