Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 09/05/2019

Il Tribeca finisce nel segno dei Beatles

Il regista vincitore del premio Oscar, Danny Boyle (The Millionaire, Steve Jobs) insieme all'acclamato sceneggiatore Richard Curtis (Love Actually, Notting Hill) per una nuova commedia.

Chi l’avrebbe mai detto che l’edizione 2019 di uno dei festival cinematografici più all’avanguardia del mondo sarebbe finita nel segno del vintage. Non è proprio così, perché comunque “Yesterday” è una pellicola nuova, ma il sapore dei Beatles continua a intingere buona parte della cultura popolare contemporanea.

La prima mondiale di “Yesterday”, l’attesissimo appuntamento di Danny Boyle, ha segnato l’ultima serata della kermesse di New York dove giovani e non indipendenti e meno, del movie business di sanno appuntamento ogni anno. Il premio Oscar Boyle ha detto che “anche se la tv diventa sempre più importante, per un regista venire a Tribeca è crucuale, specie per ascoltare nuove voci”.

I co-fondatori del Tribeca Film Festival Robert De Niro e Jane Rosenthal sono saliti sul palco per accogliere i partecipanti. Il pubblico è scoppiato in una risata mentre il leggendario attore di New York si è aperto dicendo: “Quando ho saputo che il film parla di un mondo che si sveglia e non ha mai sentito parlare dei Beatles, mi ha rattristato a pensarci. Mi ha dato un’altra idea per un film. Uno in cui il mondo si sveglia e nessuno ha mai sentito parlare di Trump. Quello sarebbe un film che ci renderebbe tutti molto felici “.

 



Trends - 29/11/2016

Fuga dal web-caos, tutte le conseguenze dell’”always on”

L'always on, l'essere sempre connessi, ha fruttato le ovvie conseguenze. Negli stili di vita emergen [...]

Society - 18/06/2019

Premio Strega, il 2019 è nel segno di “M”

C'è già un'indicazione dal primo spoglio della giuria del Premio Strega, il premio letterario ital [...]

Society - 14/08/2017

Philip Abussi: “Ecco come il rombo della Ferrari diventa musica”

Philip Abussi è il creativo che ha ideato l'eccezionale musica per il primo film sulla Ferrari in u [...]

Top