Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 10/04/2018

Noyz Narcos: “Ho trovato l’incontro tra stornelli e rap”

La rapstar all'ultimo capitolo della carriera iniziata nel 2005. "Erano tempi difficili", dice ora presentando Enemy. I perché di una scelta.

Ve lo aspettavate, un rapper di Centocelle che ascolta Gabriella Ferri e ancora ce l’ha nel cuore? Noyz Narcos è davvero un godfather del genere in Italia, tanto che alla presentazione del nuovo disco Enemy confessa di aver campionato quel dolce ritornello della cantante romana ben 12 anni fa.

“Era in una mia cartella conservato, era una base che non avevo mai usata e ora era arrivato il momento di farlo venire. Io Gabriella Ferri l’ho vissuta a casa nei vinili, è stata sempre parte della mia crescita. E sicuramente il ruolo degli stornellatori romani, che vivevano l’amore, la strada e i mercati, è quello dei rapper oggi. Vedo molte similitudini“.

Dopo una dichiarazione del genere, Noyz può davvero sorprenderci con tutto. “Sono di Montesacro ma sono cresciuto tra Centocelle e dintorni – dice – e sicuramente fare rap a Roma in quegli anni non era semplice. Roma è l’ispirazione, ma la mia carriera ha preso il volo da quando ho deciso di passare più tempo a Milano. Qui si fanno le cose, non si resta solo alle promesse”.

E una sorpresa la lancia proprio nel giorno della presentazione alla stampa del suo nuovo lavoro: smette con la musica, almeno quella fatta di pezzi inediti in prima persona. “Perché fare dischi da solo è faticoso e non è semplice”. Dice che poi arrivati a un certo punto bisogna smettere per non fare la fine “ridicola dei rapper americani che fanno la parodia di quando erano giovani”.

Forse da ora in poi farà mixtape o altro, ma dice di non voler fare più dischi interi.

Considerato come uno dei migliori rapper di sempre e maestro d’ispirazione per moltissimi giovani della nuova generazione hip hop, Noyz Narcos, al secolo Emanuele Frasca, dopo anni di assenza dalle scene musicali torna più entusiasta che mai nel presentare al suo pubblico il suo ultimo lavoro che si avvale delle produzioni dei migliori producers della scena odierna: da Night Skinny a Sine, non mancano inoltre le produzioni di Parix, David Ice, Boss Doms e st Luca Spanish.

“Sono molto legato a questo nuovo album – dichiara Narcos – Enemy rappresenta un viaggio temporale nella mia vita a 360 gradi. Una perfetta sintesi musicale dell’intero mio percorso artistico che dura ormai da oltre dieci anni e che fotografa l’evolversi delle situazioni e dei sentimenti di una società troppo spesso mossa dai soldi e dalla corruzione, una società logorata dall’invidia e dall’odio, atteggiamenti ricorrenti che non giovano allo sviluppo dell’essere umano“.

Il disco è anche l’incontro tra diverse generazioni di rap, visto che oggi dice Noyz “la trap assomiglia sempre più al pop, quando iniziavamo noi eravamo in posti luridi e con facce minacciose”.

preziosissime collaborazioni e featuring con alcuni dei migliori rapper del panorama italiano, come il feat con Salmo nel brano “Mic check”, “Sputapalline” in feat con Coez, “Casa Mia” in feat con Luchè e Capo Plaza, “R.I.P.” con Achille Lauro, “Matanza” in feat con Rkomi e “Borotalco” feat Carl Brave & Franco. Collaborazioni importanti che testimoniano il profondo rispetto e il culto della scena underground nei confronti di Narcos e della sua musica, incontri in cui sono proprio gli altri artisti ad entrare perfettamente nel suo mondo.

Enemy esce Venerdì 13 Aprile. Contiene 13 inediti e 2 bonus track su etichetta Thaurus Music/Universal.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 05/01/2017

Propositi per il 2017? Il Ragnarock Museum di Roskilde

Se vi piace il rock e il design, la Danimarca è il vostro sogno per il 2017. Il Ragnarock: il museo [...]

Fashion - 28/11/2018

Timeless e affordable, il disegno imprenditoriale di Millé Milano

Un obiettivo preciso alla base del disegno imprenditoriale è quello perseguito e definito da Millé [...]

Design of desire - 23/07/2018

Bizzotto si ispira al design degli elementi naturali

Sembrano impercettibili, ma gli elementi naturali continuano a ispirare il design elegante italiano [...]

Top