Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 03/05/2017

Il Festival #Ensemble a Parigi: padiglioni commestibili

A Parigi il primo festival collaborativo con architetture, mode, green e food.

Si chiama #Ensemble e in estate vedrà protagonista architetture, mode, green e food. Alla Cité de la Mode et du Design di Parigi va in scena il piano di eventi dello shared living, ovvero dell’economia collaborativa declinata in moda, architettura, cibo e botanica.

La sperimentazione collettiva coprirà i 3mila mq di spazi fuori e dentro il sito dal 13 luglio al 27 agosto 2017. La location stessa è un’avanguardia dell’abitare, con continue mostre di artisti da tutto il mondo che costantemente giocano con “il tutto possibile”. A partire dall’edificio firmato

da Jacob+MacFarlane sulla Senna, nei Docks of Paris, un fiume luminoso verde che offre interpretazioni sognanti ai passanti.

Anche moda nell'offerta del Festival #Ensemble a Parigi questa estate. Ma in maniera innovativa.

Anche moda nell’offerta del Festival #Ensemble a Parigi questa estate. Ma in maniera innovativa.

ARCHITETTURA – Nel centro di Parigi ci si prepara ad avere un parco a tema con artisti e designer, con l’intervento dei creativi di Bellastock, Pure and Serge (Parigi), Parenthèse (Parigi e Montpellier), Refunc (Olanda) e ONOFF (Berlino). Tutti gli studi porteranno la loro innovativa visione della città del futuro.

FOOD – Il designer Germain Bourré e l’art director culinario Lina Tornare offriranno tre spazi distinti per far incontrare professionisti e innovatori e consumatori.

BOTANICA – Le superfici commestibili saranno l’attrazione principale della sezione botanica, che vede l’ingresso della Cité, l’atrio e la Galerie d’Actualité, trasformati in una coltivazione di funghi a cura di Germain Bourré (Germ Studio) e Lina Tornare (Association Les Comestibles). E si potranno raccogliere.

MODA – Les Grandes Robes Royales, un esperimento collettivo a cura di Lamyne M., designer del Camerun, vedrà installate 3 enormi gonne di 3 metri di origini culturali diverse. Sono create dalle donne della Maison de quartier Floréal di St-Denis, con gli studenti di Arts et Spectacles de la Source, scuola superiore a Nogent-sur-Marne. La particolarità è nel fatto che i visitatori sono chiamati a decorare le maxi gonne.



Society - 12/04/2016

Mantova Capitale italiana della cultura 2016: gli imperdibili

Mantova, fresca di nomina come capitale italiana della cultura 2016, in passato ha ospitato artisti [...]

Leisure - 18/01/2018

A Torino le OGR crescono con arte e musica nel 2018

Officine Grandi Riparazioni a Torino (OGR) vuol dire arte contemporanea, musica, teatro, attività e [...]

Society - 25/10/2019

Cristiano Tomei con Pastificio Felicetti a In Cibum

Pasta Felicetti è stata protagonista del nuovo ciclo di lezioni del corso Chef In Formazione e dell [...]

Top