Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 14/10/2017

NinaBlush lancia il trucco “proattivo”

Le clienti imparano a rendersi più belle seguendo i risultati della professionista su metà del volto. Metodo di beauty imitativa con riuscita assicurata.

Metà trucco da artista, metà fai da te. Questa è la tecnica di NinaBlush, la make up artist che propone il trucco “proattivo” a Milano, in sessioni di make up per occasioni speciali, corsi personalizzati per valorizzare volto e personalità e postazioni di makeup per eventi.
Carolina “Nina” Santorsola, milanese, ha uno studio a Milano, in via Canonica 85, che è sede del primo laboratorio di “trucco proattivo” in cui, accanto alle tradizionali attività beauty, una personal makeup trainer calibra gli interventi sulle singole esigenze con la tecnica del “metà viso”, ovvero intervenendo solamente su una parte del volto in modo da far completare l’opera al cliente.
make up ninablush trucco (8)
Nina è nata e cresciuta a Milano, città della moda con attenzione alle ultime tendenze del beauty, e ha frequentato la prestigiosa Accademia di Diego Dalla Palma per specializzarsi in Beauty, Fashion e Show makeup.
Creatività, professionalità e talento la contraddistinguono. La sua profonda esperienza nel makeup deriva dai set cinematografici, dalla pubblicità e dalla moda. Mondi in cui l’immagine e la perfezione sono fondamentali.
Alle sue clienti dice: “Non serve essere una professionista per sapersi truccare bene…c’è solo bisogno di una professionista che ci insegni come farlo. La scelta del trucco per una persona deve tener conto di numerosi fattori dai
lineamenti alle caratteristiche della pelle, dai colori naturali del viso alle abitudini e stili di vita di una persona, fino ad arrivare alla sua personalità. Vorrei formarle alla valorizzazione di se stesse in maniera partecipata, proattiva”.
Il percorso di personalizzazione parte dalle risposte ad alcune domande sulle abitudini di trucco, sul tempo solitamente a disposizione sul lavoro svolto, sulle passioni, sulle esigenze nel breve e nel lungo periodo e su cosa, nello specifico, si desidera apprendere.
In più, viene chiesto di portare con sé il proprio beauty case per valutare insieme se i trucchi presenti all’interno siano effettivamente adatti. Da qui prende le mosse una lezione su misura in cui, passo dopo passo, il makeup artist trucca metà del viso, lasciando l’altra metà alle mani del cliente. Al termine dell’opera, che è possibile riprendere in video su richiesta, viene rilasciata una scheda personale con la trasposizione su carta del lavoro finito, comprensiva di spiegazioni su quanto e come si è intervenuti, così da poterla conservare e riutilizzare in futuro.


Leisure - 05/06/2020

Gisella Cozzo, un’australiana a Milano che ritrova la musica

Chiunque abbia passato qualche giorno in Italia negli anni Novanta conosce la sua voce. Perché alme [...]

Bona Fide Biz - 12/02/2019

Urban Vision, la pubblicità che “salva” i palazzi (e l’aria)

Gli ultimi in ordine di tempo sono stati Fedez, alcuni programmi di Sky e delle prime visioni tv. Ma [...]

Luxury - 02/10/2018

Gioia di vivere e stile Mediterraneo, gli hotel Cavalli

Con uno sforzo economico importante, nel Medio Oriente sorgerà il primo Roberto Cavalli Hotel con t [...]

Top