Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 16/12/2016

Museo Internazionale del Calcio, il dna dei campioni in galleria a Milano

Apertura ufficiale per Stringa d'Oro, il museo coi cimeli di 150 atleti. Alessandro Rosso: "Qui verranno per studiarli in futuro".

Per il Museo Internazionale del Calcio a Milano, Alessandro Rosso scomoda addirittura la scienza: “Ci siamo resi conto di aver collezionato ben 150 dna di campioni, qui forse arriveranno in futuro gli scienziati per studiarli”, dice l’imprenditore che ne ha messo a segno un’altra.

In uno splendido spazio della Galleria Vittorio Emanuele, al quarto piano, sorge da ieri il Museo Stringa d’Oro – a Football Permanent Exhibition, da non confondere con il museo di San Siro (secondo visitato in città dopo il Duomo) perché qui è celebrato il calcio in ogni suo aspetto.

Lo spazio è stato inaugurato dall’assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri e per celebrare l’apertura del museo, sarà eccezionalmente esposta al pubblico la coppa originale della Champions League.

Il museo è allestito da DONTSTOP architettura (Michele Brunello e Marco Brega) su volere dell’imprenditore Rosso che negli ultimi mesi sta riportando alla luce spazi nascosti e dimenticati del gioiello cittadino che è la galleria di lato al Duomo. Le sette sezioni tematiche sono dedicate ai campioni del passato e del presente, con cinque caratteristiche necessarie per entrare nell’Olimpo milanese dello sport: visione, forza, estro, tecnica, cuore. Questi saranno anche le ispirazioni che animeranno la consegna dei premi Stringa d’Oro, il premio che Alessandro Rosso Group assegnerà ogni fine campionato. Il premio è una stringa in oro massiccio filato utilizzabile nelle scarpe, anche quelle che si portano in campo.

La selezione delle 84 paia di scarpe di giocatori da 40 Paesi, i 100 top club rappresentati e i cimeli autografati e conservati si devono alla dedizione di un grande collezionista Federico Enrichetti.

Il museo si trova all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II al numero 11/12, di fronte ingresso Urban Center a Milano. Aperto dalle 9,30 alle 22,30. www.arossogroup.com.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 13/04/2017

Betta Gancia: “La luce nella notte genera le mie foto di bagliori”

Le foto notturne di Betta Gancia, artista torinese che lavora a Milano con un'attitudine a usare l'o [...]

Travel - 17/04/2018

Barbados per la bella vita dei Caraibi

L'ufficio marketing Barbados Tourism Marketing sta rilanciando in Italia il profilo di Barbados face [...]

Fashion - 22/11/2017

Gretel Zanotti: “Tratto gli abiti come dei dipinti”

Ci si chiede spesso se la moda made in Italy confina con l'arte. Quella di Gretel Zanotti sicurament [...]

Top