Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 31/08/2020

Lady Gaga mascherata trionfa ai VMA’s 2020

Le performance da varie sedi di New York per via della pandemia. Lady Germanotta conquista il titolo di artista e canzone dell'anno.

Per una abituata ai trasformismi a dir poco eccentrici, non sarà stato difficile inventarsene uno “totale” per questa infuocata domenica 30 agosto a New York City ai VMA’s. Parliamo di Lady Gaga e dell’evento epocale che ogni anno attira l’attenzione di tutto il mondo musicale, gli MTV VMAS , i premi dei video musicali lanciati nel 1984 dalla prima stazione televisiva al mondo ad essi dedicati.

La 37ª edizione degli MTV Video Music Awards si è tenuta il 30 agosto 2020, presso il Barclays Center di Brooklyn a New York. È stato il primo evento ospitato presso la sede dalla diffusione della pandemia di COVID-19 e ha previsto contributi filmati da varie sedi della Big Apple.

Sarà possibile rivederli in versione sottotitolata questa sera alle 21.10 su MTV (canale Sky 130) e su MTV Music (canale 131 e 704 di Sky), martedì 1° settembre alle 20.00, mercoledì 2 settembre alle 12.00, giovedì 3 alle 8.00, venerdì 4 alle 15.00, sabato 5 alle 21.00 e domenica 6 alle 17.00.

Se non fosse per The Weeknd, si tratterebbe di un’edizione dei VMA (Video Music Awards) di solide conferme: hanno catturato l’attenzione soprattutto le arci-note Miley Cyrus e Lady Gaga (con Ariana Grande) in maschera fashion anti-covid.

Keke Palmer, la conduttrice dei VMA’s di quest’anno, ha aperto l’evento con un video-tributo dedicato a Chadwick Boseman, l’attore di Black Panther morto dopo aver lottato con il cancro, per poi riflettere sul movimento Black Lives Matter e la lotta contro ogni ingiustizia razziale. Un tema davvero preponderante in questo evento.

La vincitrice indiscussa di questa edizione è stata Lady Gaga che, a fronte di ben 9 nomination, vince cinque tra i premi più ambiti, tra cui Miglior collaborazioneArtista dell’anno e Canzone dell’anno. La sua performance, creativa e indomabile,per la prima voltaha dato vita al mondo di “Chromatica” con un medley di ben nove minuti e tantissimi cambi di look, sempre con la mascherina. Danze sfrenate con “911”e poi la hit che tutti attendevano: “Rain On Me”. Lady Gaga e Ariana Grande ricreano la coreografia del video, con stacchi vocali incredibili. Lady Gaga incanta anche con “Stupid Love” in una versione più intima, seduta ad un pianoforte a forma di cervello. Non soltanto canzoni ma messaggi forti, di amore, speranza e gentilezza verso gli altri. “Questo è stato un anno difficile per tutti, ma ciò che vedo è che nel mondo il coraggio trionfa. Spero che le persone a casa, quelle con grandi sogni, mi vedano qui e capiscano quanto io sia grata per tutto questo successo. E voglio che sappiate che anche voi potete raggiungere obiettivi immensi. Anche se adesso siamo separati, e la cultura sembra meno viva, so che un Rinascimento sta arrivando.”

Ma messaggi importanti, soprattutto per quanto riguarda la giustizia razziale, sono stati ribaditi anche da TheWeeknd, vincitore del Miglior Video per Blinding Lights, che nel suo discorso ha detto “Giustizia per Jacob Blake e giustizia per Breonna Taylor”.  Il rapper DaBaby, uno dei più ascoltati dei protagonisti dei VMA’s 2020 su Spotify, si è esibito con la canzone I Can’t Breathe a bordo di una macchina della polizia con su scritto il cartello “Stop Killing Us”.  Tra gli altri premiati anche Miley Cyrus che porta a casa i premi Best Art Direction e Best Editing con “Mother’s Daughter” e conclude la sua performance live a cavalcioni di una palla stroboscopica, in riferimento al video di Wrecking Ball del 2013. E ancora Maluma per Qué Pena, Doja Cat per il Miglior Nuovo Artista e i BTS per il Miglior Pop grazie a Dynamite – il loro primo singolo in inglese.



Leisure - 29/11/2017

Alle 5Vie di Milano gallerie aperte per una notte

Giovedì 30 novembre 24 gallerie d'arte milanesi eccezionalmente avranno un'apertura sincronizzata, [...]

Society - 17/03/2016

Benvenuti a NoLo Nord di Loreto, la Milano creativa che esplode di vivacità

NoLo Nord di Loreto è il nuovo place-to-be della metropoli lombarda. Almeno così dicono delle rece [...]

Society - 18/09/2017

Vettor Pisani, il tributo alla Cardi Gallery di Milano

Vettor Pisani ci ha lasciati nel 2011 ma la sua enorme produzione continua ad avvicinare le folle al [...]

Top