Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 28/10/2020

Le illustrazioni di Emiliano Ponzi a Venezia per Select

Un viaggio nel tempo, dagli anni ’20 ad oggi, per riscoprire Venezia e l’autentico spritz veneziano, grazie alla sapiente mano dell’artista Emiliano Ponzi: al Fondaco dei Tedeschi fino al 22 novembre.

Era il 1920 quando i giovani Fratelli Pilla, grazie alla loro esperienza liquoristica, diedero vita all’aperitivo Select nel Sestiere di Castello, cuore storico della città di Venezia. Nel 2020, in occasione delle celebrazioni per il suo Centenario, Select attraversa le decadi della sua storia e della storia della città lagunare che gli ha dato i natali, con una mostra d’arte esclusiva intitolata “Cento Anni di Select, Cento Anni di Venezia”, allestita al Fondaco dei Tedeschi fino al 22 novembre 2020, grazie alla collaborazione con l’illustratore Emiliano Ponzi.

Il celebre artista dà voce al Centenario di Select ripercorrendo la storia del brand e del suo legame profondo con Veneziaattraverso undici tavole: ogni opera d’arte racconta un decennio veneziano e all’interno di ciascuna opera Select vive come icona che ha accompagnato, e accompagna ancora oggi, la storia della città.

Apprezzato a livello internazionale, si distingue per uno stile che mescola texture, figure umane, linee geometriche ed essenzialità. Ha collaborato con alcuni dei più importanti colossi dell’editoria: The New York Times, The New Yorker, Newsweek, La Feltrinelli e Penguin Books.

Emiliano Ponzi è un illustratore pluripremiato, apprezzato e conosciuto in tutto il mondo per il suo stile netto e definito. Nato a Reggio Emilia nel 1978 ma ferrarese d’adozione, dopo il liceo socio-pedagogico frequenta lo IED di Milano. Oggi vive tra il capoluogo meneghino e New York. Inizia quasi subito a collaborare con giornali, riviste, case editrici, associazioni e aziende, e da allora accumula un lungo elenco di cover, grafiche e animazioni. Realizza illustrazioni per clienti del calibro di New York Times, Le Monde, New Yorker, Newsweek, La Repubblica, Penguin Books, Louis Vuitton, Hyundai, Bulgari, Feltrinelli, Lavazza, Mondadori, Ferrari e la Triennale di Milano. Le sue opere gli valgono numerosi premi, riconoscimenti e medaglie d’onore. Il primo libro di Ponzi, The Journey of the Penguin, è stato pubblicato nel 2015 da Penguin Books per il suo 80esimo anniversario e racconta (o meglio, immagina) la storia dello sviluppo dell’iconico brand della casa editrice. Il suo secondo libro, The Great New York Subway Map, racconta invece una storia vera, e cioè come il grafico Massimo Vignelli, nel 1972, ha disegnato la mappa della metropolitana della città. Ponzi afferma che “Non basta saper disegnare, il talento non è sufficiente. È importante riuscire a usare il disegno per comunicare la propria visione del mondo. La tecnica va a braccetto con la comunicazione”.

DECENNI

1920

Gli anni ruggenti.

Tra note jazz e abiti da festa durante la Festa del Redentore, il celebre scrittore Gabriele D’annunzio dà il nome a Select Aperitivo per elogiare il suo gusto raffinato e ricercato.

1930

Select e la nuova Venezia.

In questi anni viene costruito il Ponte della Libertà, il primo punto d’incontro tra le colorate tradizioni del centro storico e la terraferma. Fin dalla sua inaugurazione, i grandi cartelloni di Select accolgono i numerosi visitatori appena giunti a Venezia.

1940

La rinascita creativa di una città.

Dopo la pausa imposta dal secondo conflitto mondiale, nel 1948 L’Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia torna ufficialmente in Laguna. Nel pieno di questo nuovo fermento culturale crescono i motivi per brindare con Select Aperitivo.

1950

Un periodo di fermento artistico e culturale.

Select Aperitivo diventa protagonista della produzione televisiva realizzata dai fratelli Pagot, pionieri dell’animazione italiana, per il celebre programma Carosello.

1960

La moda dello spriss.

Lo spritz si evolve e diventa l’autentico Spritz Veneziano che conosciamo oggi: vino bianco, acqua frizzante, Select Aperitivo. Il tocco di venezianità, l’ormai iconica grande oliva verde.

1970

Il ritorno di una tradizione storica.

Durante l’occupazione prima francese poi austriaca i festeggiamenti per il Carnevale furono interrotti per timore di disordini popolari e ribellioni. Due secoli dopo, grazie all’impegno di alcune associazioni di cittadini, il Carnevale torna a colorare le calli della città: una nuova ondata di allegria riempie Venezia, insieme alle bollicine scintillanti di Select Spritz.

1980

Select Spritz dal gusto rock and roll.

Venezia diventa il palcoscenico di innumerevoli manifestazioni culturali. Piazza San Marco ospita un concerto che ha riscritto la storia della città: quello dei Pink Floyd.

1990

Un brindisi alle tradizioni.

In città torna la Festa delle Marie, una celebrazione storica dalle profonde origini veneziane, proprio come Select Spritz.

2000

Il cuore della Fenice.

Dopo il disastroso incendio del 1996, il prestigioso Teatro La Fenice risorge dalle sue ceneri, portando una nuova ondata di fervore artistico in città.

2010

Il ritorno alle origini.

La bottiglia di Select Aperitivo diventa oggetto di un restyling. Numerosi gli elementi iconici che richiamano la veste originale degli anni ’20, come il bicchiere dal lungo stelo presente nell’etichetta.

2020

L’inizio del futuro.

Per celebrare il centenario di Select Aperitivo, il suo legame con Venezia e le sue tradizioni, nasce un calice limited-edition in vetro di Murano. Simbolo e fusione del passato e del presente con uno sguardo al futuro.

La mostra d’arte è aperta al pubblico dal lunedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle ore 19:00 al quarto piano del Fondaco dei Tedeschi (ingresso gratuito).



Leisure - 29/09/2020

La nuova vita di OGR – Officine Grandi Riparazioni a Torino

Nel segno della contaminazione tra arte, scienza e tecnologia, le attività culturali tornano a ess [...]

Luxury - 04/10/2018

Princess, gli yacht al debutto nella stagione nautica 2018

Tra Southampton, Cannes e Monaco, Princess, il brand di lusso di yacht britannici, ha rubato la scen [...]

Society - 02/03/2017

A letto con il DESIGN – Design Hostel la novità di Bovisa a Milano

Dopo Brera Design District (di cui abbiamo già parlato) anche la Bovisa si prepara alla Design [...]

Top