Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 11/11/2019

“Oh my Pop!”, a Milano anche l’artista brasiliano Alê Jordão

In esposizione negli avveniristici spazi del nhow Hotel anche un abito in ferro e luce per Dolce e Gabbana. Dal 14 novembre.

Alê Jordão, designer artista brasiliano presenta la sua arte alla mostra  Oh my Pop! (pop art) presso gli spazi iconici dell’hotel nhow di Milano a partire dal 14 novembre.

Alê Jordão è conosciuto per la sua genialità eclettica. In 20 anni di carriera l’artista ha prodotto una serie di opere potenti e complesse, sia dal punto di vista materiale sia da quello concettuale. Il brasiliano torna ora a Milano dove partecipa all’ Oh My Pop!, una nuova mostra collettiva di artisti e designer provenienti da tutto il mondo che celebrano i diversi stili e i differenti linguaggi di uno dei movimenti artistici più diffusi a livello internazionale presso gli spazi iconici dell’hotel nhow di Milano in Via Tortona 35, dal 14 novembre 2019 al 10 aprile 2020, dalle 10h alle 21h.

Il designer-artista racconterà il suo modo irriverente di ascoltare la musica, specialmente nel mondo di oggi, la roulette russa, un colpo di suono o proiettile, una canzone che si ferma e una vita che continua, non essere il bersaglio e non smettere di ballare. Il suo Disco-Fucile giradischi è un oggetto-opera d’arte, risultato non solo di un processo di produzione, ma di qualcosa che viene forgiato e che mantiene il significato originale dell’impronta creativa. La seconda opera in mostra è un abito in ferro e neon, omaggio a Dolce&Gabbana.

Dolce e Gabbana – Neon

Il brasiliano Alê Jordão è nato a São Paulo, città in cui tuttora vive. Ha studiato alla FAAP, in Brasile, e design alla Domus Academy a Milano. Ha iniziato la sua attività professionale nel 2001 e da allora ha prodotto una serie di opere potenti e complesse, sia dal punto di vista materiale sia da quello concettuale. L’artista ha tenuto diverse mostre personali e collettive a São Paulo, Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Curitiba, Milano, Los Angeles, Monaco di Baviera, Parigi e New York. Uno dei suoi primi pezzi, la storica Mickey Chair (2012), premiata nel 2014 alla Biennale di Roma e nata da una vecchia carrozzeria arrugginita, è attualmente in mostra presso la Galleria Paola Colombari, a Milano.

 



Design of desire - 03/03/2017

Artistar Jewels, ecco i vincitori del gioiello contemporaneo

A Palazzo dei Giureconsulti di Milano sono stati proclamati i vincitori della quarta edizione di Art [...]

Leisure - 12/12/2019

Ultimo e Robbie Williams alla finale di X Factor 2019

Chisà se è un'incitazione appropriata quella che Robbie Williams canterà stasera alla finale di X [...]

Leisure - 15/04/2018

Masque Milano, il profumo che viene dalla passione

Alessandro Brun e Riccardo Tedeschi, due ragazzi con tante passioni in comune che danno vita a u [...]

Top