Magazine - Fine Living People
23/01/2020 - A Milano torna 4Ecom, l’evento di riferimento del mondo eCommerce
Leisure

Leisure - 04/01/2020

Nella reggia di Carditello coi Borbone e Lucio Battisti

Un'inedita commistione per il real sito in provincia di Caserta. La rassegna di Natale si congeda dopo un mese di eventi con storytelling-concert e spettacolo di luci sulla meridiana appena restaurata.

Gran finale stasera per la rassegna Natale a Carditello, iniziata a dicembre con l’insediamento del Parlamentino studentesco e con l’apertura del Villaggio Reale, che si concluderà il 6 gennaio, dopo un mese di eventi, nel segno del suono e della luce. C’è un tributo a Lucio Battisti e un light design show di Filippo Cannata.

Il nuovo anno a Carditello inizia in musica, con il concerto “Il nostro caro Lucio” – in programma sabato 4 gennaio, alle ore 17 – omaggio di Donato Zoppo e della band sannita Gli Uomini Celest‬i a Lucio Battisti‬ (in replica anche domenica 5 gennaio alle ore 11‬).

Lo storytelling-concert – tratto dall’omonimo libro di Zoppo pubblicato da Hoepli in occasione del ventennale della scomparsa di Lucio Battisti – è un vero show con racconti, aneddoti, copertine e tanti classici battistiani reinventati in chiave rock.
“Gli eventi di Natale a Carditello – spiega il direttore della Fondazione, Roberto Formato – rappresentano un ponte tra passato e futuro. Stiamo lavorando intensamente per sviluppare nuovi progetti e per offrire al nostro pubblico proposte culturali di qualità”.
La rassegna di Natale si congeda dopo un mese di eventi con storytelling-concert e spettacolo di luci sulla meridiana appena restaurata.

La Reale tenuta di Carditello, conosciuta anche come Reggia di Carditello, è una magione sita a San Tammaro, in provincia di Caserta: è storicamente appartenuta ai Borbone delle Due Sicilie.

Dopo aver debuttato al Roccella Jazz Winter Edition 2018 (prima assoluta e produzione originale del festival), Donato Zoppo e Gli Uomini Celesti raccontano l’avventura di Battisti e Mogol che ha rivoluzionato la canzone italiana.
In particolare, Gli Uomini Celesti (dal nome di una delle canzoni del cult-album “Anima Latina”, 1974) sono una rock band nata da una formazione di lunga esperienza, i Lemon Haze: Sacha Barbato (voce, chitarra acustica); Giampaolo Capone (chitarra elettrica, cori); Diego Ruggiero (basso elettrico, cori); Simone Paglia (batteria); Donato Zoppo (narrazione).

Un viaggio nella musica degli anni ’60 e ’70 – tra boom economico, anni di piombo, vinili, sogni e speranze – ma anche nelle eccellenze del territorio, con le degustazioni guidate di vini casertani a cura della Fisar – Federazione italiana sommelier albergatori e ristoratori (4 e 5 gennaio, ore 17) e di prodotti tipici in collaborazione con Campagna Amica. E non solo.

Subito dopo il concerto, la magia di luci ed ombre coinvolgerà il pubblico nel suggestivo spettacolo di video mapping Tempo Reale. Un racconto per immagini, proiettate sulla meridiana di Ferdinando IV di Borbone appena restaurata, che narra una breve storia sul sole e sul tempo.
“Mi sono lasciato ispirare dalla meraviglia del sito e dalla sua straordinaria storia – spiega il lighting designer Filippo Cannata, in collaborazione con Giovanni Coppola e Fabio Melillo – oltre che da questa fantastica scoperta dei due orologi solari. Per chi come me lavora con la luce e con l’ombra, l’orologio solare rappresenta uno strumento straordinario, in cui si manifesta tutta la forza dell’ombra. Luce e ombra scandiscono il ritmo della vita”.
Chiusura lunedì 6 gennaio (doppio turno alle ore 10 e alle ore 11) con Befana a Carditello, spettacolo di burattini scritto da Giorgio Ferraiolo in collaborazione con Associazione Damusa. L’artista, ambasciatore nel mondo della Commedia di burattini 1860 ed erede di una famiglia che da cinque generazioni valorizza questa nobile arte, ha ideato per la Reggia di Carditello i personaggi inediti di Maria Carolina e Re Ferdinando.

In occasione degli eventi, sarà possibile effettuare le visite alla Reggia di Carditello, a partire dalle ore 15.30, organizzate dalla Cooperativa Il Cardo.
Prevista anche la partecipazione dei figuranti in costume dell’Associazione culturale Rievocatori Fantasie d’Epoca che, domani e domenica, accompagneranno i visitatori nel tempo dei Borbone.
Foto d’apertura: Antonello Luciani.


Leisure - 14/12/2019

X Factor 13, cala il sipario e Sofia spicca il meritato volo

Dal palco del Mediolanum Forum di Assago di 1200 metri quadrati, per la finale della 13esima edizion [...]

Leisure - 14/06/2016

La favola soul dei Flabby: classe e stile di un duo italiano famoso nel mondo

I Flabby, per chiunque segue le proposte musicali dall'Italia aldilà del mainstream, sono una c [...]

Leisure - 15/12/2018

Apre M9, il museo senza oggetti tutto in digitale a Venezia

M9, il grande Museo multimediale del ’900 al centro del nuovo distretto di rigenerazione urbana ch [...]

Top