Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 12/09/2020

Lucca Film Festival 2020 con Sandra Milo ed Elio Germano

Thomas Vinterberg e Lech Majewski tra gli ospiti. Sarà un festival diffuso in forma ibrida, tutto a ingresso libero.

Al Lucca Film Festival c’è fermento. L’omaggio a Federico Fellini, nel centenario della sua nascita, con una mostra inedita e la testimonianza di Sandra Milo; la realtà virtuale spiegata da Elio Germano; il premio alla carriera a Thomas Vinterberg, tra i padri fondatori del movimento Dogma 95; il maestro del cinema europeo Lech Wajewski con la prima italiana del suo ultimo film “Valley of Gods” interpretato da John Malkovich.

Sono alcuni dei momenti clou e degli ospiti del Lucca Film Festival e Europa Cinema, uno degli eventi di punta della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che si terrà dal 25 settembre al 4 ottobre tra Lucca (ai cinema Centrale e Astra) e Viareggio (cinema Centrale)e on line sulla piattaforma Più Compagnia, la sala virtuale del cinema La Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.  

Sarà un festival diffuso in forma ibrida, tutto a ingresso libero, tra appuntamenti virtuali e reali, in vari luoghi della città, con proiezioni, incontri “digitali” ed eventi dal vivo come Effetto Cinema Notte, che inaugurerà il festival con un programma nel rispetto delle norme di sicurezza e con modalità che saranno comunicate sul sito. Tra le proposte di Effetto Cinema Notte una campagna social studiata per sensibilizzare i cittadini a rispettare le norme di sicurezza sanitaria ispirata alle scene più iconiche del cinema internazionale.

“L’edizione di quest’anno – ha spiegato Marcello Bertocchini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca – è una dimostrazione di coraggio e un atto di impegno nei confronti della cultura come veicolo di socialità, rispettando le regole imposte dall’emergenza sanitaria con ingressi contingentati e la possibilità di visionare i film del concorso anche on line. La Fondazione in particolare ha rivolto un appello alle associazioni culturali affinché si tenesse viva la fiammella della cultura anche in questi tempi così difficili. Un appello che questa manifestazione ha fatto proprio con impegno e convinzione, come ci aspettavamo. Tra tutti gli eventi segnalo l’omaggio a Federico Fellini, nel centenario della sua nascita, con una mostra inedita; con concerti dedicati; con le testimonianze diretta di Sandra Milo e con le proiezioni dei suoi film per ripercorrere la straordinaria storia, quella del cinema italiano e quella dell’Italia”.   

“Promuovere cultura in questo periodo è complesso e difficile – ha detto Paolo Tacchi di Banca Generali Private Banking – ma è altrettanto naturale continuare a farlo con dedizione e a piccoli passi, ripartendo con attenzione. Abbiamo creduto che l’edizione 2020 del festival possa essere un segnale per la ripartenza di tutti i reparti della filiera: produzione; distribuzione; comunicazione e eventi dal vivo in generale”.

Il pubblico del festival incontrerà l’attore Elio Germano sul tema della “realtà virtuale” con la presentazione di “Segnale d’Allarme | La mia battaglia VR” e la relativa proiezione. Il progetto è nato dallo spettacolo teatrale di cui era attore unico e regista Germano, scritto a quattro mani con Chiara Lagani, è diventato un VR movie nato dalla collaborazione con Omar Rashid (co-regista del film) ed il progetto multimediale Gold, di cui Rashid è fondatore. “Uno spettacolo provocatorio che ci mette in discussione come pubblico – spiega Germano in una nota -, Cosa stiamo vedendo? A cosa applaudiamo? Chi è il personaggio che abbiamo di fronte? Dove ci sta portando? Un esercizio di manipolazione dagli esiti imprevedibili, per la prima volta il teatro si fa virtuale: indossato il visore e le cuffie, verrete catapultati in quella sala e sarà come essere lì”.

Tra gli ospiti internazionali Thomas Vinterberg, il regista danese Premio della Giuria al Festival di Cannes con il film “Festen” e tra i fondatori di Dogma 95, movimento cinematografico creato insieme a Lars von Trier (dal 1° al 4 ottobre). E poi un grande omaggio a Federico Fellini, per il centenario della sua nascita, con la testimonianza diretta di Sandra Milo,tra le star del cinema italiano, musa ispiratrice del grande regista (3 ottobre). L’attrice sarà al cinema per presentare il film Giulietta degli Spiriti e ricevere il Premio alla Carriera del festival. Renderà omaggio anche alla mostra Alberto Sordi, Fellini e i Vitelloni: 100 anni insieme, allestita a Palazzo Pfanner: un’esposizione-omaggio ai due giganti del cinema, attraverso manifesti originali dei loro film, i dipinti che li hanno ispirati, locandine, foto buste, bozzetti, libri, foto di scena, colonne sonore in vinile e cd, tutto proveniente dalla collezione privata del lucchese Alessandro Orsucci. Per la sezione Anteprime fuori concorso (la sezione dedicata alle anteprime accompagnati dagli autori) la prima italiana di Valley of the Gods del regista polacco Lech Majewski, a Lucca al 1° al 4 ottobre,interpretato da Josh Hartnett e John Malkovich.

Foto di apeetura: Elio Germano “La mia battaglia”, foto di Enrico De Luigi



Society - 27/03/2020

I profumi di Napoli, da 40 anni Acampora è parte della cultura pop mondiale

I clienti famosi si narra, fossero tutti stregati nella boutique caprese o dal salotto olfattivo di [...]

Society - 16/07/2018

Mosca 2018, una città da milioni di telespettatori

Si erano previsti 31 miliardi di dollari di impatto economico favorevole per i Mondiali di calcio in [...]

Leisure - 24/08/2020

A Giffoni50 anche la tv: Chiambretti passa al calcio

Passaggio di testimone sul palco della masterclass Impact del Giffoni Film Festival giunto alla cin [...]

Top