10 Giugno 2024

Party like a Deejay: cronaca di due giorni di festa

La festa a parco Sempione a Milano inarrestabile anche quest’anno: si è ballato persino sotto la pioggia.

10 Giugno 2024

Party like a Deejay: cronaca di due giorni di festa

La festa a parco Sempione a Milano inarrestabile anche quest’anno: si è ballato persino sotto la pioggia.

10 Giugno 2024

Party like a Deejay: cronaca di due giorni di festa

La festa a parco Sempione a Milano inarrestabile anche quest’anno: si è ballato persino sotto la pioggia.

Nella panorama dell’intrattenimento italiano sempre in rapida evoluzione, ormai poche cose sono certe: una di queste è il Party Like A Deejay.

Per il secondo anno di fila ho avuto modo di partecipare, per conto di The Way Magazine, all’evento che apre l’estate organizzato da Radio Deejay, storica emittente nazionale che non smette di sorprenderci e di dimostrare come la radio sia ancora viva, resiliente e in grado di attirare gente da tutta Italia.

La festa ravviva Parco Sempione tra eventi, stand, sport e giochi che partono dalla mattina e accompagnano i partecipanti fino a tarda sera. 

Gli Speaker’s Corner di sabato 8 Giugno

Catteland

Alessandro Cattelan si improvvisa conduttore di un game show che si ispira (in maniera per niente velata) ad “Affari Tuoi”, gioco che mantiene incollati milioni d’italiani alla TV ogni sera. Non ci sono premi in denaro, chiaramente, ma “rimanenze di magazzino”, ovverosia oggetti che, per un motivo o per un altro, si ritrovavano nell’edificio di via Massena 2 (sede di Radio Deejay), pronti per essere consegnati a qualcuno.

Accompagnato da Fosca Donati e Maurizio RossatoSandrino pesca dal pubblico sette concorrenti che finiscono per portarsi a casa il premio contenuto nel loro pacco. Tra le tante cose: vinili, scarpe e magliette autografate da artisti e personalità radiofoniche. 

Un momento simpatico che ha dimostrato come basti poco per farsi compagnia e divertirsi, ma soprattutto di come le community radiofoniche siano in grado di riunirsi attorno alla volontà di condividere dei piccoli momenti con le voci che le accompagnano ogni giorno.

Pinocchio

A riguardo, l’emozione durante lo speaker corner di Pinocchio è schizzata alle stelle. Pina, Vale e Diego vengono inondati dagli applausi e dall’affetto del pubblico e non poche sono state le lacrime versate dai conduttori. Il programma va ormai in onda da ventitré anni, ma sembra essere inarrestabile in termine di ascolti e di coinvolgimento. 

La scelta di quest’anno: coinvolgere direttamente gli ascoltatori che si sono contraddistinti durante la trasmissione. Tra chi condivide i propri drammi amorosi con i conduttori, passando da bambini prodigio del tennis, fino ad arrivare ad ascoltatrici con talenti particolari (come imitare perfettamente la voce di Britney Spears). Pinocchio dimostra, ancora una volta, che la magia esiste e che è fatta di persone che, nella loro quotidianità, sul tragitto per tornare a casa dal lavoro, si sintonizzano e canticchiano la sigla di un programma che non sembra soffrire i segni del tempo.

I concerti di sabato e domenica: si balla anche sotto la pioggia

Il concerto di sabato 8 giugno ha visto alternarsi una grossa fetta della discografia pop italiana del momento: Gazzelle, Tananai, Geolier, Alfa, Angelina Mango, The Kolors, ecc.

Spunta a sorpresa un Guè Pequeno che accompagna Rose Villain durante “Come un tuono” e anche un’Annalisa che invece si trattiene e canta un intero medley delle sue hit più popolari.

Non ha avuto vita facile, invece, il concerto di domenica 9: dopo le prime esibizioni che hanno visto protagonisti come Tananai (in veste di DJ), Sophie and The Giants e gli Articolo 31, arriva Cosmo che si ritrova a suonare sotto un vero e proprio diluvio. Si continua però a ballare e, dopo una breve pausa, salgono sul palco altri volti celebri come Bob Sinclar e i Meduza.

Non è bastata neanche la pioggia torrenziale a bloccare lavoglia di far festa in nome dell’amore per la radio e per la musica. D’altronde è anche un po’ l’anima dello storico motto dell’emittente: one nation, one station, one love.

Testo di Maurizio de Bari. Foto di Maurizio de Bari e Rosella Verdiglione

Read in:

Picture of admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”