Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 23/10/2019

La mostra per capire il cambiamento climatico

L'experience exhibition al MANN di Napoli in collaborazione con il National Geographic.

“Capire il cambiamento climatico” – Experience exhibition è una mostra che porta alla scoperta del fenomeno del riscaldamento globale e dei suoi effetti sul clima. Si svolge nelle sale del MANN Museo Archeologico di Napoli (fino al 31 maggio 2020) ed è la prima mostra immersiva per conoscere le cause e gli effetti del riscaldamento globale. Un viaggio esperienziale attraverso le metamorfosi della Terra dovute al cambiamento climatico per arrivare alla consapevolezza e a scoprire come possiamo, con i nostri gesti quotidiani, contribuire a cambiare il futuro che ci aspetta.

Centinaia di immagini, tra scatti di grandi maestri della fotografia e filmati del National Geographic sono il prezioso contributo che abbiamo utilizzato per creare ambienti immersivi arricchiti da esperienze olfattive e sensoriali.

Lungo il percorso, ci emozioneremo, forse ci indigneremo, ma troveremo anche stimoli per essere più consapevoli del fatto che la Terra sta soffrendo ma non è destinata a scomparire. La minaccia ambientale mette invece a rischio le condizioni di vita degli esseri umani. L’augurio è che al termine di questo percorso esperienziale, scaturisca in noi il desiderio di farci parte attiva, ognuno a modo suo, nel contrastare il cambiamento climatico ed evitare che questo fenomeno sia una minaccia mortale per il nostro futuro.

Nella prima e nella seconda sala si racconta l’emozione del mondo. La PRIMA SALA accoglie i visitatori con la rappresentazione di una natura rigogliosa, fulgida e incontaminata. Si viaggia in paesaggi di ghiaccio, mondi d’acqua, distese di terra e foreste, accompagnati da profumi inebrianti e suoni avvolgenti. Si incontrano gli abitanti del nostro pianeta e si scoprono i loro habitat: quattro testimoni, l’orso polare per il ghiaccio, la tartaruga marina per l’acqua, l’elefante asiatico per la terra e l’uomo per la plastica raccontano le loro drammatiche storie e introducono il visitatore alla seconda sala. Qui si entra in contatto con le prime immagini, di tutt’altro impatto, di ambienti degradati e con le notizie costantemente aggiornate sui fenomeni in atto. la SECONDA SALA racconta realisticamente la devastazione del nostro pianeta e gli effetti sui processi naturali causati dall’attività umana e il declino a cui l’uomo va incontro.

Fino al 31 maggio 2020 a Napoli, Experience exhibition in collaborazione con National Geographic Society.
Curatela scientifica di Luca Mercalli – Società Meteorologica Italiana.

La TERZA SALA è dedicata alla consapevolezza. L’invito è di provare a misurare, attraverso giochi interattivi sui temi quanto i nostri gesti quotidiani influiscano sul  cambiamento climatico. Questa sala ospita anche la presentazione di due studi condotti in Italia da scienziati della National Geographic Society nelle isole di Ischia e Tremiti.

Nella QUARTA SALA sono esposti dati scientifici che registrano lo stato del nostro pianeta e configurano lo scenario dei prossimi anni. Infografiche e un monitor touch screen forniscono informazioni sul riscaldamento globale, sui cambiamenti climatici del passato e del futuro e sulle soluzioni da adottare per contrastare il fenomeno.



Fashion - 04/07/2018

Plinio Visonà, la pelle cucita addosso

Plinio Visonà, un’azienda che ha fatto la storia del Made in Italy e della familiarità. Un’azi [...]

Travel - 05/02/2018

Quella villa sul lago di Como

Adibita a casa museo dal 2003, Villa Monastero, di proprietà della Provincia di Lecco, è una delle [...]

Travel - 18/10/2017

La Namibia paradiso verde da scoprire con Vincenzo Venuto

Se avete sempre sognato un viaggio nell’Africa che non ti aspetti, quella della Namibia dal cuore [...]

Top