Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 27/10/2019

La storia di stalking a Bari “Santa Subito” vince la Festa del cinema di Roma

La sparizione di Bill Murray e la soddisfazione di Alessandro Piva. 10 giorni di grande cinema volgono al termine.

Alla quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma 2019 ‘Santa Subito’ è il film successore de ‘Il Vizio della speranza’, pellicola vincitrice della scorsa edizione. Dunque, il lavoro di Alessandro Piva ribalta tutti i pronostici; sbaragliando i titoli più accreditati per la vittoria finale come ‘Military Wives’, ‘La Belle Epoque’ e ‘Judy’.  Senza dimenticare anche ‘The Irishiman’ dell’intramontabile Martin Scorsese. ‘Santa Subito’ ha ottenuto il premio BNL del pubblico. Il film racconta la vera storia di una delle prime vittime di stalking avvenuta a Bari tra gli la fine degli anni ’80 e inizi degli anni ’90.

La giornata, comunque, è stata scandita dalla conferenza stampa di chiusura presieduta dal direttore artistico della manifestazione, Antonio Monda, e da Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema Roma.

Oltre alle dichiarazioni di rito e di promesse per il futuro, nel migliorare alcuni aspetti dell’organizzazione, sono stati dati numeri importanti.

Numeri della manifestazione che hanno registrato un incremento notevole non solo degli accreditati, più il 13% rispetto all’anno scorso, i biglietti venduti del 10% in più un aumento del 78% degli articoli su carta stampata (23% in più) ed articoli web (45%). Senza dimenticare l’incremento di uso dei social media tra Facebook 12%, Twitter 2%, Instagram 36%, Youtube 23% ed il sito ufficiale della festa (visitato da ben l’86% in pi di utenza).

Si parla però ancora di alcune polemiche incentrate sull’incontro di Bill Murray, giusto una settimana fa. “Era completamente scomparso fino a due giorni prima della festa, non se ne sapeva più niente ed io ero terrorizzato. Solo in dirittura d’arrivo stava arrivando con un pullman in cui c’era tutta la sua crew. L’attrice Frances McDormand è venuta per festeggiare l’amico Bill Murray non si sapeva dovesse venire” ha detto Monda durante la conferenza stampa, spiegando perché era saltato l’incontro tra l’attore americano ed i giornalisti. Il punto, però, era soprattutto quello relativo alle traduzioni, durante la serata del 19 ottobre, che non erano simultanee alle dichiarazioni dell’ospite in questione.

“La cosa che mi rende più entusiasta di quest’anno non è come si potrebbe pensare la presenza di Scorsese, che pure mi rende orgoglioso, ma è la scelta dei due premi alla carriera Bill Murray e Viola Davis. Si tratta di due nomi incredibilmente inaspettati. Due grandi talenti cui nessuno aveva mai pensato per un premio alla carriera” continua sempre Antonio Monda.

Inoltre lo stesso Monda ha anche raccontato di aver preso parte ad un particolare incontro: la stessa mattina della prima di ‘The Irishman’, nell’accompagnare Martin Scorsese al Vaticano è stato ricevuto, insieme al regista, dal Santo Padre, Papa Francesco. “La cosa più bella è che gli ospiti sono venuti qui per condividere l’amore per il cinema”.

Poi conclude: “Ringrazio tutte le istituzioni che hanno partecipato, gli eventi presso le loro strutture sono andati benissimo, erano sempre pieni. Sono contento. Tutto questo è possibile grazie ad una squadra molto forte, a tutta la Fondazione del Cinema e dell’Ufficio Stampa. Siamo tutti entusiasti di come è andata, un successo davvero inaspettato”.

La prossima edizione, quella che si terrà nel 2020, sarà la quindicesima. Si può ben dire che il tempo passa e la Festa cerca, ogni anno, di esser migliorata dagli stessi organizzatori.

Certo, se quest’anno sono arrivati nomi forti ci si può aspettare nomi altrettanto più forti per il 2020? Se all’inizio i film proposti non hanno attirato nell’immediato ma poi si sono rivelati comunque sorprendenti, con una qualità da non sottovalutare, il tutto lascia ben sperare per l’anno prossimo.

Testo a cura di Vincenzo Pepe – Inviato The Way Magazine alla Festa del cinema di Roma

Nella foto d’apertura: Santa subito di Alessandro Piva si aggiudica il “Premio del Pubblico BNL” alla quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma.
Il “Premio del Pubblico BNL”, in collaborazione con il Main Partner della Festa del Cinema, BNL Gruppo BNP Paribas, è stato assegnato dagli spettatori che hanno espresso il proprio voto sui film in programma nella Selezione Ufficiale utilizzando myCicero (attraverso l’app ufficiale della Festa del Cinema, Rome Film Fest, realizzata da Pluservice), e sul sito www.romacinemafest.org.



Leisure - 18/06/2018

“Ora o mai più”, la seconda chance strega i telespettatori

Cosa ha portato con la seconda puntata di Ora o mai più rispetto alla prima? Ha portato emozioni, i [...]

Leisure - 03/11/2018

Museo Lavazza a Torino: il rito del caffè diventa storia d’Italia

Un viaggio sensoriale nella storia del caffé: dall'estate 2018 è aperto a Torino il Museo Lavazza, [...]

Society - 14/06/2018

Lisa ad “Ora o mai più”, in Marco Masini ha trovato un amico

Della prima puntata di Ora o mai più è stata l’assoluta protagonista, vincendo con in coppia con [...]

Top