Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 16/12/2020

Michele Merlo, un 2020 da cantautore ad autore (di libri)

L'eclettismo del giovane veneto che si destreggia tra rock e librerie. "Cuori Stupidi" è il titolo di due progetti diversi.

Michele Merlo ha iniziato il 2020 con un disco uscito per Polydor / Universal Music Italy e lo sta terminando con un successo in libreria dallo stesso titolo, “Cuori Stupidi”. Era da tempo (e non succede sovente) che un cantautore italiano non portasse in libreria una storia di suo pugno. Più particolare il caso di Merlo che, da un talent show televisivo, è arrivato sugli scaffali con un vero romanzo che porta lo stesso nome del suo album.

Il cantautore nato a Marostica (Veneto) nel 1993, ha mosso i primi passi nella musica suonando nei piccoli locali di Milano, per poi arrivare ad aprire i concerti di gruppi internazionali come Foals e The Neighbourhood. Il suo album d’esordio «Cinemaboy», in lingua inglese, è uscito per un’etichetta indipendente nel 2017. Dopo le esperienze nei talent di “X Factor” e “Amici”, anticipato dai singoli «Tutto per me», «Mare» e «Non mi manchi più», nel 2020 ha pubblicato il suo secondo album in italiano, «Cuori stupidi», da cui prende nome il suo romanzo d’esordio, pubblicato questo scorso ottobre.

A settembre 2020 Michele Merlo ha pubblicato “Aquiloni”. Scritto e composto da Michele Merlo, prodotto da Federico Nardelli e Giordano Colombo, il brano, lui dice, “non è una canzone che salverà la musica italiana, ma sicuramente ha salvato la mia. Ci ho messo dentro tutta la voglia di difendere quello in cui credo, di darmi il modo più autentico possibile attraverso la musica”.

Nel libro i protagonisti, Luca, Valentino e Anita hanno una band e le idee molto chiare sul proprio futuro. Dodici canzoni, un concerto al Siberia e poi, dopo la maturità, un viaggio insieme in Portogallo. Poi, Valentino manda tutto in frantumi: Luca perde per sempre la persona più importante della sua vita. Una fragilità che non credeva di avere e che gli provocano sempre più acuti attacchi di panico. Nel giro di poche settimane Luca si isola, smette di frequentare gli amici di sempre, compresa Anita, e giura che non suonerà mai più la chitarra.

A Berlino, Viola è diversa da tutti gli altri – ribelle, solitaria, anticonformista – ma soprattutto non sa nulla di lui, di Valentino e di Anita. Luca comincia a vederla, conosce i suoi amici. Sono ragazzi più grandi, c’è chi vive in una casa occupata, chi fa il pittore, chi trascorre mesi in India. Si dimentica il dolore? Forse lo si riesce ad attraversare. E quando si arriva ad avere il coraggio di mostrarsi al mondo con tutte le proprie fragilità, allora può succedere che alla fine di un incubo ci si possa risvegliare improvvisamente adulti.



Leisure - 21/01/2019

Motta, dov’è l’Italia? “Non lo so ma voglio esserci”

Nell'anno della Brexit, il più promettente cantautore d'Italia, Motta, ha invece tolto dalla cartin [...]

Leisure - 12/11/2019

The Way Magazine apre (e chiude) la Milano Music Week con due eventi a NoLo

Sei giovani voci, 6 percorsi differenti, stessa passione. Saranno loro a parlare e raccontarsi nell' [...]

Leisure - 03/02/2020

Sanremo 70, Gianna Nannini super-ospite e Diodato già vincitore

Venerdì 7 febbraio GIANNA NANNINI tornerà a esibirsi sul palco del Teatro Ariston in qualità di O [...]

Top