Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 26/06/2017

I napoletani South Designers fanno musica appassionata

The Way Magazine ha incontrato il duo più cool del momento a casa di Alessio Bertallot. Napoli Files ha avuto il debutto milanese.

Quello che stanno facendo i South Designers è un’operazione culturale oltre che musicale. Il duo di musicisti e producer ha trasformato i classici della canzone napoletana e li ha resi attuali sia per il dancefloor che per i party cool pieni di cocktail music. Il selezionato pubblico che con noi ha assistito al lancio del disco Napoli Files a casa del famoso dj Alessio Bertallot (da cui trasmette anche la radio Casa Bertallot) era in visibilio. La cura e delicatezza con cui Fabrizio Fiore (dj, programmatore musicale, musicista, produttore, remixer) e Antonio Fresa (pianista, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra, produttore) hanno ritoccato l’intoccabile è ammirevole. Stanno facendo con Napoli e la sua tradizione quello che Moby aveva fatto con Play (1999) per i gospel.

E l’impressione è più che confermata da questa nuova versione di “Canzona appassiunata (feat. Tito Schipa)” appena uscita, pubblicata dallo storico editore milanese Leonardi. Non è da dimenticare che storicamente il ponte tra Napoli e Milano è sempre esistito, da quando esiste la musica registrata. In Galleria del Corso arrivavano gli impresari e gli autori napoletani per strappare i contratti agli editori milanesi concentrati in quella che è la location dove è nato il music business italiano. Perché oltre a essere la più conosciuta nel mondo, la musica napoletana è la capostipite della musica popolare italiana.

 

Alessio Bertallot, presentandoli, ha detto: “Qualsiasi cosa arrivi da Napoli esercita sempre un grande fascino su di me. Ma questo lavoro è davvero unico, oltre che arrivare da due amici, è davvero originale”.
Il nuovo brano è accompagnato da un videoclip in graphic animation realizzato da Giorgio Siravo (Mad Entertainment) e narra di un’impossibile love story tra due attori d’eccezione pescati da un mazzo di carte da gioco napoletane.

“Napoli Files” è un omaggio spontaneo alla canzone napoletana che incredibilmente conserva la purezza del suono e melodia originale e riesce a risultare “current” con piani diversi di lettura. Si ascolta per ballare, per sorridere, come sottofondo lounge. La sua forza è anche contenere le voci originali di grandi artisti come Sergio Bruni, Roberto Murolo, Nunzio Gallo, Renato Carosone, oltre che le performance di artisti di oggi come Raiz degli Almamegretta, Pietra Montecorvino, Cristina Donadio (la Scianel di Gomorra), Gianfranco & Massimiliano Gallo.

Il duo, dopo la presentazione alla stampa in barca nel golfo di Napoli, ha suonato in pieno centro storico a Napoli facendo ballare il popolo della notte partenopeo sulle note di canzoni del secolo scorso. Il grande appeal di questo progetto li porterà a breve anche in Giappone.



Luxury - 30/01/2019

Calengolf, a raccolta tutti i sostenitori del golf in Campania

"CALENGOLF 2019" è il calendario di promozione del Golf in Campania, ideato e promosso dalla Delega [...]

Leisure - 08/07/2019

Voghera Fotografia, “Tra luoghi e persone – Transiti”

"Voghera Fotografia" torna a settembre in provincia di Pavia per la seconda edizione. Si svolgerà p [...]

Design of desire - 18/04/2020

Lualdi separa gli ambienti con soluzioni leggere e di gran gusto

La leggerezza dell’alluminio, la luminosità del vetro, il design di Piero Lissoni, il bac [...]

Top