Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 23/12/2019

Lopez e Solenghi a teatro parodie e ironia al Manzoni

Tra i duetti, Vanoni e Paoli e l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica.

Scritto e diretto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M. Gabriele Comeglio 300 repliche, due stagioni sold out, più di 72mila biglietti venduti nella tournée 2018/2019

Dopo lo straordinario successo della passata stagione, torna in scena a grande richiesta l’imperdibile spettacolo Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show prodotto e distribuito da International Music and Arts, che ha raggiunto le 300 repliche dopo due fortunatissime stagioni sold-out ovunque, con oltre 72mila biglietti venduti nella sola tournée 2018/2019.

Con questo Show, di cui sono interpreti e autori, i due artisti tornano insieme sul palco dopo oltre 15 anni come vecchi amici che si ritrovano, coadiuvati dalla musica live della Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello più recente di Dean Martin e Frank Sinatra.

In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”.

“Questo nostro spettacolo è nato quasi per gioco, con la voglia di tornare insieme sul palco dopo oltre 15 anni, giocando appunto con i nostri attrezzi del mestiere, sketch, imitazioni, frammenti di teatro, parodie.

I teatri esauriti nelle prime due stagioni ci hanno esaltato, ma l’incontro col nostro pubblico contiene in sé una valenza affettiva che non era scontata. Ogni volta che il sipario si apre, infatti, è come se magicamente ci si ritrovasse tra parenti, quasi ogni spettatore ha un momento della sua vita legato a noi, legato al Trio: ‘Come regalo di laurea dai miei genitori pretesi due biglietti per venirvi a vedere al Sistina’, ‘Mio padre lo ricordo sempre serio, una sola volta lo vidi ridere, con voi’, ‘I primi gruppi di ascolto li istituimmo nel 1987 col Trio’, ‘Per far digerire ai miei figli i Promessi Sposi, sono stati provvidenziali i vostri’.

Così, ogni sera, oltre al divertimento condividiamo col nostro pubblico un coinvolgimento emotivo che tocca il suo apice nel ricordo di Anna, due minuti di commozione pura, anche se la sua presenza in scena la si avverte per tutte le due ore di spettacolo”.

Dal 9 al 12 gennaio 2020 al Teatro Manzoni, Milano.



Leisure - 28/05/2020

Nek, concerto in piazza senza pubblico e incontri virtuali. Così promuove il nuovo disco

Domani, venerdì 29 maggio, esce “IL MIO GIOCO PREFERITO – parte seconda” (distribuito da Warn [...]

Leisure - 18/02/2019

Laureus World Sports Awards arrivano alla 20esima edizione

È tutto pronto per la 20esima edizione dei Laureus World Sports Awards, gli Oscar dello sport, che [...]

Fashion - 05/09/2020

Anche il fashion entra nell’era phygital

Celebrato come l'appuntamento imperdibile della Milano Fashion Week Donna, WHITE Milano è il conte [...]

Top