Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 10/05/2019

Nino Alfieri scolpisce sogni con la luce

L'artista milanese, uno dei pionieri della light art in Italia, espone contemporaneamente nelle 5Vie e a Lisbona. Siamo andati a vederlo.

Ci si addentra nel cuore delle 5Vie a Milano, a pochi metri dalla Borsa, esi scopre che davvero esiste ancora la casa dello Zecchiere, il personaggio mitico che coniava le monete del ducato antico di città. Sotto a quella casa c’è un’esposizione di light art con l’attuale sviluppo dell’opera “Light Seeds”, un progetto di Nino Alfieri iniziato anni fa che continua ad affascinare.

Nel proprio laboratorio milanese l’artista lavora ad una ricerca estetica improntata al gusto della sperimentazione progressiva. Nella scultura combina materiali – come metalli, terrecotte e plexiglass – ed elettronica che, compenetrandosi, evocano simultaneamente l’energia di autentiche forze primarie e il fascino della tecnologia contemporanea. Nella pittura utilizza elementi fotosensibili, quindi progetta e realizza elettro-sculture capaci di far variare i rapporti percettivi dei propri dipinti: grazie all’utilizzo di frequenze luminose variabili, gli stessi soggetti dipinti appaiono sotto forma di mutevoli visioni, in grado di evocare emozioni molteplici. Le pennellate incrociate delle luci si dissolvono lentamente l’una nell’altra; per effetto del ribaltamento dei bianchi e dei neri, l’ambiente espositivo offre un’insolita percezione dello spazio e dei ritmi.

LISBONA – “Luz no Rumo” a Lisbona, a Caldas de Rainha, è una delle sue opere più recenti. E poi ancora a Lisbona nel museo della città realizzata con ceramiche, colori fotosensibili, frequenze luminose in mutamento e suoni di Corrado Saija nell’ambito della rassegna VICENTE’18 – Lisbon, Anchor of Infinity.

“Luz no Rumo” che in portoghese è cercare la rotta, navigare, ma vuol avere un significato più ampio come camminare seguendo la luce.

ANDORA – In provincia di Savona, ad Andora, presso il palazzo Tagliaferro, Alfieri ha esposto per tutto l’inverno “Light Seeds”, una serie di opere visitabili completamente al buio.

Le sorprendenti installazioni luminose di Nino Alfieri che coinvolgono lo spettatore in una esperienza sensoriale totale, danno vita ad ambientazioni che anticipano mondi futuri e avveniristici in quanto ogni opera ha un rimando al passato, all’archeologia e nello stesso tempo al futuro. Il connubio fra suoni e luci incanta gli spettatori ipnotizzandoli e trascinandoli in un nuovo mondo. Nino Alfieri basa la realizzazione dei suoi lavori su due elementi principali ovvero natura e fisica attraverso la scelta di differenti materiali quali metalli, ceramiche, terrecotte, terre crude e svariate tecniche fondate sullo studio della riflessione della luce e della fluorescenza.

Nella serie di bassorilievi chiamati “Ombre Luminose”, l’artista sperimenta l’utilizzo di fonti riflettenti utilizzate dietro alle sculture in legno e gesso per creare a parete auree luminose, senza l’utilizzo dell’elettricità. Grazie ad una giusta incidenza della luce, la riflettenza, efficace sia con la luce solare che con la luce artificiale d’ambiente, sorprenderà lo spettatore che penserà di trovarsi di fronte ad un’opera retroilluminata da dei led che in realtà non sono presenti.

Alieno Blu

Nino Alfieri con la sua opera “Passaggio Dimensionale”.

Alambic e Forma Tao

Eclipse

Light Sphere

Alieno rosso vertebre di luce

Foto d’apertura: Nino Alfieri, “La scelta” – Parabola di alluminio, legno scolpito, colori fotosensibili, elettronica per led e suoni.



Travel - 21/05/2019

Le 10 città USA capitali della musica

Le dieci città degli States che hanno fatto la storia della musica. Gli USA sono la patria di tutte [...]

Fashion - 22/03/2017

La Haute Future Fashion Academy lancia l’alta moda dei giovani

Haute Future Fashion Academy è un’innovativa realtà formativa di alto livello nel settore High E [...]

Travel - 18/03/2019

Il golf in Veneto, 43 destinazioni tra arte e storia

C'è un motivo per cui nel 2013 il Veneto finì per essere designata "la destinazione da scoprire pe [...]

Top