Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 26/06/2019

La cultura dei videogame contemporanei al V&A di Dundee

Nel museo scozzese in corsa per l'Art Fund of the year, esempio di architettura innovativa e curatela insolita. Da vedere.

Si chiama Videogames Design/Play/Disrupt, la mostra ha fornito una visione unica del processo di progettazione dietro una selezione di videogiochi contemporanei all’avanguardia. In mostra nel modernissimo V&A di Dundee in Scozia, il lavoro di progettazione tra cui concept art e prototipi presentati accanto a installazioni immersive su vasta scala e interattive.

Il Victoria & Albert Museum alla prima uscita fuori dal territorio londinese ha investito sul design, in tutte le sue forme. Quindi nella mostra sui videogiochi si vede il processo creativo alla base di queste invenzioni, spesso radicali e provocatorie attraverso design originale, concept art e prototipi.

Videogames: Design / Play / Disrupt è stato curato da Marie Foulston, V & A Curator of Videogames e Kristian Volsing, V & A Research Curator.

Sul sito del museo scozzese si legge: “Inaugurato il 15 settembre 2018, siamo stati travolti dal numero di persone che si recavano al museo per vederlo da soli, godersi le nostre gallerie, mostre e installazioni, e prendere parte ai numerosi workshop creativi e sessioni interattive. Abbiamo accolto oltre 500.000 persone nel nuovo museo in soli sei mesi, il doppio delle nostre stime. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di V & A Dundee. Non sarebbe stato possibile senza di voi, e la nomination per l’Art Fund Museum of the Year 2019 è grazie a ciascuno di voi”.

 



Luxury - 10/12/2019

La Drogheria, gioielli come elementi d’artigianato

Frediano Properzi sprizza creatività da tutti i pori. Per il lancio della sua linea creativa di gio [...]

Society - 25/11/2019

Monticello parte bene con la Roma Art Week

Le bellissime residenze Monticello, situate vicino al Vaticano a Roma, sono finalmente completate in [...]

Leisure - 11/08/2017

Il diavolo al Manna e l’acquasanta meneghina

A Milano l'accrescitivo è metafora d'affetto. Corrierone, panettone, pirellone. Matteo Fronduti è [...]

Top