30 Maggio 2022

Ludmilla Radchenko, invito d’arte: “”LOOK UP #the way to the future”

La mostra dell'artista russa naturalizzata in Italia in un ex saponificio. Allestimento underground e folla delle grandi occasioni a Milano.

30 Maggio 2022

Ludmilla Radchenko, invito d’arte: “”LOOK UP #the way to the future”

La mostra dell'artista russa naturalizzata in Italia in un ex saponificio. Allestimento underground e folla delle grandi occasioni a Milano.

30 Maggio 2022

Ludmilla Radchenko, invito d’arte: “”LOOK UP #the way to the future”

La mostra dell'artista russa naturalizzata in Italia in un ex saponificio. Allestimento underground e folla delle grandi occasioni a Milano.

A 15 anni dall’esordio nel mondo dell’arte, Ludmilla Radchenko ha festeggiato a Milano un nuovo corso. Con la complicità dell’azienda Vaporart, l’artista russa naturalizzata a Milano ha messo in piedi un mastodontico art show chiamato “LOOK UP – The way to the future“, un percorso visivo narrativo con molteplici suggestioni.

A Milano all’ex saponificio in zona periferia sud, sono accorsi volti televisivi e buyer d’arte importanti. L’artista siberiana, con una carriera in costante escalation, negli anni ha esposto nelle più importanti fiere internazionali, gallerie e musei di tutto il mondo, amata da collezionisti di riferimento come Sebastian Vettel, Jorg Lorenzo, Jamiroquai e la Fondazione di Elio Fiorucci.

L’esposizione a cura di Angelo Crespi e in collaborazione con la Fondazione MAIMERI, ha mostrato 60 opere dell’artista siberiana, frutto del suo ultimo periodo creativo, di cui una buona parte proviene da collezioni private. Le opere sono state disposte su tre livelli del saponificio, impreziosite da un light show e dalla performance acrobatica di Phisical Theatre”Liberi Di” , accompagnate dalla musica di Dora Bee e Antonio Audace,

Ludmilla è la prima artista nel mondo che ha sperimentato la vendita delle proprie opere in BITCOIN, confermando che l’innovazione è una delle caratteristiche fondamentali della sua ricerca. Una carriera costellata di successi quella dell’artista più coinvolgente della Pop Art , che ha visto, dal 2007, quadruplicare le quotazioni delle 625 opere vendute e certificate in blockchain.

Ed è in VaporArt che ha trovato il partner perfetto per continuare la sua esplorazione verso il futuro, in un connubio che unisce il desiderio di sfidare la pigrizia riflessiva della società, alla voglia di dimostrare che il futuro influenza il presente tanto quanto il passato; così come i liquidi per sigarette elettroniche sono destinati a combattere il tabacco, enormemente più dannoso e insalubre sotto ogni punto di vista, gli schiaffi cromatici e velatamente polemici della siberiana Pop Art vogliono infrangere quella sorta di staticità che spesso cristallizza gli artisti.

Ludmilla Radchenko nasce l’11 novembre 1978 a Omsk in Siberia, dove si
diploma in Fashion Design nel 1999. Nello stesso anno approda in Italia, dove lavora come modella, show-girl e attrice fino al 2008. Nel 2009, dopo un corso alla New York Film Academy negli USA, Ludmilla decide di dedicarsi
totalmente alla sua più grande passione: la pittura. La sua arte urlata si nutre di vita reale, composizioni ricche di messaggi visivi, collage di vita quotidiana con pennellate d’ironia. Da dicembre 2010 è nelle librerie Feltrinelli il
suo primo catalogo: “POWER POP” edito da Skira. Su commissione realizza opere per personaggi come il campione di moto GP Jorge Lorenzo, il campione di F1 Sebastian Vettel, il cantante Jamiroquai.


La creatività di Ludmilla non si limita alla tela, ma varca ambiti come moda e design, con personalizzazione degli spazi e degli arredi. Ha customizzato moto e disegnato abiti in varie collezioni. Da qui nascono collaborazioni con diversi brands e una linea di foulards con stampe d’arte su materiali pregiati. Il progetto “FullART” Made in Italy, riscuote successo a livello mondiale. Nel 2018, in occasione dei primi dieci anni di carriera nel mondo dell’arte e del design, Mondadori Electa pubblicherà il primo volume ufficiale dell’artista, “From Siberia with Pop”.

Pop.Art.Studio è un ibrido tra studio d’arte ed uno spazio espositivo, in grado di ospitare opere e piccoli eventi come vernissage e mostre d’arte. Nasce nel quartiere NoLo a Milano nel marzo 2009, periodo durante il quale sbocciano i primi progetti artistici realizzati per mano dell’artista e fondatrice Ludmilla Radchenko.
Col passare del tempo Pop.Art.Studio cresce
a piccoli passi, grazie a diverse collaborazioni si espande, toccando aree trasversali come il design, la tecnologia, la moda, l’arredamento. Dal 2012 lancia i celebri FullArts, riproduzioni delle opere d’arte su
tessuti pregiati.

www.ludmillainbitcoin.com 

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?