4 Settembre 2019

L’arte pubblica allo scalo di Matera

Presso la Stazione ferroviaria di Ferrandina Scalo-Matera la collaborazione tra Ironmould & Gods in Love.

4 Settembre 2019

L’arte pubblica allo scalo di Matera

Presso la Stazione ferroviaria di Ferrandina Scalo-Matera la collaborazione tra Ironmould & Gods in Love.

4 Settembre 2019

L’arte pubblica allo scalo di Matera

Presso la Stazione ferroviaria di Ferrandina Scalo-Matera la collaborazione tra Ironmould & Gods in Love.

Permanent Exhibition è l’ultimo lavoro di arte pubblica nato dalla collaborazione tra Ironmould e Gods in Love, nella stazione ferroviaria di Ferrandina Scalo-Matera per conto della Fondazione Matera 2019.
L’iniziativa è stata promossa dalla Momart Gallery Matera.
Gods In Love è uno street artist e pittore di Trani, Puglia, mentre Ironmould è un illustratore, disrgnator ee video-artist di Venosa.

L’opera è stata pensata come se si trattasse di tanti dipinti di una stessa serie. L’intento degli artisti è quello di ricreare la sensazione di poter visitare una mostra a tutti gli effetti, ad uso e consumo dei viaggiatori che possono così ingannare le lunghe attese in una stazione di un piccolo paese della Basilicata.

 

L’opera è stata studiata ad hoc per la stazione di Ferrandina Scalo-Matera, dove, con la costruzione di una nuova struttura, più moderna, il vecchio edificio adibito a sala d’attesa, biglietteria e servizi, è stato completamente murato.
Le porte e le finestra murate, così sono sembrate sin da subito agli occhi degli artisti come delle tele su cui esprimersi.
Il luogo e la tematica del progetto della Fondazione Matera 2019 hanno poi influenzato la scelta del racconto di questa serie.

 

Il lavoro è fortemente legato al contesto in cui è stato realizzato. Ogni disegno è un racconto, un piccolo mondo, un viaggio surreale, a tratti pop, carico di situazioni, di personaggi, corpi e colori che si estendono per tutta la superficie dell’edificio all’interno della stazione, lungo il binario 1.

 

Con la scelta del titolo (Esposizione Permanente), gli artisti hanno voluto preparare il pubblico alla visita di un’opera unica, vivibile come una mostra a tutti gli effetti.

Nel titolo rivelano anche una sottile ironia che sottolinea la situazione dello specifico edificio, per porre l’accento su tutti gli edifici nelle stesse condizioni. Murare porte e finestre dovrebbe essere una condizione temporanea di un edificio, nell’attesa di un utilizzo differente, migliore. Questa condizione però, in Italia, spesso diventa troppo lunga per essere considerata temporanea e l’unica cosa permanente è l’abbandono.

Read in:

English English Italian Italian
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?