Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 23/07/2019

Gli “Specchi angelici” di Matteo Fato nel Parco d’Abruzzo

I tre cavalletti che osservano il paesaggio da diversi punti di vista, e tentano quasi di mettere radici, "perché vorrei dipingere l'aperto" dice l'artista.

Una nuova installazione site specific pensata per il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è stata inaugurata da poco. Si tratta di (Specchi Angelici) di Matteo Fato.

Artista pescarese di grande inventiva, Fato ha posizionato nell’incantevole paesaggio del Parco tre riproduzioni di un cavalletto antico da pittore, seconda operadel primo “museo”a cielo aperto ospitato nelle Foreste Vetuste.

Dopo il successo della prima opera realizzata nel 2018 dall’artista-designer Marcantonio, il protagonista di questa nuova edizione è l’artista Matteo Fato, invitato a confrontarsi con uno dei luoghi naturalistici più antichi e suggestivi d’Italia: le Foreste Vetuste del Parco, riconosciute Patrimonio dell’Unesco nel 2017.

BMW Italia, per il secondo anno consecutivo, rinnova il proprio impegno in qualità di Main Sponsor di ARTEPARCO,  l’originale iniziativa che lega artecontemporanea e natura, e mette a disposizione del Parco sei BMW Active HybridE-Bike, offrendo ai visitatori la possibilità di scoprire l’opera in modo alternativo

IL PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, LAZIO E MOLISE – Il Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise, costituito su iniziativa privata nel 1922 e istituito per decreto regio nel 1923, è il più antico d’Italia e uno dei più antichi d’Europa, uno dei migliori esempi mondiali di conservazione di flora e fauna.
Montagne e valli selvagge, foreste, praterie, fiumi, torrenti, laghi e un clima relativamente temperato durante tutto l’anno fanno del PNALM un ambiente ideale per numerose specie vegetali e animali; tra queste ultime ce ne sono alcune, rare e misteriose, come l’orso bruno marsicano e il camoscio appenninico, che talvolta, seppur da lontano e solamente per pochi preziosi secondi, è possibile osservare. In ogni caso, visitare il Parco e sentire il fascino della presenza di questi animali, o scoprire i segni del loro recente passaggio, anche senza incontrarli direttamente, è sempre un’esperienza meravigliosa che fa provare emozioni inconsuete. Nel 2017 le Foreste Vetuste che lo popolano sono diventate Patrimonio dell’Unesco

Matteo Fato (Pescara, 1979) Nel 2015 è stato in residenza per due mesi presso il Nordic Artists’ Centre Dalsåsen (NKD)in Norvegia.Nel 2016 ha partecipato alla 16° Quadriennale d’Artea Palazzo delle Esposizioni, Roma.A Marzo 2018 ha inaugurato una personale dal titolo Eresia (del) Florilegiopresso la Galleria Nazionale delle Marche (Palazzo Ducale, Urbino); ad aprile dello stesso anno ha tenuto una doppia personale insieme a Nicola Samorì presso Casa Testori, (Milano). Inoltre a maggio del 2019 ha aperto una personale dal titolo Il presentimento di atre possibilità presso il Museo Studio Francesco Messina a Milano. Il suo lavoro è presente in numerose collezioni private e pubbliche in Italia e all’estero. Dal 2009 ad oggi è docente presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino.

ARTEPARCO progetto che nasce con la volontà di portare l’arte contemporanea all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, ha inaugurato l’iniziativa la settomana scorsa, realizzata da PARCO1923, con il supporto di BMW Italia, azienda che si distingue per il suo consolidato impegno rivolto alla sostenibilità e alla protezione ambientalee Sky Arte, il primo canale televisivo dedicato all’arte in tutte le sue forme.

Come lo scorso anno, partecipano al progetto anche l’Ente Parco e il Comune di Pescasseroli.

Per l’occasione, Roberto Olivi, direttore relazioniiIstituzionali e comunicazione di BMW Italia dichiara: “Da quasi 50 anni, il BMW Group ha avviato oltre 100 collaborazioni culturali in tutto il mondo con le istituzioni più rilevanti. Nel 1972, tredipinti di grandi dimensioni sono stati creati dall’artista Gerhard Richter appositamente per il foyer del quartier generale di Monaco del BMW Group. Da allora, artisti come Andy Warhol, Jeff Koons, Jenny Holzer, Sandro Chia e più recentemente Cao Fei e John Baldessari hanno collaborato con BMW. ARTEPARCO incarna proprio questa comunanza di vedute in cui arte e sostenibilità dialogano per aprire una finestra sul futuro ed è per questo che dallo scorso anno BMW Italia è partner di questo percorso culturale nel verde di uno dei luoghi più incantevoli del nostro Paese”.

Matteo Fatoè nato a Pescara, nel 1979, dove attualmente vive e lavora. Ha partecipato a numerose mostre in gallerie private e musei pubblici in Italia e all’estero. Nel 2012 ha concluso la residenza presso la Dena Foundation for Contemporary Art (Parigi), con la mostra personale Vidéos_Dessins.

“(specchi angelici) è un dono al Parco Nazionale, alla natura della mia terra – afferma Matteo Fato – Le parole che Gianni Garrera (filosofo con cui collaboro da diversi annie di cui un suo Assunto sarà parte integrante dell’opera presentata) ha dedicato a questo lavoro, esprimono, come mai io potrei fare, questa utopia pittorica:…Come tutto il mondo in un angelo è totalmente angelico, così tutto il mondo in un dipinto è totalmente pittorico…Creare è stato per Dio ritirarsi e rinunciare a essere tutto. Come Dio si è ritirato per far essere il mondo, così il pittore partecipa alla creazione del mondo decreando se stesso. Il pittore di paesaggio opera in questa maniera, ritirando il proprio io per far posto nel quadro alla Natura. Ogni vero quadro di Natura implica la decreazione dell’io…”.

L’opera di Matteo Fato è visibile nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise Pescasseroli (AQ), Sentieri C1 e C2



Society - 08/08/2017

A Porto Cervo con Chopard, tra Melissa Satta e Simply Red

Il summer party di Chopard a Porto Cervo è uno degli appuntamenti dell'high society più in voga d' [...]

Design of desire - 10/03/2018

Le accademie al Din 2018 in zona Lambrate

Le accademie coinvolte nel distretto di Lambrate le accademie del design. Lambrate Design District, [...]

Leisure - 08/06/2018

Marco Lodola arriva alla Reggia di Caserta

Unione tra passato e contemporaneo è la mostra "Marco Lodola - Giovanna Fra. Tempus - Time" a cura [...]

Top