17 Febbraio 2022

Ornella Vanoni, icona dal fascino “Senza Fine”

Abbiamo visto gli 80 minuti di film che Elisa Fuksas tributa alla signora della canzone italiana. Esperimento riuscito a metà che però riporta i riflettori su una protagonista ineguagliabile.

17 Febbraio 2022

Ornella Vanoni, icona dal fascino “Senza Fine”

Abbiamo visto gli 80 minuti di film che Elisa Fuksas tributa alla signora della canzone italiana. Esperimento riuscito a metà che però riporta i riflettori su una protagonista ineguagliabile.

17 Febbraio 2022

Ornella Vanoni, icona dal fascino “Senza Fine”

Abbiamo visto gli 80 minuti di film che Elisa Fuksas tributa alla signora della canzone italiana. Esperimento riuscito a metà che però riporta i riflettori su una protagonista ineguagliabile.

Lo dice lei stessa nel film “Senza Fine” dedicato alla sua grandezza: “A 87 anni sono l’unica nel mondo che fa ancora dischi inediti che arrivano al primo posto“. Ornella Vanoni è conscia dell’ennesimo rilancio che sta vivendo, da quando Francesco Gabbani l’ha riportata nelle zone alte del cantautoreato che le competono.

La Vanoni è l’ultima grande diva della canzone italiana. E si può ben dire l’ultima vera stella ironica e dissacrante di una generazione, quella del Dopoguerra, che l’Italia l’ha forgiata come meglio credeva. Nel film di Elisa Fuksas, “Senza Fine” 80 minuti che raccontano la straordinaria vita di una delle artiste più amate della musica italiana, partendo da un ritiro in una health clinic, riesce a essere più simpatica dell’onnipresente regista. Il lungo, che doveva essere un corto, non è denso di ricordi e spezzoni filmati d’antan. Racconta più dell’Ornella di oggi confinata, a volte controvoglia, in un hotel termale degli anni ’40, e le visite degli amici di oggi (Vinicio Capossela, Samuele Bersani, Paolo Fresu) sono funzionali al racconto sporadico di quello che è stato il suo percorso artistico.

Un ballo con Samuele Bersani e un canto al piano con Vinicio Capossela. Questa la vita di una signora della canzone italiana, Ornella Vanoni. Scene tratte dal film di Elisa Fuksas “Senza Fine”.
Una donna, un’artista, una forza della natura raccontata tra le mura di un hotel anche da alcuni amici musicisti come Vinicio Capossela, Samuele Bersani, Paolo Fresu e la sua inseparabile tromba. Tra un massaggio e una sauna, le memorie si fanno tangibili e il futuro assume la forma dell’eternità.

Una parabola che meriterebbe un’enciclopedia, magari più interessante per il pubblico del suo rapporto con la cagnetta Ondina. C’è da dire che un accenno di amicizia con Elisa Fuksas traspare, ed è prezioso indagare sul fascino trans-generazionale di una donna che con la voce, e con il corpo invidiabile, si racconta senza risparmiarsi.

Ecco perché tra le cose più azzeccate dell’operazione (dal 24 febbraio al cinema) è proprio il titolo. “Gino Paoli aveva usato queste parole per descrivere le mie mani. Eravamo due timidi”, racconta la protagonista in atmosfera intima.

L’ultima uscita discografica risale a novembre 2021: Unica Celebration “Limited” Edition 2022, in vari formati con inediti e materiali da collezione, audio, foto e video.

Il Doppio Vinile contiene l’album Unica, prodotto da Mauro Pagani e pubblicato all’inizio del 2021, e i duetti inediti con gli autori di quattro brani dell’album, ovvero Francesco Gabbani in Un sorriso dentro al pianto, Renato Zero in Ornella si nasce, Giuliano Sangiorgi in Arcobaleno e Pacifico su Inizio. Oltre a questi, la hit dell’estate Toy Boy con Colapesce Dimartino e Tu/Me (“Luna Park” Original Soundtrack Version), realizzata per la colonna sonora della serie italiana prodotta da Fandango e in programmazione su Netflix dal 30 settembre.

Il Combo Boxset è un sontuoso cofanetto che include il CD Unica, il pack composto dal CD con i duetti inediti (intimate versions) e il DVD “Essere Ornella” (ovvero il docufilm sulla realizzazione dell’album), il CD singolo Toy Boy e, infine, un booklet di foto realizzate durante le registrazioni in studio. Per quanto riguarda l’album in formato digitale, include Unica e i quattro duetti inediti con Gabbani, Zero, Sangiorgi e Pacifico.

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?