Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 07/09/2018

Le bambole in foto luminose di Dario Murri

I ritratti di giocattoli in plastica fanno riflettere tanto. Nel cocktail bar di NoLo a Milano una personale molto speciale.

Il gioco vintage affascina sempre più i creativi, specie se al centro della scena ci sono le bambole. Quest’anno abbiamo avuto un tormentone musicale (“Bambola” di Betta Lemme) che si rifaceva a una stagione dominata dall’estetica di Patty Pravo. E a NoLo, il quartiere dei creativi di Milano, non si sfugge dalla fascinazione per i ripescaggi simbolici. Al cocktail bar Noloso c’è un’interessante mostra di ChromaLuxe e Light Boxes creata da Dario Murri dall’intrigante titolo After The Glory.

Murri è un sensibile e appassionato creativo che al posto di affrancarsi dai ricordi di infanzia li sublima in questi scatti luminosi che generano istintiva identificazione. Ma, come c’è da aspettarsi dai 40enni di oggi che con bambole e macchinine avevano una certa dimistichezza tempo fa, dietro i sorrisi e i colori si nascondono suggestioni contrastanti di varia natura.

Gettate alla rinfusa e, se provate a guardarle bene, anche incellofanate per essere destinate ad altri usi, queste bambole di aulica perfezione ludica rasentano lo status di modelli irrangiungibili. A tratti sembrano penose nella loro sfacciata spensieratezza. Cosa è stato questo modello di bellezza, questa travolgente valanga omologatoria di estetica mattelliana per generazioni di bambini?

Dario Murri sembra però spostare il baricentro dell’indagine, alla quale non si sfugge nemmeno in un chiassoso cocktail bar dai rinnovati toni pastello, al concetto del riuso. “Mi interessava evidenziare il passare del tempo di gloria – ci ha detto – perché questi oggetti sono desiderati quando sono nuovi e luccicanti e ben presto poi dimenticati e soppiantati. I colori vividi e pop sono funzionali proprio a questa smania degli oggetti di tornare ai fasti di un tempo”.

Posto che sembra più intrigante conoscere il cosa viene “after the glory” che il prima, Dario Murri è attento osservatore della realtà e ci regala uno sguardo crepuscolare in un mare di distrazioni create per l’effimero. La plastica in foto, benché illuminate, non vi ha mai fai riflettere tanto.

After The Glory – Mostra personale di Dario Murri (fino al 4 ottobre)

ogni giorno dalle 18 in poi presso Noloso, via Varanini 5 Milano



Travel - 18/10/2019

Romanticismo e sogni alle Maldive: ecco perché piacciono sempre di più

Ice Ice Maybe è la prima pista di pattinaggio artificiale ecologica delle Maldive e l'atleta plurip [...]

Luxury - 21/01/2020

L’alta orologeria in grande salute: vale 1 miliardo di euro solo in Italia

Ci sono anche delle celebrità nel campo dell'orologeria. In Italia in questo momento i grandi appas [...]

Leisure - 20/07/2018

Artissima 25, a novembre a Torino l’arte da tutto il mondo

Immaginatevi tante toppe come si usavano negli anni 80, con tanti colori e design diversi tutti a ra [...]

Top