1 Luglio 2022

Kappa Music Festival, a Torino musica e arti digitali

1 Luglio 2022

Kappa Music Festival, a Torino musica e arti digitali

1 Luglio 2022

Kappa Music Festival, a Torino musica e arti digitali

Al via la IX edizione di KAPPA FUTURFESTIVAL 2022, la rassegna dedicata alla musica e arti digitali attesa al Parco Dora di Torino da venerdì 1 a domenica 3 luglio 2022.  

Sono già oltre 70mila le presenze confermate per un pubblico sempre più internazionale che arriverà nel capoluogo piemontese da 105 nazioni diverse, dato che consolida il nome del festival come uno tra gli eventi musicali con più richiamo internazionale del nostro Paese.

ART & TECHNO EXPERIENCE è un pacchetto speciale per chi vuole godere l’esperienza Kappa FuturFestival ai livelli più alti, nell’eccellenza assoluta. Come ospitalità, ma anche come atmosfera, suggestioni, contenuti culturali. Quattro notti presso l’Hotel NH Carlina**** plus. Ingresso esclusivo e dedicato all’evento. Lounge esclusiva e dedicata all’interno del Parco Dora. Accesso ai palchi per 15 minuti. Pass speciale (Torino +Piemonte Card) per accedere ai più prestigiosi musei della città di Torino (Museo Egizio, Museo del Cinema, Museo dell’Automobile, Palazzo Reale). Tour privato delle eccellenze torinesi nel campo dell’arte contemporanea (giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio presso Collezioni Private, Fondazioni e gallerie). Cocktail di benvenuto e Gala Dinner presso i nuovi spazi di EDIT Murazzi, nella giornata di giovedì 30 giugno, la sera prima dell’inizio di Kappa FuturFestival e accesso all’Official Opening Party. Accesso agli afterparty ufficiali. Servizi speciali dedicati: consegna del bracciale cashless direttamente nella stanza dell’hotel di pernottamento; parcheggio riservato; trasporto da e per il Parco Dora; servizi a guardaroba riservati; Top UP stations dedicate, dove ricaricare il proprio bracciale cashless; bar dedicato, con Premium Cocktail bar e Premium Food incluso nel pacchetto; ristorazione dedicata, con piatti di alta qualità.   

Quest’anno per la prima volta il format passerà da due a tre giornate di programmazione e ospiterà i quattro palchi come sempre nel più imponente e affascinante parco futuristico italiano: il Parco Dora. Un’enorme area postindustriale così visivamente potente da incantare il pubblico e i djs da tutto il mondo, grazie agli stage immersi in questa sorta di installazione artistica a cielo aperto.

Tra leggende come Carl Cox, Carl Craig (live) feat. Jon Dixon (UR, Detroit), insieme a nuove trionfatrici della scena techno-house globale come Amelie Lens, Peggy Gou, The Blessed Madonna, Honey Djon, la line up di Kappa FuturFestival include una serie di nomi che raccontano lo spessore del festival piemontese, da anni il più importante evento open air nel campo della musica elettronica.

FF è l’unico format italiano menzionato nella guida “Festivals”, che presenta le 50 migliori rassegne musicali di tutti i tempi, pubblicata da Frances Lincoln e distribuita da Hachette in 50 Paesi, oltre ad essere il solo festival italiano e il 30° al mondo segnalato da DJMag UK, rivista inglese di riferimento della scena club culture internazionale, a fianco di giganti come come Glastonbury, Coachella, Tomorrowland e Sonar.

LINE UP

Saranno più di 70 gli artisti che si alterneranno sui QUATTRO PALCHI – Dora stage, Jäger stage, Futur stage e Latz stage (nome che deriva dallo studio di architettura che ha realizzato il progetto di Parco Dora) – allestiti nel Parco, sede storica di Kappa FuturFestival, che si prepara ad accogliere decine di migliaia di appassionati di musica elettronica provenienti da tutto il mondo.

“Speed Trials on Acid” con Fatboy Slim è una delle ultime uscite discografiche di Carl Cox.

Una ricchissima line up con i migliori act a livello globale per proporre un ampio spettro della musica elettronica internazionale, rappresentata in moltissimi dei suoi sottogeneri.
Se alcuni personaggi come la leggenda Carl Cox e le “certezze” Jamie Jones e Martinez Brothers (in un incandescente back to back) sono delle figure ormai abituali per il Festival, e lo stesso dicasi per sonorità più morbide e soulful come nel caso del monumento della musica house Danny Tenaglia o del campione della nuova generazione dj “eclettici” Motor City Drum Ensemble, nell’edizione di quest’anno ci sono nomi nuovi. In primis lo show esclusivo di Diplo: uno dei dj/produttori di maggior successo su scala globale, capace di combinare pop futurista ed underground, sperimentazione e successo, con una popolarità e una capacità di attraversare steccati davvero incredibili. Ma da sottolineare anche la presenza di nomi come Micheal Bibi, Pawsa, Anotr o Dennis Cruz: talenti in fortissima ascesa, a dimostrazione della grande attenzione verso lo scouting sui nuovi protagonisti della club culture.

Tre dei protagonisti di Kappa Festival 2022 a Torino: da sinistra, Amelie Lens, Andrea Oliva, Boris Brejcha.

Una programmazione sempre più sfaccettata che quest’anno accosta nomi affermati della console – tra cui RICARDO VILLALOBOS, SOLOMUN, TALE OF US, JOSEPH CAPRIATI – a act visionari e avanguardisti, come quello di FOUR TET e il collettivo ugandese NYEGE NYEGE. Questi ultimi, per la prima volta in Italia, da anni operano un progetto di ricerca sulla musica tradizionale dell’Africa Orientale contaminandola con elementi di elettronica. Hanno fondato oltre all’omonima etichetta anche il Nyege Nyege Festival, il più grande evento di musica elettronica dell’Africa Orientale che ha attirato l’interesse e la partecipazione di realtà prestigiose come l’emittente britannica NTS e la piattaforma Boiler Room. Grande attenzione alle migliori dj del panorama mondiale fra cui Amelie Lens che dal Belgio sta prendendo d’assalto la scena da quando ha pubblicato il suo solido EP di debutto per l’etichetta italiana Lyase Recordings. Ad alternarsi in console ci saranno Peggy Gou, artista coreana che vive a Berlino quando non suona nei club di tutto il globo, presentando i suoi dj set eclettici. Lo stile sfacciato di Honey Dijon che fonde tutti i generi e affascina con il suo suono versatile. The Blessed Madonna, la prima donna ad essere nominata DJ dell’anno da Mixmag, ottenendo la prestigiosa copertina della rivista. Oltre alla sua eredità musicale, un profondo impegno per la giustizia sociale rimane un punto cardine della sua vita musicale e una parte immensamente importante sia della sua popolarità che del suo lavoro quotidiano. E ancora l’eclettica Chloé Caillet, la produttrice e DJ di Ibiza, nata in Olanda, Chelina Manuhutu; la selector londinese con un suono originale, SYREETA. E ancora TURKANA una forza da non sottovalutare tra le voci più innovative della musica elettronica dell’Uganda; Helena Hauff nota per le sue tracce techno ed electro essenziali che vengono registrate utilizzando apparecchiature rigorosamente analogiche e traggono influenze dall’acid house, dall’EBM e dalla musica industriale. Monika Kruse dj produttrice e capo dell’etichetta di Terminal M. Attiva dal 1991, è una delle vere pioniere della techno europea e si pone come una delle artiste più amate del genere. Paula Tape dj e produttrice di Santiago del Cile, attualmente residente a Milano che mischia i generi nei suoi set mai banali ricchi di groove e anima. Per concludere la dj dal talento indiscutibile SONJA MOONEAR e l’artista multimediale xx_i_s_i_s_xx.

OCCUPAZIONE E TERRITORIO

Per la riuscita dell’evento Kappa FuturFestival si avvale di 250 fornitori e oltre 1000 collaboratori, garantendo occupazione ad un gran numero di professionisti dello spettacolo e non.

Gli organizzatori in occasione del festival hanno previsto una riqualificazione dell’intera area interessata con anche acquisto di defibrillatori per la comunità, che si aggiunge all’ultimo investimento di 100.000 euro per il Parco che aveva visto questi interventi: il carotaggio per valutare la stabilità del terreno, la messa in sicurezza delle strutture dove si tengono i concerti e lavori per la maggior parte dedicati a migliorare la vivibilità dell’area verde. A partire dalle operazioni più piccole come il taglio dell’erba e il rinnovo delle pan-chine. Fino a quelle più complesse: il rifacimento del pavimento dell’area giochi e della zona dedicata al parkour, la sostituzione dei canestri del campo da basket e la saldatura del ponte che collega le due parti del parco e delle griglie dell’area Strippaggio.

LA CAMPAGNA CON GLI SCATTI DI OLIVIERO TOSCANI: https://bit.ly/oliviero_toscani_

Quest’anno una campagna d’eccezione per Kappa FuturFestival, realizzata con gli incredibili scatti di OLIVIERO TOSCANI, conosciuto a livello internazionale come la mente dietro alle pubblicazioni e ai marchi più famosi al mondo e membro onorario dell’Accademia Europea delle Scienze e delle Arti. Le fotografie sono state scattate al Kappa FuturFestival 2019 e fanno parte del progetto “Razza umana”, un progetto senza fine sulle diverse morfologie e condizioni umane, per rappresentare tutte le espressioni, caratteristiche fisiche, somatiche, sociali e culturali dell’umanità. “Questo festival è un luogo importante, c’è una concentrazione di giovani speciali e molto interessanti, che non si conformano tra loro – ha detto il fotografo – Ho incontrato persone con un atteggiamento gentile, ragazzi molto civili ed educati, senza arroganza, ma con tanta voglia di scoprire e capire“.

Oliviero Toscani rinnova la sua collaborazione con il festival e anche in questa edizione troveremo un set minimale dove scatterà il pubblico internazionale e unito di KFF; le immagini andranno ad aggiungersi al progetto in continua evoluzione “Razza umana”.

Fotoservizio location: Marco Menghi.

SOSTENIBILITÀ – INTRATTENIMENTO INTELLIGENTE

Grazie alla straordinaria location, alla line up di altissimo livello, alla sensibilità volta alla promozione del territorio, all’innovazione, e alla sostenibilità ambientale, Kappa FuturFestival si pone come un punto di riferimento nelle cartine dei festival italiani e internazionali e un modello di entertainment di sostenibilità economica.

Kappa FuturFestival continua la collaborazione con Global Inheritance, un’organizzazione no-profit statunitense, portando avanti il programma TRASHed in Europa. TRASHed Art of Recycling è un’iniziativa volta a creare pezzi d’arte fantasiosi e unici dai contenitori per il riciclaggio di tutti i giorni. Dopo il Festival, i bidoni saranno donati alle scuole vicine per promuovere il riciclaggio tra i bambini. Quest’anno saranno coinvolti questi artisti: lo street artist italiano Cibo, lo studio creativo Zidalab, l’eclettico DUO WAW, l’artista e tatuatore Marco Scozzi, i giovani Nina Bertoletti, Essemme Studio e MicroKlima Projekt.

TRASHed Recycling Store incoraggia le persone al festival a riciclare bottiglie e bicchieri in cambio di punti convertibili in oggetti ed esperienze esclusive. Un team di volontari gestisce lo stand e smista il materiale portato loro dai partecipanti.

Kappa FuturFestival sta portando avanti una transizione energetica sostituendo tutti i gruppi elettrogeni tradizionali utilizzati in loco con quelli ibridi, i Generatori Stage 5 a bassissimo impatto di emissione (migliore tecnologia di mercato), che riducono drasticamente i consumi di carburante.

INNOVAZIONE – CASHLESS

KAPPA FUTURFESTIVAL si conferma tra i “most consumer friendly” festival in Europa assicurando un facile accesso alle informazioni. Primo festival in Italia ad aver introdotto la tecnologia cashless che consente di acquistare in modo semplice e veloce food, beverage e merchandising attraverso l’utilizzo di una sola “card, quest’anno sostituita da braccialetto con chip RFID su cui vengono accreditati i token digitali presso le numerose casse dedicate.

Il festival promuove aspetti di sostenibilità ecologica e ambientale e per il cibo propone esclusivamente prodotti di qualità e spesso a km 0 dell’area piemontese. La proposta food and beverage presente all’interno delle VIP area coinvolge alcune delle eccellenze del territorio in campo enogastronomico. Il Premium Bar della Futur Terrace sarà infatti curato dalla torinese Giuliana Giuncano, vincitrice del Mix Contest Italy Tour 2020. Per tutti gli ospiti del Festival saranno a disposizione le pietanze di marchi di alta qualità quali POKE HOUSE e Montenegro.

APP KAPPA FUTUR FESTIVAL

Con la nuovissima applicazione gli utenti potranno condividere il proprio personale programma, e interagire con le varie community internazionali composte da ragazzi che arriveranno al festival da tutto il mondo. Una mappa interattiva del Parco e la possibilità di acquistare il merch completano i servizi dell’app. Qui il link per scaricarla: Woov.to/kappafuturfestival.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?